Honor Magic 2: niente Notch e fotocamera a scomparsa per il top di gamma

La presentazione dell'Honor Magic 2 si avvicina, intanto possiamo già dare uno sguardo al telefono e ad alcune delle sue specifiche.

speciale Honor Magic 2: niente Notch e fotocamera a scomparsa per il top di gamma
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Honor e Huawei sono sempre più in competizione. Basta vedere quanto accaduto al recente IFA di Berlino, quando Honor ha annunciato il processore Kirin 980, uno dei punti forti del nuovo Mate 20 Pro, con un giorno di anticipo rispetto alla casa madre. Lo stesso processore che sarà a bordo del prossimo Honor Magic 2, un top di gamma che punta tutto su un hardware potente ma soprattutto su un design unico nel suo genere, che unisce passato e presente della telefonia.
Il suo particolare meccanismo di estrazione delle fotocamere sembra preso direttamente dal Nokia N95, mentre lo schermo borderless, senza notch, dona un tocco di modernità abbastanza unico, visto che proprio la tacca è presente in modo massiccio negli smartphone Android oggi. Ecco perché Honor Magic 2 è uno smartphone molto interessante e che potrebbe arrivare in Italia a un prezzo piuttosto conveniente.

Passato e presente della telefonia

Il notch è ormai utilizzato su larga scala negli smartphone Android. Anche il recente Mate 20 Pro di Huawei lo sfrutta, per celare alla vista i sensori necessari al riconoscimento facciale 3D. Honor però con il suo Magic 2 ha voluto puntare su un design differente, che massimizza la superficie disponibile per il display, eliminando in pratica tutto il superfluo. Niente notch e niente fotocamera frontale: a parte i piccoli bordi laterali, Magic 2 è a tutti gli effetti uno smartphone borderless, che saprà intercettare i gusti di una larga fascia di utenti. La fotocamera frontale è nascosta all'interno della scocca e si estrae con una semplice pressione nella parte bassa del pannello. Una scelta che abbiamo visto anche nel recente Oppo Find X, ma qui declinata in una variante più semplice. Oppo infatti utilizza un sistema misto, elettronico e meccanico, per estrarre la fotocamera dalla scocca. Magic 2 invece richiede una semplice pressione verso l'alto della parte frontale del device per sollevarla, un meccanismo che ricorda un po' quello visto in un classico del passato, il Nokia N95. Nel caso del Nokia lo slideer consentiva di accedere al tastierino numerico, Honor Magic 2 invece lo utilizza per celare la fotocamera frontale e liberare così lo schermo dal notch. Altro elemento nascosto alla vista è il lettore di impronte, che a questo punto dovrebbe essere posizionato sotto al display. La cam frontale dovrebbe invece sfruttare il riconoscimento facciale 3D, che stiamo apprezzando molto sul Mate 20 Pro.
Honor dovrebbe passare alla tecnologia OLED questa volta per lo schermo, abbandonando quella LCD utilizzata finora per i suoi top di gamma, mentre la diagonale dovrebbe essere da 6.39 pollici, con risoluzione Full HD+. All'interno, come anticipato durante l'IFA di Berlino di quest'anno, troviamo un processore Kirin 980, il primo disponibile su Android realizzato con processo produttivo a 7 nm.

Troviamo poi 6-8 GB di RAM e 128-256 GB di memoria interna. Il comparto fotografico dovrebbe ricalcare quello visto sul Mate 20 Pro, con tre sensori posteriori di cui non si conoscono ancora le caratteristiche, ma uno di questi dovrebbe sfruttare un grandangolo, proprio come nel top di gamma Huawei. Il prezzo di Honor Magic 2 dovrebbe essere piuttosto competitivo, si parla di cifre intorno ai 600€ in Italia, che se dovessero essere confermate farebbero di questo smartphone uno dei più interessanti di questo fine 2018.