HTC U11 Plus: tutti i rumor sul prossimo flagship della società taiwanese

Facciamo il punto della situazione su quanto emerso relativamente al prossimo flagship della società taiwanese: HTC U11 Plus.

HTC U11 Plus: tutti i rumor sul prossimo flagship della società taiwanese
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

L'ultima grande tendenza nel mercato degli smartphone è sicuramente il borderless, con tutte le società produttrici di dispositivi impegnate in una "gara" a chi elimina maggiormente i bordi. Borderless non significa necessariamente un design o un'esperienza d'uso migliore, ma è innegabile che l'eliminazione delle cornici consenta di aumentare la dimensioni degli schermi diminuendo allo stesso tempo le dimensioni complessive. Ecco, allora, che anche una società come HTC, che finora non era mai caduta in "tentazione", sembra ora intenzionata a lanciare il suo primo smartphone senza bordi: HTC U11 Plus. D'altronde, dopo l'acquisizione della divisione smartphone della società da parte di Google, è chiaro che HTC debba provare a seguire altri percorsi se vuole continuare a produrre device in autonomia. Andiamo ad analizzare nel dettaglio i rumor riguardanti questo dispositivo!

Design

Stando ai primi render e concept emersi in rete, HTC U11 Plus sembra riprendere a piene mani il design della "variante base", con solamente alcune modifiche. Quello che salta subito all'occhio è sicuramente il display borderless, senza bordi curvi ai lati. Rispetto ad HTC U11 si passa dai 5.5 ai 5.9 pollici della variante Plus. Le dimensioni dello smartphone dovrebbero essere leggermente più grandi: 158.2 x 74.6 x 9.1 millimetri. Gli autori del leak hanno ricavato questi dati a partire dai modelli CAD, che sono stati successivamente utilizzati per realizzare il video rendering 3D che potete vedere qui sopra. In particolare, nel rendering si vede bene la finitura Liquid Surface, accompagnata da linee pulite ed eleganti.

Caratteristiche tecniche

La componente caratterizzante di questo smartphone dovrebbe essere il display, con un pannello da 5.99 pollici prodotto da JDI con risoluzione QHD+ (2880x1440 pixel) e rapporto di forma di 18:9. Per quanto riguarda le altre caratteristiche tecniche, dovrebbero essere del tutto simili a quelle già viste sulla versione "base" di HTC U11. Probabilmente, dunque, troveremo una CPU octa-core Qualcomm Snapdragon 835 operante alla frequenza massima di 2.45 GHz, il massimo presente attualmente sul mercato (con Snapdragon 845 che dovrebbe essere esclusiva di Samsung Galaxy S9). Abbiamo poi una GPU Adreno 540 affiancata da 4GB di RAM e 64/128GB di memoria interna UFS 2.1. Per quanto riguarda il comparto fotografico, i sensori dovrebbero essere da 12 MP per la parte posteriore e da 8 MP per la parte anteriore. L'unica novità potrebbe essere la batteria, ampliata a 3.300 mAh contro i 3.000 mAh della "variante base". Alcuni rumor parlano addirittura di una batteria da 4.000 mAh, che potrebbe garantire ad HTC U11 Plus un'autonomia superiore agli altri top di gamma.

Non dovrebbero mancare tutte le connettività richieste dal mercato odierno degli smartphone (compresa una porta USB Type-C), il sensore di impronte digitali e la certificazione IP68. Sarà probabilmente assente, invece, il jack audio da 3.5mm. Il sistema operativo sarà con ogni probabilità Android Oreo. È praticamente certa anche la presenza della funzionalità Edge Sense, che permette di effettuare varie azioni semplicemente "strizzando" i lati dello smartphone. Insomma, si tratta di un HTC U11 migliorato soprattutto dal punto di vista del display e della batteria.

Disponibilità

HTC U11 Plus dovrebbe essere annunciato nel corso di uno speciale evento che si terrà il prossimo 2 novembre a Taipei, con l'inizio delle vendite che dovrebbe avvenire nello stesso mese. Negli stessi giorni dovrebbe essere commercializzata anche la già annunciata variante Life, ovvero il modello più economico montante Android One. Il prezzo di entrambe le versioni è ancora sconosciuto, ma si vocifera sia di circa 799 euro per il modello Plus. Staremo a vedere, il 2 novembre non è poi così lontano.