Google Play Film: così la Grande G sfida Apple sul noleggio e l'acquisto

Anche se è Apple a dominare fra le piattaforme video di acquisto e noleggio, Google Play Film è una valida alternativa, decisamente più versatile.

speciale Google Play Film: così la Grande G sfida Apple sul noleggio e l'acquisto
Articolo a cura di

Negli ultimi anni, con l'avvento di internet ultraveloce, sul web sono spuntate quasi in ogni dove piattaforme di streaming in grado di offrire ai propri utenti film in alta e altissima definizione, a noleggio oppure in acquisto, talvolta anche con contenuti extra in aggiunta alla pellicola ufficiale.
Oltre alle "solite note", da iTunes a Chili, passando per i servizi di proprietà di Sony e Microsoft su PlayStation e Xbox, da anni ormai anche Google Play Film è in grado di dire la sua nel mondo del noleggio e dell'acquisto digitali. Cerchiamo quindi di capire come funziona la piattaforma video di Google e cosa offre.

Film su Google Play

Al pari di altre piattaforme concorrenti, anche Google Play Film mette a disposizione dei propri utenti film classici e di ultima uscita a noleggio oppure in acquisto. Con la prima modalità, sicuramente più economica, abbiamo la possibilità di noleggiare - letteralmente - un titolo dalla vasta videoteca di Google, esattamente come si faceva fisicamente nei negozi specializzati negli anni '80 e '90; la differenza in questo caso è che non abbiamo nessuna videocassetta o disco da visualizzare ma un file digitale, a nostra disposizione per ben 30 giorni dal momento effettivo del noleggio.

Una volta partita la riproduzione, abbiamo invece 48 ore di tempo per terminare la visione oppure ricominciarla tutte le volte che vogliamo; esaurito il tempo, il titolo semplicemente sparisce dalla lista dei noleggi attivi. Ben diversa la modalità di acquisto, che ci permette - a un prezzo che va solitamente dai 3,99 ai 19,99 euro, dipende da quanto sia nuovo un determinato titolo e dalle varie offerte - di conservare nella nostra personale libreria i nostri film preferiti, dai grandi classici immortali alle novità di grido, per averle sempre con noi, su diversi dispositivi.

Viste le diverse piattaforme di acquisto e noleggio disponibili sul mercato, perché mai dovremmo scegliere proprio Google Play Film per costruire la nostra personalissima videoteca virtuale? Certamente il servizio della Grande G ci mette a disposizione un ambiente estremamente familiare, che riprende il layout e l'esperienza del classico Google Play Store - conosciuta soprattutto dagli utenti Android. Acquistare un film è quasi come scaricare un'app per il nostro smartphone, cambia davvero poco, inoltre ritroviamo lo stesso Material Design comune a molte applicazioni Google, motivo per cui definiamo l'intera esperienza come "familiare". Inoltre, essendo un prodotto Big G, siamo certi della compatibilità su una grandissima varietà di dispositivi, mobili e non, a differenza ad esempio di Apple TV, applicazione disponibile soltanto sui Device della mela morsicata. I prodotti Google Play Film invece possono essere inviati a una Google Chromecast, visualizzati su Smart TV, computer, smartphone e tablet, anche di Apple. Parliamo dunque di un servizio "trasversale" ed estremamente versatile, perfetto per chi possiede magari dispositivi di produttori differenti e vuole avere i suoi film sempre a disposizione.

Intrattenimento on-the-go

Solitamente la maggior parte dei prodotti presenti sulla piattaforma sono disponibili sia a noleggio che ad acquisto, per scoprirlo basta vedere le pratiche etichette di colore rosso presenti nelle schede di ogni film - che indica la possibilità di acquisto & noleggio o soltanto acquisto.
Ma come possiamo pagare i nostri film sulla piattaforma di Google? Chi ha già utilizzato il proprio account Big G per acquisti di app sul Play Store, pagherà i titoli con la medesima carta di pagamento registrata, non ci sarà bisogno di aggiungere altro. Se invece è la prima volta che si effettua un acquisto nel microcosmo di Google, il sistema ci porta a una schermata per l'inserimento dei dati di una carta di pagamento, che sia di credito o di debito non è importante. È invece fondamentale ricordare come su Google Play Film sia da tempo arrivato il 4K HDR (proposto al medesimo prezzo dell'HD), disponibile però solo su dispositivi compatibili e con film selezionati. Per completezza vi diciamo anche che per visualizzare contenuti su computer è necessario avere installato un browser Chrome oppure Firefox.

La piattaforma mette a disposizione anche sottotitoli e audio multicanale in 5.1 in molteplici lingue, a seconda del prodotto, vi consigliamo sempre di visionare con attenzione le varie schede film per capire esattamente cosa state per noleggiare o acquistare. Da sottolineare poi la possibilità di assegnare una valutazione (da 1 a 5 stelle) e inserire un commento pubblico a ogni film acquistato.
Tornando ai dispositivi mobili, è importante segnalare la possibilità di scaricare i contenuti acquistati/noleggiati per vederli in qualsiasi momento, anche offline, magari in situazioni in cui non abbiamo accesso alla rete oppure vogliamo limitare il consumo di dati.