Huawei P40 e P40 Pro ufficiali: fotocamera e specifiche al top

Huawei inizia una nuova era annunciando la gamma di smartphone P40, due smartphone che puntano molto su fotocamere e batteria.

speciale Huawei P40 e P40 Pro ufficiali: fotocamera e specifiche al top
Articolo a cura di

Il grande momento è arrivato e Huawei non si è fatta trovare impreparata. Dopo l'arrivo di Mate 30 Pro, che inizialmente ha visto qualche limitazione a livello di distribuzione, per l'azienda cinese è giunta l'ora di lanciare in pompa magna quello che per certi versi è il primo vero smartphone top di gamma senza servizi Google ad arrivare sul mercato, in quanto pensato e realizzato in seguito al ban subito dagli Stati Uniti d'America.
Quella del 26 marzo 2020 è stata quindi una presentazione ancor più importante del solito per Huawei, chiamata a una prova di forza non di poco conto. Vi diciamo sin da subito che la società cinese sembra essere più motivata che mai. Andiamo, dunque, a vedere nel dettaglio quali sono le proposte di Huawei.

Huawei P40 Pro, si punta sul comparto fotografico

Lo smartphone più intrigante della famiglia è probabilmente P40 Pro. L'azienda cinese ha voluto puntare molto sul comparto fotografico, che include una quadrupla fotocamera posteriore da 50MP (f/1.9, 23 mm, OIS) + 40MP (f/1.9, 18 mm, ultra grandangolare) + 12MP (f/3.4, 125 mm, teleobiettivo, zoom ottico 5x, ottica a periscopio, OIS + EIS) + sensore ToF 3D. Si tratta di lenti Leica, in grado, perlomeno sulla carta, di offrire delle possibilità che difficilmente si sono viste prima in campo smartphone. Per farvi degli esempi concreti, il sensore ToF viene utilizzato per "scannerizzare" degli oggetti reali e ricostruire dei modelli 3D, che possono poi essere inseriti a piacimento in foto e video.
Non mancano anche le funzionalità di intelligenza artificiale. Ad esempio, tramite quella chiamata "Golden Snap" si possono rimuovere i riflessi dalle superfici, i passanti da uno scatto oppure cogliere i momenti più significativi di un'azione sportiva o di un contesto dinamico.

Questo avviene grazie al riconoscimento, da parte dell'IA, di 97 punti del volto e 31 del corpo umano. Interessante la presenza di un microfono dedicato alla funzionalità "Audio Zoom", che "scala" l'audio insieme al video. Non manca lo Slow Motion a 7680 fps. La dual camera anteriore, invece, dispone di un sensore principale da 32MP, affiancato da una lente che viene sfruttata per la profondità di campo e per l'HDR+.
Da non sottovalutare inoltre il display OLED FullView da 6,58 pollici con risoluzione Full HD+ (2640 x 1200 pixel) e refresh rate di 90 Hz, che dispone di bordi ricurvi e ridotti all'osso (1,71 mm ai lati, 2,65 mm in alto e 3,35 mm in basso) e implementa la tecnologia Huawei Acoustic Display. Questo significa che il suono viene emesso direttamente dallo schermo, garantendo un maggiore livello di privacy, ad esempio, durante le chiamate.
Non manca il sensore di impronte digitali in-display, di dimensioni più elevate (+30%), più veloce e spostato leggermente verso l'alto, in una posizione che l'azienda cinese ritiene più comoda.

Per quanto riguarda la componentistica sotto alla scocca, troviamo un processore octa-core Kirin 990 5G operante alla frequenza massima di 2,86 GHz e processo produttivo a 7nm, affiancato da 8GB di RAM e 256GB di memoria interna (espandibile tramite scheda NanoSD, standard proprietario di Huawei, fino a 256GB). C'è anche il Dual SIM (uno slot nanoSIM 5G + un altro per nanoSIM 4G o NanoSD) e il supporto alla eSIM. La batteria è da 4200 mAh con supporto alla ricarica a 40W, sia cablata che wireless (c'è anche la ricarica inversa wireless). Una configurazione di alta caratura, proprio quella che ci si aspetta da un top di gamma 2020 dell'azienda cinese.
Passando al reparto connettività, quest'ultimo è molto completo, dal supporto al 5G NSA/SA al Wi-Fi 6 fino a 2,4 Gbps, passando per il Bluetooth 5.0, per l'NFC e per la porta USB Type-C 3.1. Non manca, dunque, anche la modalità Desktop Wireless tramite Wi-Fi Direct.
Per il resto, sono presenti la certificazione IP68 e il sistema operativo è Android 10 con EMUI 10.1. Da notare il fatto che in confezione saranno incluse anche delle cuffie USB Type-C. Le colorazioni disponibili sono Blush Gold, Black, Ice White, Deep Sea Blue e Silver Frost. Mancano i servizi Google (sono presenti gli HMS). Huawei P40 Pro viene venduto a 1049,90 euro (8/256GB). I preordini partono oggi 26 marzo 2020 e l'effettiva disponibilità è prevista per il 7 aprile.

Huawei P40, la variante "base"

A fianco del modello Pro, Huawei ha svelato anche la variante "base" P40. Quest'ultima differisce dal "fratello maggiore" principalmente per via dello schermo, della memoria interna, del comparto fotografico e della batteria. Infatti, la scheda tecnica di Huawei P40 comprende uno schermo OLED da 6,1 pollici con risoluzione Full HD+ (2340 x 1200 pixel) e screen-to-body ratio inferiore a quello di P40 Pro, 128GB di memoria interna (espandibile tramite NanoSD fino a 256GB), una tripla fotocamera da 50MP (f/1.9, 23 mm, OIS) + 16MP (f/2.2, 17 mm, ultra grandangolare) + 8MP (f/2.4, 80 mm, teleobiettivo, zoom ottico 3x, OIS) e una batteria da 3800 mAh con supporto alla ricarica a 22,5 W. Huawei P40 è certificato IP53.

Non mancano le funzionalità legate ai modelli 3D e all'intelligenza artificiale del comparto fotografico. Presente inoltre il supporto al 5G, ma mancano solamente i servizi Google (ci sono gli HMS). Huawei P40 viene venduto a 799,90 euro (8/128GB). I preordini partono oggi 26 marzo 2020 e l'effettiva disponibilità è prevista per il 7 aprile.

Huawei P40 Pro+, la punta di diamante

Huawei ha annunciato anche una variante "ultra top" chiamata P40 Pro+. Quest'ultima ha una backcover in ceramica e arriverà nelle sole colorazioni nero e bianco. Le differenze principali con P40 Pro, oltre ai materiali, sono da ricercarsi nel comparto fotografico. Quest'ultimo viene descritto da Huawei come il "sistema di fotocamere più complesso di sempre" ed è composto da sensori da 50MP (f/1.9, 23 mm, OIS) + 40MP (f/1.8, 18 mm, ultra grandangolare) + 8MP (f/4.4, 240 mm, ottica a periscopio, teleobiettivo, OIS, zoom ottico 10x) + 8MP (f/2.4, 80 mm, OIS, zoom ottico 3x) + sensore ToF.

Durante l'evento, è stato messo in confronto il zoom digitale 100x di P40 Pro+ con quello offerto da Samsung Galaxy S20 Pro, mostrando come il primo riesca a fornire, secondo l'azienda cinese, dei dettagli maggiori rispetto alla concorrenza. Il prezzo è fissato a 1399 euro (8/512GB), mentre l'effettiva disponibilità partirà da giugno 2020. Vi ricordiamo che la gamma di smartphone è completata da un quarto modello che conoscevamo già in precedenza: per maggiori dettagli, vi rimandiamo alla nostra recensione di Huawei P40 Lite.

Per quanto riguarda le promozioni di lancio, riportiamo quanto riportato nel comunicato stampa di Huawei giunto in redazione: "Tutti coloro che pre-ordineranno e acquisteranno HUAWEI P40 o HUAWEI P40 Pro presso uno dei punti vendita aderenti online e offline, riceveranno in esclusiva HUAWEI Watch GT2 nella colorazione Matte Black, lo smartwatch compagno ideale per allenamenti e attività sportive dal valore commerciale di 229 euro. La promozione è valida dal 26 marzo al 4 maggio.
Inoltre, i possessori dei prodotti della nuova serie Huawei P40, riceveranno 50 GB di storage da utilizzare in un anno sulla piattaforma Huawei Cloud per conservare tutti i propri file e ricordi più cari, e 10 film o 50 euro da poter consumare sulla piattaforma Huawei Video. Tutti coloro che sceglieranno HUAWEI P40 e P40 Pro riceveranno anche 3 mesi gratuiti di Huawei Music, la nuova piattaforma di streaming musicale dell'azienda. La promozione sarà valida a partire dal 26 marzo fino al 30 giugno
".