Hisense X: i nuovi TV OLED 4K in arrivo in Italia nel 2019, ma a che prezzo

Hisense ha lanciato in Australia la sua prima linea di TV OLED, con due modelli da 55 e 65 pollici, che arriveranno il prossimo anno in Italia.

speciale Hisense X: i nuovi TV OLED 4K in arrivo in Italia nel 2019, ma a che prezzo
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Hisense è famosa in Italia per i suoi TV LCD dal buon rapporto qualità prezzo. Nell'ultimo periodo, la casa cinese ha stretto importanti partnership con Samsung e TCL per la produzione e la promozione della tecnologia QLED, entrando nella QLED Alliance. Questo lasciava presupporre una strada già segnata per Hisense, che sembrava puntare proprio sui pannelli QLED per la sua lineup, una previsione che però è stata smentita dall'arrivo, in Australia, degli Hisense X, una nuova gamma TV basata invece sulla tecnologia OLED, con pannelli realizzati da LG.
Una scelta commerciale che potrebbe avere ripercussioni non da poco sul mercato internazionale, visto che ora gli unici produttori a non avere a listino televisori di questo tipo sono rimasti Samsung e TCL. Chi si aspetta prezzi vantaggiosi rimarrà però deluso, almeno osservando i listini, che piazzano le due varianti da 55 e da 65 pollici a 3499 e a 4999 dollari australiani, circa 2250€ per il modello più piccolo.

I prezzi rimangono alti

L'ingresso di Hisense nel mercato degli OLED è interessante, soprattutto perché aumenta la varietà dell'offerta, ma la concorrenza rimane comunque solo parziale. Il produttore cinese ha scelto LG per la produzione dei pannelli, una scelta obbligata, visto che l'azienda coreana è la monopolista in questo campo. Difficile quindi aspettarsi prezzi molto diversi da quelli attuali, fatto confermato dai listini australiani. Listini che vanno presi però con le pinze, la semplice conversione non basta per stimare il costo degli Hisense X per l'Italia. Per saperlo bisognerà attendere l'arrivo in Europa di questi due modelli, previsto per l'inizio del 2019 anche nel nostro paese. I due TV utilizzano un pannello OLED 4K a 10 bit, installato su una base dalle linee tagliate e piuttosto aggressive. Il design scelto da Hisense sembra molto accattivante, merito anche dello spessore ridotto dello schermo. Pieno supporto è dato al formato HDR, con gli standard HDR10 e HLG (non si hanno informazioni sul Dolby Vision), mentre gli ingressi comprendono 4 HDMI, di cui solo 2 con standard 2.0b e HDCP 2.2, le altre si fermano invece alla versione 1.4. Basilare la parte audio, con due speaker da 10 W, mentre è presente il Wi-Fi ac, utile per gestire al meglio anche gli streaming in 4K. La gestione delle immagini in movimento è affidata alla tecnologia Smoooth Motion Rate 200, mentre il sistema operativo è gestito da un processore Quad Core. A proposito del sistema operativo, questo è basato sulla piattaforma VIDAA U 2.5.

Hisense non sembra aver fatto particolari rinunce dal punto di vista delle componenti e delle caratteristiche inserite nella gamma X, motivo per cui il prezzo, al suo arrivo in Italia, potrebbe allinearsi a quello delle proposte già ora sul mercato. In questo caso, l'offerta di Hisense rischia di passare inosservata, vista la concorrenza di Sony, Panasonic, Philips ed LG, marchi ben più radicati nel nostro territorio. Se a questo aggiungiamo che a gennaio LG presenterà pannelli OLED di nuova generazione al CES di Las Vegas, otteniamo un quadro piuttosto nebuloso per questi TV.
Tutto dipenderà dal prezzo: se Hisense riuscirà a proporsi in Italia con una cifra aggressiva per il modello da 55" il successo sarà assicurato. Ma se i costi rimarranno simili a quelli visti in Australia, allora la gamma X rischia di finire nel dimenticatoio prima ancora di arrivare sul mercato.