Speciale Google ATAP: da Spotlight Stories a Project Tango, il futuro secondo Big G

Al Google I/O è tempo di guardare al futuro, con Spotlight Stories e Project Tango a fare da apripista a una serie di progetti molto interessanti, con cui Google afferma ancora una volta la sua anima innovatrice.

speciale Google ATAP: da Spotlight Stories a Project Tango, il futuro secondo Big G
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il Google I/O (Input/Output) è l'evento annuale dove il colosso di Mountain View presenta le sue ultime novità. Oltre alla conferenza di apertura dove vengono annunciati gli ultimi prodotti hardware e software, si svolgono una serie di presentazioni secondarie dedicate alle varie divisioni di Google.
Una delle più attese è stata sicuramente quella di ATAP. L'Advanced Technology and Projects Group si dedica allo sviluppo di prodotti e soluzioni molto innovative. Un gruppo di ingegneri e ricercatori, tra i migliori al mondo, capaci di dar vita ad una serie di progetti veramente all'avanguardia, grazie ad una metodologia di lavoro ripresa direttamente dal DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency) ed in collaborazione con università e aziende, grandi e piccole, di diverse nazionalità.
Tra i prodotti realizzati da questo gruppo, il più noto è sicuramente il Project Ara, lo smartphone modulare ormai famoso in tutto il mondo. Come di consueto la conferenza di ATAP è stata aperta dalla sua direttrice Regina Dugan, che ha poi lasciato spazio ai vari progetti su cui il gruppo sta lavorando.

Project Soli

Si tratta di un minuscolo sensore di movimento realizzato sfruttando la tecnologia radar. Il chip Soli opera all'interno dello spettro radar di 60 Ghz ed è in grado di catturare movimenti fino a 10.000 fotogrammi al secondo. Il Soli permetterà di inviare dei comandi a vari tipi di dispositivi, semplicemente rilevando a distanza i movimenti delle nostre dita, simili a quelli che oggi utilizziamo per controllare dispositivi dotati di touch screen. Il sensore è molto sensibile ed in grado catturare anche piccolissime azioni, ricreando una sorta di dispositivo virtuale di controllo. Grazie ad un incredibile processo di miniaturizzazione, il team di sviluppo, in soli 10 mesi, ha creato un piccolo dispositivo grande meno di una Micro Sd (meno di 2 pollici quadrati) capace di funzionare anche se coperto da ostacoli. Il Project Soli sarà disponibile già entro l'anno per essere integrato in vari dispositivi elettronici.

Project Soli.

Project Jacquard.


Project Jacquard

Il Project Jacquard è un tessuto capace di trasformarsi in un touchpad e prende il nome dall'omonimo telaio. Questo è stato, infatti, una delle più importanti invenzioni nella storia dell'industria tessile, in grado di produrre tessuti anche molto complessi.
Jacquard combina sottili filamenti metallici con filati naturali e sintetici come cotone, poliestere o seta, rendendoli abbastanza forti per essere tessuti su qualsiasi telaio industriale.

Il team di ricercatori di ATAP ha dimostrato, infatti, come si possa trasformare una giacca in un sistema di input capace di controllare app di ogni tipo. Il Project Jacquard supporta sia il semplice multi touch che lo swipe e dalle prime prove si è dimostrato già abbastanza preciso.
All'interno dei vestiti sarà poi inserita un piccola unità di controllo, non più grande di un bottone, che grazie alla tecnologia wireless sarà in grado di trasmettere i comandi ai vari dispositivi che si vogliono controllare.
Con grande stupore di tutti i presenti è stata annunciata una collaborazione con il noto marchio di abbigliamento Levis, che realizzerà vari tipi di indumenti con questo nuovo tessuto.

Project Abacus

Project Abacus è un nuovo sistema di sicurezza software per dispositivi mobili, il risultato di una massiccia collaborazione con 33 università e 1500 tester. Questo sistema si assicurerà che solo i reali possessori di smartphone Android possano accedere ai loro dispositivi e alle informazioni al loro interno. Tutto questo sarà possibile monitorando i comportamenti degli utenti insieme ad altri strumenti, come il riconoscimento facciale. Il sistema è già in un avanzato stato di sviluppo e durante la presentazione è stata mostrata una demo capace di distinguere automaticamente il vero proprietario di uno smartphone.

Project Vault

Il Project Vault è un nuovo sistema di protezione di dati racchiuso all'interno di una Micro Sd. E' una piattaforma di cifratura basata su una architettura completamente open source ed ha al suo interno un piccolo OS, un chip Arm, un generatore di numeri casuali ed una connessione NFC. Vault si comporta come una comune Micro Sd da 4 GB e funziona con qualsiasi sistema operativo. Per dimostrare le capacità di questo nuovo sistema è stata mostrata una chat tra 2 dispositivi Android, criptata attraverso il semplice inserimento al loro interno di una schedina Vault.

Google Spotlight Stories

Si tratta di un'app originariamente sviluppata per Motorola Moto X, che consente di esplorare in modo originale ed innovativo una storia, raccontata attraverso il nostro smartphone. Spotlight Stories è ora disponibile sul Play Store (tra poco anche su iOS) e supporta, per ora, solo alcuni modelli di smartphone.
Abbiamo avuto la possibilità di provare questa app su un Motorola Moto G 2014 con risultati sorprendenti. Questa applicazione trasforma il nostro cellulare in una finestra virtuale, che permette di scoprire i vari eventi raccontati in modo molto intuitivo. Basta muovere liberamente lo smartphone per spostare lo sguardo su nuove situazioni ed eventi ed esplorare l'ambiente virtuale in tutta semplicità.

Una volta installata la app avremmo la possibilità di scaricare quattro diverse storie. Le prime 3 sono dei brevi corti di animazione, scaricabili gratuitamente: Windy day vede come protagonista un curioso cappello rosso ed un simpatico topino; in Buggy Night seguiremo le avventure di un piccolo gruppo di simpatici insetti canterini; infine abbiamo Duet, creato in collaborazione con Glean Kean, uno dei più famosi disegnatori della Disney, autore di capolavori come Aladin, La bella e la bestia, Pocahontas e Tarzan.
Abbiamo lasciato per ultimo Help, un vero e proprio film di fantascienza, della durata di soli 5 minuti e ambientato a Los Angeles, realizzato da Justin Lin, regista di quattro episodi di Fast & Furious.
Per la realizzazione del corto è stato utilizzato un complesso sistema di ripresa, basato su 4 Red Camera con risoluzione 6K ognuna. Questo, inoltre, è il primo titolo a supportare un audio in 3D, indossando le nostre cuffie potremmo accedere ad un esperienza audio completamente avvolgente, dove il suono seguirà i nostri movimenti a 360 gradi.

Project Ara

La presentazione si è conclusa con il cellulare modulare di Google, il prodotto più famoso di ATAP. Con un po' di delusione, non sono stati fatti annunci sull'inizio del market pilot, il programma di test del Project Ara. Ulteriori novità verranno comunicate alla prossima conferenza degli sviluppatori.
Nella brevissima presentazione è stata mostrata, per la prima volta, la funzionalità di inserimento a caldo dei moduli. Il Project Ara è stato avviato senza problemi, senza il modulo fotocamera, che poi è stato successivamente inserito con il dispositivo già in funzione. Questa volta tutto è andato secondo i piani, permettendo di scattare la prima foto pubblica dal cellulare di Google. Subito dopo la fine della conferenza è stato annunciato che Paul Eremenko, capo dello sviluppo del Project Ara, lascerà Google per dedicarsi allo sviluppo di un nuovo centro di ricerca della Airbus.

Project Tango

In conclusione parliamo di Project Tango, un tablet in grado di ricreare virtualmente l'ambiente in cui ci troviamo grazie ad un sofisticato sistema di lenti e sensori. Questo prodotto ha terminato la sua fase di sviluppo all'interno di ATAP ed il progetto è ora portato avanti da un team separato. Il Project Tango è già acquistabile sul Play Store americano ad un prezzo di 512 dollari e fino ad ora sono stati consegnati 3000 kit di sviluppo, forniti anche alla NASA.

Le ultime novità su questo tablet sono state annunciate in un evento separato dove sono state mostrate, con varie demo, le funzionalità principali del progetto. Questo è in grado ricostruire e misurare digitalmente un ambiente reale e tracciare i nostri movimenti al suo interno. Il Tango supporta il motore grafico Unity, sarà quindi possibile creare facilmente dei giochi capaci di sfruttare i vari sensori integrati. Tramite una particolare docking indossabile sarà, inoltre, possibile trasformarlo in un visore VR. Per incentivare lo sviluppo di nuove app è stato annunciato un contest internazionale rivolto agli sviluppatori con vari premi in denaro.
Il team di sviluppo è anche al lavoro con Qualcomm per lo sviluppo di uno smartphone con integrati i sensori del Project Tango. Il nuovo cellulare dovrebbe arrivare nel terzo quadrimestre del 2015 ed avere a bordo il SoC Snapdragon 810.

Google ATAP La presentazione di ATAP ci ha veramente sbalordito per la quantità e qualità di innovazioni presentate. Non capita spesso di assistere ad eventi di questa portata con l’annuncio di prodotti veramente all’avanguardia, che presto saranno disponibili sul mercato. La prima prova di Spotlight Stories ci ha favorevolmente colpiti. L’applicazione è molto divertente e nello stesso tempo molto semplice da utilizzare. Un peccato non avere avuto nuove informazioni sul Project Ara. Il cellulare modulare di Google si sta avviando verso la fase finale di sviluppo ma sarà necessario attendere ancora del tempo per conoscere la sua data di arrivo sul mercato.

Altri contenuti per Google ATAP