Huawei P30 punta al miglior top di gamma Android 2019: tutti i rumor

Huawei P30 sarà uno smartphone particolarmente importante per la società cinese, che vuole diventare leader dell'era del 5G.

speciale Huawei P30 punta al miglior top di gamma Android 2019: tutti i rumor
Articolo a cura di

Il 2018 è stato un anno di grandi successi per Huawei. D'altronde, dispositivi come Mate 20 Pro hanno sin da subito convinto critica e pubblico, andando a guadagnare importanti fette di mercato. L'azienda cinese ha recentemente annunciato di aver superato quota 200 milioni di smartphone venduti nel corso degli ultimi dodici mesi, contando sia i risultati del "brand principale" che di Honor, anche se quest'ultimo viene gestito in modo indipendente. Il colosso cinese è riuscito a creare due marchi ben distinti e riconoscibili, che hanno fatto la fortuna della società.
Basti pensare che nel 2010, solamente 8 anni fa, le vendite annuali di Huawei si fermavano a 3 milioni di unità. Dopo aver superato Apple, la società cinese oramai dispone dei numeri per cercare di impensierire seriamente il primato di Samsung in quanto a unità vendute. Il 2019 sarà un anno cruciale in tal senso, in quanto l'era del 5G si appresta ad arrivare e Huawei ha già dichiarato di voler diventare leader nel settore. Una leadership che passa anche dal prossimo P30, che arriverà nella prima metà del prossimo anno.

Caratteristiche tecniche, prezzo e uscita

Sul web circolano già molte voci su caratteristiche tecniche e prezzo del prossimo P30, passando per la presunta data di uscita. Nessuna informazione certa, tutto è frutto di rumor e leak, che spesso vanno anche in contrasto tra di loro. Uno dei dettagli più interessanti tra quelli trapelati è sicuramente il presunto utilizzo del non ancora annunciato processore Kirin 990.
Infatti, nel profilo Linkedin di un ingegnere di Huawei si legge che sono già stati fatti grandi passi in avanti in merito al nuovo SoC. L'ingegnere fa anche riferimento al fatto che il processore verrà montato da "smartphone di prossima generazione". Alcuni pensano che stia parlando di Mate 30, mentre altri affermano che la gamma coinvolta sia proprio quella di P30. Va detto che solitamente Huawei presenta i suoi processori nel corso dell'IFA di Berlino (fine agosto/inizio settembre) e che Kirin 980 è in circolazione solamente da pochi mesi. Non è tuttavia da escludere completamente una possibile sorpresa. Diverse fonti descrivono invece la probabile presenza di Kirin 985, una variante leggermente più spinta dell'attuale processore.

Dovrebbe essere particolarmente interessante anche il comparto fotografico. In tal senso, sembra che la variante Pro disponga di quattro sensori posteriori, mentre il modello base dovrebbe averne tre. Tra i vari sensori disponibili uno dovrebbe essere di tipo ToF (per il tracciamento dell'ambiente tridimensionale, sfruttato per migliorare la velocità di scatto e le immagini ottenute in scarse condizioni di luminosità), uno invece potrebbe essere un Sony IMX607 da 38MP e l'ultimo invece dovrebbe permettere l'utilizzo di uno zoom fino a 10x. Sarà con ogni probabilità presente il flash Dual LED e dovrebbe essere riproposta la disposizione a quadrato già vista con la gamma Mate 20. La fotocamera anteriore dovrebbe invece essere da 24MP.
L'ampio display da 6,1 pollici dovrebbe presentare un notch "a goccia" in alto ed essere basato su un pannello OLED. Per il resto, non ci sono altri dettagli riguardanti le caratteristiche tecniche. Non dovrebbero mancare il supporto al 5G (perlomeno per la variante Pro) e alla ricarica wireless inversa (in grado di caricare gli altri dispositivi). Parlando di prezzo e disponibilità, si vocifera di un annuncio sul palco del prossimo Mobile World Congress (25-28 febbraio 2019) e di un costo di partenza di 700 euro per la variante meno performante.