I migliori auricolari True Wireless da comprare a metà 2021

Il mondo delle cuffie True Wireless è sempre più pieno di modelli che competono tra loro nelle rispettive fasce di prezzo, ma quali sono i migliori?

I migliori auricolari True Wireless da comprare a metà 2021
Articolo a cura di

Le cuffie True Wireless, TWS in breve, sono diventate particolarmente famose e apprezzate sul mercato nel corso degli ultimi anni, tanto che col tempo sono apparsi sempre più modelli diversi per design, feature e soprattutto qualità e prezzo. Con lo sviluppo di nuove tecnologie anche tali prodotti si sono aggiornati, garantendo principalmente un comfort maggiore, molta più autonomia e feature inedite che sfruttano a pieno la comodità dell'assenza dei fili - tra l'altro, ormai quasi una necessità dato che molti smartphone neanche hanno il jack per le cuffie.
Il trend ha reso decisamente celebri le Apple AirPods che, sin dal lancio, hanno contribuito notevolmente a definire il successo delle cuffie True Wireless sul mercato. Sono nati moltissimi cloni del prodotto di Cupertino, molto più economici ma dalla qualità di costruzione e/o audio spesso scadenti; esistono però anche numerose, valide alternative che possono soddisfare ogni consumatore, sia chi punta all'economicità del dispositivo, sia chi punta alla qualità. Vediamo, quindi, quali sono i modelli migliori sul mercato.

Alcune caratteristiche fondamentali

Prima di presentarvi le cuffie, crediamo che ai lettori senza grandi conoscenze del settore possa risultare utile una definizione delle caratteristiche fondamentali che definiscono il prodotto, a partire dal design. Molti modelli ora presenti sul mercato adottano lo stile in-ear, ovvero dalla struttura che si inserisce in profondità nella cavità auricolare grazie ad appositi inserti in gomma; questo design consente alle cuffie di essere non solo particolarmente stabili, soprattutto nel caso in cui si desideri ascoltare musica durante sessioni sportive, ma nella maggior parte dei casi offrono anche un isolamento ottimo e una qualità audio migliore.

Assieme al design bisogna osservare caratteristiche più tecniche per definire la qualità audio stessa: per esempio la sensibilità, misurata in decibel; la risposta in frequenza, misurata in Hertz ed essenziale per definire l'estensione audio; essenziale è poi capire quale protocollo audio usano, dato che oltre alla connessione Bluetooth può essere presente il supporto a codec come aptX per ridurre la latenza dell'invio dell'audio, oppure Hi-Res Audio per aumentare la qualità.
Le funzionalità sono altrettanto fondamentali: molti auricolari di fascia medio-alta ormai offrono la cancellazione attiva del rumore (ANC), tecnologia che registra i rumori ambientali tramite i microfoni integrati e genera un'interferenza per "distruggere" tali rumori. In tanti modelli figura anche il supporto ad assistenti virtuali come Alexa, Siri e l'assistente Google, spesso assieme al supporto di controlli touch sulla parte esposta dell'auricolare.
Infine, componente essenziale è la custodia di ricarica: capirne la capienza e la velocità di ricarica è necessario per sapere quanta autonomia possono garantire gli auricolari per l'ascolto.
Chiariti questi dettagli, è il momento di vedere quali sono le migliori cuffie True Wireless sul mercato.

Le migliori cuffie True Wireless sul mercato

Uno dei modelli migliori usciti finora sono le Sony WF-1000 XM3, di cui potete leggere anche la nostra recensione. Sebbene la custodia di ricarica sia particolarmente grande e le dimensioni degli stessi auricolari non siano contenute, la qualità audio e la tecnologia di cancellazione attiva dei rumori sono eccezionali, senza contare il comfort garantito dalla struttura Tri-hold con tre punti di appoggio. L'autonomia può raggiungere le 5-6 ore con singola carica e fino a tre cariche complete con la custodia. Il prezzo, in questo caso, in questo periodo sta raggiungendo quote pari ai 170 Euro su Amazon, dove spesso risultano disponibili anche coupon aggiuntivi che portano il costo a 130 Euro circa.

Le Bose QuietComfort Earbuds sono un altro tra i modelli migliori sul mercato: sebbene anche in questo caso l'astuccio di ricarica e gli auricolari stessi, entrambi prodotti in plastica di discreta qualità, abbiano dimensioni alquanto generose, l'esperienza d'ascolto è ottima se non anche migliore rispetto alle suddette Sony, che però mantengono una tecnologia ANC migliore. L'autonomia è di circa 18 ore di ascolto ricariche comprese, quindi non eccellente ma tutto sommato ancora ottima. Il prezzo si aggira intorno ai 240 Euro su Amazon, commisurato alla bontà del prodotto ma comunque elevato, soprattutto in rapporto a quello del modello Sony.

Terzo modello che rientra nel nostro "podio" è Jabra Elite Active 75t. Questi auricolari True Wireless hanno un design in-ear particolarmente compatto, ideale sia per persone che vogliono usarli durante attività sportive, sia per coloro che desiderano una qualità audio ottima. La tecnologia ANC non manca grazie alla sua implementazione via software post-lancio, ma non è altrettanto buona come quella offerta dai precedentemente visti auricolari Sony.
C'è il supporto agli assistenti vocali, l'autonomia raggiunge circa le 25 ore ricariche comprese, non manca il certificato IP57 e lato connettività presentano la tecnologia Multipoint per collegare gli auricolari a più dispositivi simultaneamente. In questo caso il prezzo resta attorno ai 170 Euro a seconda degli sconti proposti.

Immancabili sono le Apple AirPods Pro (di cui la nostra recensione) dal design bombato in-ear che si adatta perfettamente all'orecchio garantendo un comfort eccezionale anche dopo ore di ascolto. La custodia non è troppo ingombrante, la cancellazione attiva del rumore è immancabile e funziona in maniera ottima, la qualità e il bilanciamento del suono sono altrettanto ottimi... ma l'autonomia in parte delude, con 5 ore di utilizzo continuo per singolo auricolare senza ANC attiva. Per delle cuffie da 279 Euro (senza offerte), non è proprio il massimo, senza contare che per tutelare maggiormente il prodotto viene consigliato il contratto Apple Care che porta il costo totale a 318 Euro. Ciononostante, trovandole ora a 200 Euro su Amazon risulta un prodotto top di gamma assolutamente consigliato.

Restando nel mondo Apple troviamo anche gli auricolari Beats PowerBeats Pro, anche queste da noi recensite, con un design estremamente compatto, leggero, con l'archetto per bloccare completamente le cuffiette già in-ear che le rende adatte sia per sessioni sportive che per l'utilizzo casual. Le ore di autonomia complessive superano le 24 ore, mentre senza ricariche da custodia si rimane a 9 ore di riproduzione ininterrotta.
Al loro interno gli auricolari presentano il chip H1 per una connessione particolarmente stabile e veloce, e non mancano pure un sensore di prossimità che blocca la riproduzione alla rimozione dall'orecchio e diversi controlli fisici. Il suono in sé, invece, è equilibrato ma meno avvolgente. Insomma, un ottimo paio di auricolari TWS che però arriva a un prezzo base di 250 Euro.

Le migliori cuffie True Wireless sul mercato sotto i 150 Euro

Ora però è il momento di scendere con i prezzi, vedendo due modelli di fascia media per soddisfare le esigenze di coloro che vogliono spendere meno. Partiamo con le Huawei FreeBuds Pro di cui trovate la nostra recensione sul sito, modello top di gamma che però viene proposto già a 130 Euro su Amazon. Mantengono l'ormai tipico design in-ear, offrendo così un isolamento acustico ottimo, ma optando per stanghette più corte per un'estetica più "minimal".
Non mancano tutti i controlli touch, compreso quello per il volume, una modalità trasparenza e un ottimo sistema di cancellazione attiva del rumore. L'autonomia è altrettanto buona, per 7 ore di ascolto senza ANC attivo e durata complessiva di 20 ore contando la custodia che, però, ha una ricarica wireless piuttosto lenta.

Altro modello interessante è quello offerto da Samsung: le Galaxy Buds+ da noi viste a inizio 2020 (qui trovate la nostra recensione sul sito) giungono sempre con design in-ear ma con un'autonomia alquanto elevata, che tocca le 8-9 ore continuative senza considerare la batteria del case. Il sistema sonoro è invece curato da AKG, gode della gestione con controlli touch e la qualità in toto è buona, sebbene si noti la mancanza della tecnologia ANC. Ciononostante, isolano comunque bene dall'ambiente esterno e garantiscono un ascolto veramente ottimo durante le chiamate, potenziate dalla presenza di tre microfoni. Per il costo di 90 Euro circa ora su Amazon sono certamente un acquisto da considerare attentamente.

Da non sottovalutare sono poi le JBL Live 300, vendute su Amazon a 130 Euro o, nel periodo di grandi sconti, anche a 100 Euro. Si tratta di un paio di auricolari in-ear con autonomia che raggiunge le 20 ore complessive ricarica compresa, design compatto, leggero e confortevole e con impermeabilità IPX5. Non mancano la funzione ANC, la tecnologia TalkThru & Ambient Aware per decidere se isolarsi dal mondo o sentire l'attività circostante con un semplice tocco dei controlli touch, il supporto agli assistenti vocali e una qualità audio ottima, sebbene si noti un leggero ritardo nel suono durante la visione di film e video.

Le migliori cuffie True Wireless sul mercato sotto i 50 Euro

Parliamo dunque qualche alternativa low-cost per chi non vuole spendere oltre i 50 Euro, partendo da alcuni dei nomi più noti in questa fascia di prezzo come Xiaomi Redmi AirDots, cuffie TWS dalla qualità audio discreta ma notevole per il prezzo di listino pari a 18 Euro circa. La leggerezza e la comodità sono dei pro importanti in queste cuffiette, ma il formato potrebbe non essere ideale a tutti gli utenti. L'autonomia è un chiaro compromesso, dato che si raggiungono massimo 4 ore senza contare la ricarica da custodia.
Il pulsante fisico multifunzione permette di richiamare l'assistente vocale con doppio tocco e mettere in pausa o riprendere la riproduzione. Insomma, le Redmi AirDots rimangono certamente un modello affidabile.

Xiaomi Mi True Wireless Earphones 2 Basic

Xiaomi Redmi AirDots

Un'alternativa la troviamo invece con le Xiaomi Mi True Wireless Earphones 2 Basic, proposte a 27 Euro su Amazon. Si tratta di auricolari dalla qualità di costruzione decisamente buona e dotati di controlli touch...ma limitati. Il design è chiaramente ispirato alle più celebri AirPods di casa Apple con l'inserimento non in-ear, ciò non garantisce un ottimo isolamento ma può essere un pro per alcune tipologie di ascoltatori. Lato funzionalità, notiamo un'ottimizzazione per smartphone Xiaomi e una connettività piuttosto buona grazie a Bluetooth 5.0. Purtroppo, però, il punto più importante è anche quello peggiore: la qualità audio, infatti, risulta appena sufficiente e delude un po' se paragonata anche alle Redmi AirDots.

Risalendo un po' di prezzo troviamo invece le Soundcore Life P2 di casa Anker, cuffiette in-ear con autonomia che raggiunge le 7 ore senza ricarica e 40 ore complessive, codex AAC e aptX per migliorare la qualità audio, quattro microfoni, certificazione IPX7 per indossarli anche sotto la pioggia e qualità audio molto buona. In altre parole, sebbene difficilmente scendano sotto i 49 Euro si tratta di un ottimo acquisto, dato che troviamo caratteristiche insolite per auricolari True Wireless sotto la soglia dei 50 Euro.