I più grandi eventi scientifici del 2021, da Neuralink al dossier UFO

Il 2021 è stato un grande anno dal punto di vista scientifico. Per questo abbiamo riassunto alcuni degli eventi più significativi.

I più grandi eventi scientifici del 2021, da Neuralink al dossier UFO
Articolo a cura di

Ci ricorderemo a lungo degli ultimi anni, nel bene e nel male. Le pagine di storia racconteranno con precisione tutto quello che è successo e, tra notizie più o meno incoraggianti, si potrà notare sicuramente una cosa: che l'essere umano è impavido ed è sempre alla ricerca di un nuovo traguardo da superare. Oggi, infatti, faremo un elogio alla scienza e alla ricerca - grande protagonista dell'ultimo periodo, grazie soprattutto ai vaccini contro il coronavirus... ma non solo. Sono tanti gli eventi degni di nota, ma oggi abbiamo deciso di parlarvi dei più grandi eventi scientifici del 2021, in vista di un anno ancora più ricco di Scienza!

Il rover Perseverance atterra su Marte

Un evento che sicuramente è stato sulla bocca di tutti e su tutti i titoli di giornale. Perseverance è stato il primo rover ad atterrare da quando Curiosity è arrivato nel 2012, diventando il veicolo spaziale più avanzato che la NASA abbia mai inviato su un altro pianeta.

Perseverance è atterrato all'interno del cratere Jezero dopo aver attraversato quelli che in gergo vengono chiamati i "sette minuti di terrore". L'obiettivo del rover è quello di cercare direttamente la vita su Marte. Ne vedremo sicuramente delle belle durante i prossimi anni.

É stato rilasciato il rapporto completo sugli UFO

Dopo aver fatto discutere per mesi gli appassionati e non, il rapporto sugli UFO analizzato dal governo degli Stati Uniti è stato finalmente rilasciato il 25 Giugno 2021. Un evento molto importante, non per quello che è stato affermato all'interno documento, che descrive semplicemente degli eventi "poco chiari", ma perché per la prima volta si è discusso pubblicamente, e soprattutto alla luce del Sole, di argomenti che fino a qualche tempo fa venivano bollati come mere "chiacchiere complottiste".

Attenzione, questa ovviamente non è una conferma dell'esistenza degli alieni, ma che gli UAP, Unidentified Aerial Phenomena sono reali e "potrebbero" essere anche frutto di tecnologie segrete di paesi come Cina o Russia. Intanto, anche la NASA ha affermato che studierà questi fenomeni aerei.

Neuralink utilizzato su una scimmia che gioca a Pong con la mente

I "Neuralink" sono dispositivi con interfacce neurali impiantabili. L'obiettivo dell'azienda Neuralink Corporation - fondata da un gruppo di imprenditori tra cui anche Elon Musk - è quello di creare dispositivi in grado di curare gravi malattie cerebrali, permettere di controllare arti protesici e, come fine ultimo, quello di potenziare gli esseri umani.

Senza alcun dubbio c'è ancora molto lavoro da fare, ma intanto ad aprile del 2021 è stata mostrata una scimmia che ha giocato a Pong con la sua mente. Sicuramente una notizia incredibile e un vero e proprio punto di svolta per il futuro degli esseri umani. Certo, l'idea di Musk di "fondere la mente umana con l'intelligenza artificiale" è sicuramente discutibile, ma sicuramente prossimamente una tecnologia del genere potrebbe aiutare molti di noi.

Nell'orbita terrestre arriva Tiangong, la stazione spaziale cinese

La Cina non può accedere all'interno della Stazione Spaziale Internazionale. Il paese, infatti, è stato escluso dalla ISS dal 2011, quando il Congresso degli Stati Uniti ha approvato una legge che vieta il contatto ufficiale americano con il programma spaziale cinese a causa di preoccupazioni sulla sicurezza nazionale.

All'epoca la Cina non era sicuramente tra i Big del settore, ma negli ultimi anni ha colmato questo divario diventando una delle principali protagoniste dello spazio. Così, tra le varie conquiste, il 29 aprile 2021 la Cina ha avviato la costruzione di Tiangong, la stazione spaziale cinese, che sarà ampliata ancora di più entro i prossimi anni, ma già accessibile agli astronauti.

Il tokamak EAST della Cina stabilisce un nuovo record mondiale per la fusione nucleare

Potremmo trovarci all'alba della fusione nucleare e addirittura diversi scienziati la considerano "dietro l'angolo". Ad alimentare le speranze sono i numerosi esperimenti che si stanno verificando in tutto il mondo e, tra i tantissimi nuovi record che vengono infranti giorno dopo giorno, di grande rilevanza fu sicuramente quello condotto dall'Experimental Advanced Superconducting Tokamak (East), reattore sperimentale dell'istituto di scienze fisiche di Hefei.

L'esperimento condotto dai ricercatori portò il plasma del reattore sperimentale a una temperatura di 120 milioni di gradi celsius per ben 101 secondi. Un record davvero incredibile. Pensate che all'interno del nucleo del Sole la temperatura raggiunge "solo" i 16.000.000 di gradi.

Viene scoperta 2014 UN271, la più grande cometa di sempre

Chiamata anche cometa Bernardinelli-Bernstein, in onore dei suoi scopritori Pedro Berardinelli e Gary Bernstein, il corpo celeste è stato individuato ai confini del Sistema Solare mentre erano in corso degli studi sulle immagini raccolte tra il 2014 ed il 2018 per il Dark Energy Survey.

La 2014 UN271, che si stima abbia un diametro di 100-200 chilometri, circa 10 volte quello della maggior parte delle comete, potrebbe essere un pezzo di un corpo celeste ghiacciato scagliato fuori dal sistema solare all'inizio della sua storia. Il corpo celeste raggiungerà il suo perielio, ovvero il punto più vicino al Sole, nel 2031 e si troverà a una distanza di 11 unità astronomiche - simile alla distanza di Saturno.

Scoperto l'Uomo drago, una specie sconosciuta imparentata con l'Homo sapiens

Gli archeologi quest'anno hanno fatto una scoperta davvero incredibile, che potrebbe (forse) farci riscrivere la maggior parte dei libri di storia. Prima, però, un po' di contesto di questa storia degna di un film di Indiana Jones: nel 1933, all'interno di un fiume della città di Harbin, in Cina, venne scoperto da un operaio cinese un grosso cranio perfettamente conservato di un uomo. Poiché all'epoca la regione era occupata dai giapponesi, l'operaio decise di nascondere per bene la scoperta. Soltanto nel 2018, quando l'uomo era in punto di morte, rivelò il segreto al nipote.

Ricostruzione dell'aspetto dell'Homo Longi

Il teschio dell'Uomo drago

Il nipote ha rivelato la scoperta e, dopo diverse analisi geochimiche, è stato scoperto che il teschio risale ad almeno 146.000 anni fa. A causa di alcune caratteristiche anatomiche inedite per ominidi dell'epoca, questo teschio potrebbe essere appartenuto a una specie evolutivamente più vicina ai sapiens persino dei Neanderthal. Il suo nome ufficiale è Homo longi, o "Dragon Man", perché la scoperta è stata rinvenuta nella regione del Dragon River, nel nordest della Cina.

Il metodo CRISPR cura con successo una malattia genetica del fegato

Il metodo CRISPR è uno strumento capace di modificare facilmente il genoma umano, per curare malattie causate da mutazioni del DNA. Tuttavia, nell'agosto del 2021, i ricercatori hanno pubblicato i risultati di uno studio clinico di sei persone in cui i medici hanno tentato di correggere un difetto genetico che causa una rara condizione del fegato chiamata polineuropatia amiloide familiare (FAP) o polineuropatia amiloide da transtiretina (TTR).

La tecnologia di modifica genetica è arrivata al fegato, dove è andata a lavorare per correggere le cellule difettose. Il trattamento è avvenuto nell'ambito di uno studio clinico di Fase I e dai risultati pubblicati sembra aver portato ad un notevole miglioramento clinico dei pazienti.

Approvato il primo vaccino contro la malaria

La malaria è una malattia trasmessa dalle zanzare e che uccide più di 400 mila persone ogni anno. Proprio qualche mese fa, in una notizia che potremmo definire storica, l'Organizzazione mondiale della sanità ha approvato il primo vaccino contro la malaria per i bambini.

Il vaccino previene una malattia che causa il 94% delle sue vittime nell'Africa subsahariana ed è inoltre il primo sviluppato contro un parassita, il Plasmodium falciparum, nell'uomo. Secondo uno studio del 2020, se il vaccino dovesse essere distribuito nei Paesi con la più alta incidenza della malattia al mondo, potrebbe prevenire 5,4 milioni di casi e 23.000 decessi di bambini di età inferiore ai cinque anni.

NASA lancia DART, missione che devierà un asteroide

Il 24 novembre 2021 alle ore 22:21, dalla Vandenberg Space Force Base in California, un razzo SpaceX ha lanciato la missione Double Asteroid Redirection Test (DART). Un veicolo spaziale che, in poche parole, si scontrerà contro un asteroide per capire se, in futuro, potremo utilizzare lo stesso metodo per deviare qualche possibile asteroide in rotta di collisione verso la Terra.

Il bersaglio scelto è 65803 Didymos, un asteroide costituito da un corpo principale di 780 m di diametro e un piccolo asteroide binario di 160 m denominato 65803 I Dimorphos. É proprio con quest'ultimo che si schianterà DART, ma scopriremò se la missione avrà successo soltanto nel 2022.

Per voi, invece, qual è stata la più grande scoperta del 2021? Fatecela sapere, come sempre, nello spazio dedicato ai commenti.