Speciale Guida all'acquisto della scheda video

Le GPU sono l'elemento fondamentale di ogni PC da gaming, che ne determina le performance durante il gioco. Diamo quindi uno sguardo ad alcune delle proposte più interessanti attualmente sul mercato.

speciale Guida all'acquisto della scheda video
Articolo a cura di

Scegliere una scheda video è un'operazione piuttosto complessa, i dati da spulciare sono tanti, a cominciare dalle specifiche tecniche. Proprio su queste ultime le cose si fanno più difficili e non sempre è semplice comprendere i dettagli hardware - senza contare che le specifiche non sono poi tutto, e c'è tanto altro dietro. Insomma, catalogare una GPU non è cosa immediata, ed è qui che questo articolo/guida vuole cercare di fare più chiarezza. Abbiamo deciso di stilarla in modo semplice e lineare per aiutarvi nell'acquisto della vostra prossima scheda grafica, dividendo i prodotti per fascia di prezzo. La scelta dei gruppi è stata effettuata basandoci anzitutto sull'esperienza, e i gruppi formati dovrebbero risultare piuttosto significativi. Abbiamo ritenuto utile fissare una granularità più elevata nelle fasce entry-level, mentre si è preferito ampliare gli intervalli man mano che salivamo col prezzo. Da ogni step abbiamo decretato un solo vincitore, in modo che il tutto fosse più immediato possibile. Si è inoltre brevemente motivata ogni conclusione a cui siamo giunti e, ove sensato, abbiamo proposto anche qualche alternativa.
Oltre che del prezzario corrente, si è tenuto conto sia delle prestazioni che dei consumi delle singole GPU. Ci siamo focalizzati esclusivamente sulle singole schede, sottraendosi a configurazioni SLI e/o Crossfire per evitare di introdurre complessità non volute nella guida. Vi auguriamo buona lettura!

Fascia 100-150€

La fascia più bassa parte da un minimo di 100€, che riteniamo sia davvero il costo più basso possibile per avere qualcosa di decente e che dia un po' di soddisfazione. Per questa fascia il nostro consiglio ricade sulla AMD Radeon R7 360. Questa GPU ha 2GB di memoria video, sufficienti per giocare in FullHD. A tale risoluzione questa scheda grafica non si comporta per niente male ed offre prestazioni giocabili su praticamente tutti i titoli, facendo ovviamente attenzione a filtri ed effettistica, che possono far crollare gli FPS.
Se preferite NVIDIA si può prendere in considerazione anche la GeForce GTX 750 Ti, la prima GPU con architettura Maxwell messa in commercio. In quanto a performance questa scheda soccombe alla controparte AMD, ma il consumo medio è inferiore. Virate quindi sulla 750 Ti solo se l'efficienza energetica è la vostra assoluta priorità. Il prezzo di entrambe le soluzioni è pressoché identico.

Fascia 150€-200€

In questa fetta di mercato la questione è decisamente interessante. Diciamo subito che c'è un sostanziale pareggio tra la recente NVIDIA GeForce GTX 950 e l'AMD Radeon R7 370, ma nel dubbio noi propenderemmo per quest'ultima scheda. La Radeon è leggermente meno veloce ma è anche lievemente più economica, e quando si tratta di consumi questa vince senza troppe storie. E' per tale ragione che, nell'incertezza, noi preferiamo la GPU AMD. L'R7 370 tra l'altro è disponibile anche in una versione con 4 GB di RAM, che potrebbe essere particolarmente appetibile per gli utenti che desiderano fruire di risoluzioni più elevate. Entrambe le schede grafiche permettono comunque di giocare a 1080p a dettagli medi nella quasi totalità dei titoli, e in qualche caso di attivare persino i filtri. In conclusione, scegliete la scheda prodotta dall'azienda che più vi convince, ma se l'eterna disputa fra le due società non vi sta a cuore allora andate sul modello Radeon.

Fascia 200€-300€

Fra i 200 e i 300 euro c'è un chiarissimo vincitore: AMD Radeon R9 380. Tale prodotto è più veloce della NVIDIA GeForce GTX 960 - che non riesce a tenergli testa - e permette tra l'altro di giocare anche a 1440p, tenendo bassi e/o disabilitando gli effetti grafici più pesanti. Le prestazioni della GTX 960 non si discostano troppo da quelle della sua sorella più piccolina, la GTX 950, e per questo non ve la consigliamo. I prezzi della R9 380 sono generalmente di una decina d'euro più elevati, ma l'extra costituisce un investimento intelligente.

Fascia 300€-400€

Passiamo alla zona medio-alta del mercato consumer, con le prestazioni che iniziano ad essere superiori alla media. Non tutti gli utenti sono disposti a spendere tanto, ma chi ne ha l'interesse deve sapere che qui le soluzioni sono due: si tratta della NVIDIA GeForce GTX 970 e dell'AMD Radeon R9 390. La seconda è solo appena più prestante della GTX, ma spesso non si nota neppure. Di suo la GeForce è decisamente più efficiente grazie alla evoluta GPU GM204, ed è per questo che noi la preferiamo. Inoltre la R9 390 è più costosa, ma offre addirittura 8GB di memoria video - piuttosto inutili se non giocate a risoluzioni altissime. Ad ogni modo tutte e due le schede video non soffrono la risoluzione QHD, anche con i dettagli alti. Quindi, se siete fra i giocatori in possesso di uno schermo 4K o di una configurazione multi-monitor e potete permettervi di spendere una cinquantina di euro in più allora prendete la Radeon R9 390. Per tutti gli altri la GTX 970 è la soluzione obbligata.

Fascia 400€-500€

Sulla fascia alta la nostra scelta ricade sulla AMD Radeon R9 390X. La Radeon R9 390X costa decisamente meno della NVIDIA GeForce GTX 980 ed è solo il 2% più lenta. L'unico svantaggio è che consuma un po' in più, ma non è nulla di cui preoccuparsi. Considerato anche che, badando bene ai settaggi, entrambe le schede grafiche possono essere utilizzate in 4K, gli 8GB della 390X potrebbero risultare utili in determinate situazioni. Se però non vi tocca tale risoluzione, volete avere consumi più bassi e il prezzo non vi spaventa, allora andate sulla controparte NVIDIA.

Fascia >500€

Oltre i 500 euro si entra nel gotha delle moderne GPU. La lotta a due è vinta della NVIDIA GeForce GTX 980 Ti, una scheda video velocissima. Batte l'AMD Radeon Fury X in quanto a performance, essendo circa il 4% più veloce. La soluzione targata NVIDIA costa inoltre meno, è energeticamente efficiente e si overclocca meglio, fattore che in questa fetta di mercato diventa di rilevanza. E non stiamo considerando che per acquistare la Fury X si fa più fatica, perché la disponibilità è ancora limitata. Se desiderate comprare la GTX potete fra l'altro scegliere fra tanti modelli personalizzati dai vari produttori, che offrono un boost prestazionale rispetto alla versione reference.


Guida all'acquisto della scheda video L’esito della battaglia è chiaro, lo scettro di migliore scheda video va alla NVIDIA GTX 980 Ti. Fra quest’ultima e la R9 390X si piazza la AMD Radeon Fury. Vi consigliamo di tenere da parte il vostro denaro ancora un per un po’, se potete, e di acquistare direttamente una 980 Ti. La Fury X non è una scheda da non considerare, ma il problema è che soffre ancora oggi di esigue scorte in possesso dei retailer, e ciò ha fatto lievitare i prezzi. Per adesso, quindi, guardate e passate oltre se ne avete la possibilità. In questa fascia di prezzo non abbiamo tenuto conto della NVIDIA GeForce GTX Titan X, perché offre prestazioni paragonabili alla GTX 980 Ti ma costa quasi il doppio. Un cenno va fatto anche alla AMD Radeon R9 Nano, una soluzione molto particolare e veloce quasi quanto una Fury X. La Nano è una GPU molto compatta, con un rapporto prestazioni/area elevatissimo. Disponibilità permettendo, si acquista attorno ai 650€ e ve la suggeriamo se state costruendo un PC mini-ITX.