Gli smartphone con il pennino aumentano: ecco chi sfida Galaxy Note

Non solo Samsung Galaxy Note: il mondo degli smartphone con il pennino presenta anche altri dispositivi interessanti.

speciale Gli smartphone con il pennino aumentano: ecco chi sfida Galaxy Note
Articolo a cura di

Quando si parla di smartphone con pennino, la maggior parte degli appassionati pensa giustamente alla serie Samsung Galaxy Note, che ha recentemente visto approdare sul mercato il modello Galaxy Note 10 Lite, venduto a circa 610 euro su Amazon Italia. D'altronde, stiamo parlando di una gamma di dispositivi che ha fatto del pennino la sua caratteristica peculiare ed è innegabile che attualmente Galaxy Note 10+ e Galaxy Note 10 Lite siano gli "smartphone da battere" in questo segmento di mercato.
Per maggiori dettagli su cosa si può fare con il pennino su questi dispositivi, vi rimandiamo alla nostra recensione di Galaxy Note 10+. Ci sono però anche altre aziende che stanno puntando, in modo più o meno "aggressivo", all'utilizzo del pennino.
Si tratta di soluzioni meno famose rispetto a quelle Samsung e abbiamo quindi colto l'occasione del recente annuncio di Motorola Moto G Stylus per fare il punto della situazione su questo semisconosciuto, ma comunque interessante, angolo del mercato smartphone.

Motorola Moto G Stylus

Partendo dall'ultimo arrivato, Moto G Stylus è uno smartphone che è stato svelato da Motorola lo scorso 7 febbraio 2020. Si tratta di un dispositivo che punta molto sull'utilizzo del pennino, come si può intuire dal nome. L'accessorio verrà infatti incluso nella confezione di vendita e c'è uno slot per riporlo in basso a destra dello smartphone. Una volta estratto il pennino, compariranno automaticamente a schermo tutte le opzioni disponibili. Al momento sembra che il dispositivo sia destinato al mercato statunitense, dove verrà venduto a partire da questa primavera a un prezzo di 299,99 dollari.
Infatti, tra i modelli della nuova gamma di Motorola, attualmente lo smartphone prescelto per arrivare in Italia è Moto G8 Power. In ogni caso, considerando il prezzo di vendita ridotto, sicuramente Moto G Stylus può fare gola a una certa tipologia d'utenza. Per maggiori dettagli, vi rimandiamo al sito ufficiale di Motorola. Se volete vedere lo smartphone in azione, vi consigliamo di dare un'occhiata a questo video.

LG Stylo 5 e LG Q Stylus

LG è un'azienda che ha sempre voluto sperimentare. Poteva quindi mancare uno smartphone con pennino nel portfolio della società sudcoreana? Ovviamente no e infatti c'è Stylo 5, dispositivo lanciato in USA a luglio 2019 a un prezzo di 229,99 dollari. Stiamo parlando di uno smartphone di fascia bassa, montante un processore Qualcomm Snapdragon 450 e 3GB di RAM. Il dispositivo non è mai arrivato in Europa e in linea generale è passato un po' in sordina anche negli Stati Uniti d'America.
In ogni caso, Stylo 5 dispone di uno slot per il pennino in basso a destra e basta semplicemente estrarre quest'ultimo per attivare una schermata che permette di accedere alle varie funzionalità disponibili, dai promemoria fino alla possibilità di colorare immagini.

Insomma, potrebbe trattarsi di una soluzione interessante per chi ama gli smartphone con il pennino. Per ulteriori informazioni su LG Stylo 5, vi consigliamo di dare un'occhiata a questo video. Per quanto riguarda invece il nostro Paese, nel 2018 LG aveva fatto arrivare un dispositivo di questo tipo anche in Italia. Si chiama LG Q Stylus e può ancora essere trovato online a un prezzo inferiore ai 200 euro, ma chiaramente stiamo parlando di uno smartphone ormai datato sotto ogni punto di vista. Per maggiori dettagli, vi rimandiamo alla presentazione di LG.

Huawei Mate 20 X 5G e Mate 30 Pro

Pur non facendone una caratteristica peculiare e non fornendo il pennino in confezione, alcuni dispositivi delle famiglie di smartphone Huawei Mate 20 e Mate 30 dispongono del supporto ufficiale alla M-Pen. In particolare, i modelli compatibili disponibili in Italia sono Mate 20 X 5G e Mate 30 Pro. Venduta a circa 40 euro su Amazon Italia, la M-Pen non è altro che un pennino dotato di 4096 livelli di pressione che consente di prendere appunti direttamente nella schermata di blocco o comunque utilizzando l'applicazione legata ai promemoria.
Non manca inoltre la possibilità di mettere in atto rapidamente molte altre azioni, come effettuare uno screenshot circolare. Si tratta di una possibilità che è passata in sordina e che hanno provato in ben pochi, ma potrebbe fare gola a una certa tipologia d'utenza. Per saperne di più in merito a cosa si può fare con la M-Pen, vi invitiamo a vedere questo video.

Il brevetto del pennino di OPPO che può telefonare

Per quanto riguarda i brevetti depositati nell'ultimo periodo, sembra che le aziende che vogliono puntare sul pennino siano LG e OPPO. Infatti, la prima sta pensando a uno smartphone pieghevole con pennino, mentre la seconda a quanto pare vuole andare oltre e consentire agli utenti di effettuare chiamate tramite l'accessorio. In particolare, stando a quanto riportato da Lets' Go Digital, in un brevetto depositato la scorsa estate presso l'ente cinese Cnipa, OPPO descrive uno smartphone in cui il pennino può essere "estratto" dalla parte superiore del dispositivo, andandolo essenzialmente a "staccare" dalla scocca. Per quanto riguarda invece le chiamate, il pennino sfrutterebbe la connessione Bluetooth, un microfono, una batteria e degli altoparlanti integrati per permettere agli utenti di effettuare quest'operazione.
Probabile inoltre che vengano utilizzati dei pulsanti fisici per la gestione delle chiamate. Insomma, basta staccare la penna e si può rispondere da qualsiasi parte della casa, senza doversi portare sempre dietro lo smartphone, o perlomeno sembra essere questa l'idea di OPPO. Chiaramente, un semplice brevetto non significa che l'azienda cinese stia realmente realizzando un dispositivo del genere, ma è evidente che la società sta quantomeno pensando a questa eventualità.