Huawei P30 e P30 Pro: caratteristiche, prezzi e immagini dei top di gamma

Huawei P30 e P30 Pro sono finalmente tra noi e già disponibili all'acquisto: facciamo il punto della situazione sui nuovi flagship.

Huawei P30 e P30 Pro: caratteristiche, prezzi e immagini dei top di gamma
Articolo a cura di

Dopo aver preso in giro Apple per il "riscaldamento", Huawei ha presentato in pompa magna a Parigi la sua nuova serie di smartphone top di gamma P30. Visto il proliferare di rumor e leak delle scorse settimane, non ci sono in realtà state molte sorprese legate ai vari dispositivi, ma la conferma di quanto visto va a delineare un quadro piuttosto interessante.
Infatti, la società cinese ha deciso di puntare parecchio sul comparto fotografico, introducendo un sistema a periscopio, in grado di sfruttare uno zoom ottico 5x, uno zoom ibrido 10x, che lavora essenzialmente senza perdita di qualità, e uno zoom digitale 50x. Tuttavia, Huawei P30 e P30 Pro dispongono di caratteristiche da veri top di gamma anche in tutti gli altri contesti. Andiamo, quindi, a fare il punto della situazione.

Caratteristiche tecniche, prezzo e uscita

Partendo dal design, Huawei P30 riprende in larga parte il look degli ultimi arrivati della gamma Mate (che ci hanno convinto, come potete leggere nella nostra recensione di Huawei Mate 20 Pro). Tuttavia, questa volta entrambi i modelli (P30 e P30 Pro) dispongono di un notch "a goccia" e dunque la loro parte anteriore si distingue solamente per la grandezza del pannello. La variante base monta uno schermo da 6,1 pollici, mentre P30 Pro dispone di un display da 6,47 pollici. Entrambi i pannelli sono degli OLED FullView con risoluzione Full HD+ (2340 x 1080 pixel) e aspect ratio 19,5:9. Nonostante questo, il modello Pro introduce un'interessante novità: la tecnologia Huawei Acoustic Display Technology, che sfrutta lo schermo dello smartphone come altoparlante, in modo simile al Crystal Sound OLED di LG G8s ThinQ.

Sotto la scocca, troviamo un processore octa-core Kirin 980 con processo produttivo a 7nm operante a una frequenza massima di 2,6 GHz (2 x Cortex A76 2,6 GHz + 2 x Cortex A76 1,92 GHz + 4 x Cortex A55 1,8 GHz), affiancato da una GPU Mali-G76 e da 6GB (P30)/8GB (P30 Pro) di RAM e da 128GB (P30 e P30 Pro)/256GB (solo P30 Pro) di memoria interna (espandibile tramite NanoSD fino a 256GB). Insomma, una configurazione di tutto rispetto che sicuramente non ha problemi né in ambito quotidiano né per quanto riguarda il gaming.

Come già accennato in precedenza, la caratteristica peculiare della nuova gamma è però il comparto fotografico. Huawei P30 Pro dispone di una fotocamera anteriore da 32MP (f/2.0, HDR+) per i selfie e una tripla fotocamera posteriore da 40MP (SuperSensitive, f/1.6) + 20MP (f/2.2, grandangolare) + 8MP (f/2.4, tele, zoom ibrido 10x) + sensore ToF per la profondità di campo.
Quest'ultima può arrivare a uno zoom digitale 50x e ha lasciato tutti a bocca aperta durante la presentazione, quando è riuscita a catturare dettagliatamente la Luna in un contesto in cui iPhone XS Max e Samsung Galaxy S10+ non ci sono riusciti. Insomma, potremmo essere veramente dinanzi al miglior comparto fotografico in circolazione, non a caso Huawei P30 Pro è già primo su DxOMark con 112 punti.

La versione base invece è limitata da questo punto di vista e monta una tripla fotocamera posteriore da 40MP (f/1.8) + 16MP (f/2.2, grandangolare) + 8MP (f/2.4, tele, zoom ibrido 5x), mentre il sensore anteriore rimane da 32MP (f/2.0). Entrambi gli smartphone supportano però la funzionalità Dual-View Recording, che sfrutta la fotocamera principale e lo zoom per registrare due video contemporaneamente, in modo da avere un maggior dettaglio della scena. Parlando delle dimensioni dei dispositivi, per P30 Pro sono di 158 x 73,4 x 8,41 mm, mentre per la variante base sono di 149,1 x 71,36 x 7,57 mm. Il peso è rispettivamente di 192 e 165 grammi.

Sul fronte autonomia, Huawei P30 Pro si fregia di una batteria da 4200 mAh con supporto alla ricarica SuperCharge 40W, wireless e inversa, mentre il modello base ne ha una da 3600 mAh con supporto alla ricarica SuperCharge da 22,5W. Per il resto, lo smartphone più costoso dispone della certificazione IP68, mentre P30 si ferma alla IP53. Interessante notare come il modello base mantenga il jack audio per le cuffie da 3,5 mm, mentre P30 Pro ne faccia a meno.

Le altre specifiche sono invece essenzialmente uguali e troviamo un sistema operativo Android 9 Pie con EMUI 9,1 con tutte le connettività del caso, dal Wi-Fi a/b/g/n/ac al Bluetooth 5.0, passando per il 4G LTE, per l'NFC e per la porta USB Type-C. In entrambi i modelli è presente anche un sensore di impronte digitali posto sotto al display.
Per quanto riguarda prezzi e disponibilità, gli smartphone sono già arrivati da MediaWorld subito dopo l'annuncio, mentre su Amazon.it sono stati solamente aperti i preordini e le vendite partiranno il prossimo 5 aprile.

Huawei P30 costa 799,90 euro su Amazon.it ed è disponibile nelle colorazioni Breathing Crystal, Aurora e Black, mentre Huawei P30 Pro è venduto a un prezzo di 999,90 euro per la versione da 128GB, di 1099,90 euro per quella da 256GB, ed è disponibile nelle colorazioni Breathing Crystal, Aurora, Black e Amber Sunrise.
Non manca neppure una bella promozione, attiva fino al 7 aprile, che consente di portarsi a casa un altoparlante Sonos One in omaggio e un codice Huawei Video dal valore di 50 euro con l'acquisto di uno dei nuovi dispositivi di Huawei. Il codice per Huawei Video rimarrà disponibile fino al 21 aprile. Per ricevere questi omaggi è necessario compilare un apposito modulo entro il 5 maggio.