I migliori smartphone Android tra i 200 e i 300 euro, Agosto 2019

Quali sono gli smartphone Android da tenere in considerazione nella fascia tra i 200 e i 300 euro ad agosto 2019? Scopriamolo insieme!

speciale I migliori smartphone Android tra i 200 e i 300 euro, Agosto 2019
Articolo a cura di

Ferragosto sta ormai per arrivare e molti di voi si staranno sicuramente godendo il meritato riposo. Nonostante questo, nel settore smartphone si continua a lavorare e anche le ultime settimane hanno visto novità importanti. Nella fascia di prezzo tra i 200 e i 300 euro troviamo infatti l'arrivo di Xiaomi Mi A3 e i primi rumor su Huawei Mate 30 Lite.
Andiamo quindi a vedere quali sono gli smartphone Android da tenere in considerazione in questa fascia. Vi ricordiamo, come al solito, che i prezzi tenuti in considerazione sono unicamente quelli di Amazon Italia e dei siti ufficiali dei produttori.

Xiaomi Mi A3

Arrivato in Italia a fine luglio 2019, Xiaomi Mi A3 ha fatto discutere per via della risoluzione solamente HD+ del suo display AMOLED. Questa scelta da parte di Xiaomi ha attirato parecchie critiche, ma in realtà il telefono della casa cinese è molto valido, come potete leggere nella nostra recensione di Xiaomi Mi A3.
Stiamo infatti parlando di un dispositivo con prestazioni superiori alla media, un ottimo comparto audio, un'autonomia veramente granitica e un software completo. Lo smartphone aderisce anche al programma Android One di Google, che garantisce due anni di aggiornamenti alle major release del robottino verde e tre anni di update per quanto riguarda le patch di sicurezza.
Oltre a questo, il pannello AMOLED e la sua risoluzione HD+ non sono in realtà un grande problema per la maggior parte dell'utenza, mentre coloro che si soffermano sui dettagli visivi storceranno sicuramente il naso. Peccato per l'assenza dell'NFC, ma visto il prezzo e le altre caratteristiche si può decisamente chiudere un occhio. Il jack audio per le cuffie e la porta USB Type-C sono presenti. Xiaomi Mi A3 viene venduto a un prezzo di circa 235 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 4/64GB).

Honor 10

Honor 20 e Honor 20 Pro sono ormai arrivati da diverso tempo anche nel nostro Paese, ma il top di gamma dello scorso anno della società cinese è ancora una valida alternativa grazie al calo di prezzo arrivato dopo l'annuncio del successore. D'altronde, stiamo parlando di un dispositivo elogiato soprattutto per via dell'ottima autonomia, del buon display e di un design al passo con i tempi. Per maggiori informazioni, vi invitiamo a dare un'occhiata alla nostra recensione di Honor 10.
Lo smartphone della società cinese è un prodotto piuttosto solido, che ha appena ricevuto l'aggiornamento alla EMUI 9.1 e probabilmente arriverà anche fino alla EMUI 10.
Gli unici punti dolenti sono la memoria non espandibile e i sistemi di sblocco non esattamente dei più rapidi, ma si può sicuramente chiudere un occhio in questa fascia di prezzo. Presenti tutte le connettività del caso, dalla porta USB Type-C al jack audio per le cuffie da 3,5 mm fino all'NFC. Honor 10 è acquistabile a un prezzo di 235 euro su Amazon Italia (variante 4/64GB).

Xiaomi PocoPhone F1

Xiaomi PocoPhone F1 non è esattamente uno degli ultimi smartphone arrivati, ma il "flagship killer" della società cinese rimane ancora nei cuori degli appassionati soprattutto per via della sua "forza bruta". Stiamo infatti parlando di un dispositivo che ancora oggi supera le prestazioni di molti top di gamma(il suo punteggio su AnTuTu è di 263410). Tralasciando questo aspetto, PocoPhone F1 è uno smartphone solido in quasi tutte le sue componenti e per questo motivo la critica e il pubblico lo hanno sempre premiato.
Tutto bene anche sul fronte aggiornamenti, visto che è da poco arrivata la versione 10.3.5 della MIUI. Quest'ultima ha introdotto, tra le altre cose, il tanto atteso tema scuro. Ricordiamo anche che il precedente update ha implementato la possibilità di vedere contenuti in HD sui servizi di streaming e di registrare video in Ultra HD 4K a 60 fps, che erano due degli aspetti più criticati al momento del lancio. Oltre a questo si vocifera da tempo che PocoPhone F1 potrebbe ricevere Android Q.
Per il resto, troviamo delle ottime prestazioni e un'autonomia solida. Per tutti i dettagli del caso, vi consigliamo di consultare la nostra recensione di Xiaomi PocoPhone F1.
Le uniche sbavature sono un comparto fotografico non dei migliori e qualche problema di traduzione lato software (che sta venendo man mano sistemato con il tempo). Parlando di connettività, sono presenti il jack audio per le cuffie e la porta USB Type-C, manca invece l'NFC. Xiaomi PocoPhone F1 è attualmente venduto a un prezzo di 295 euro su Amazon Italia (modello 6/128GB).

Motorola One Vision

Dopo lo sfortunato Motorola One, l'azienda è riuscita a prendersi una bella rivincita con One Vision, smartphone in grado migliorare sensibilmente l'esperienza offerta dal predecessore. Si tratta di un telefono che ha però diviso critica e pubblico, tra chi lo considera un best buy e chi non apprezza ciò che offre.
D'altronde stiamo parlando di un dispositvo atipico che monta un display con un aspect ratio pari a 21:9, aspetto che a noi piace particolarmente ma che non è certamente adatto a tutti, e un processore Exynos 9606 di Samsung. Per maggiori dettagli, vi invitiamo a dare un'occhiata alla nostra recensione di Motorola One Vision.
I punti di forza dello smartphone sono il design, un buon comparto fotografico, un'ottima solidità costruttiva e l'adesione al programma Android One, che garantisce due anni di aggiornamenti alle major release di Android e tre anni di patch di sicurezza. Motorola One Vision viene attualmente venduto a un prezzo di circa 269 euro su Amazon Italia.

Scelta del mercato: Samsung Galaxy A50

Annunciato nel mese di febbraio 2019, Samsung Galaxy A50 è approdato in Italia da relativamente poche settimane e sembra aver conquistato il pubblico nostrano. Lo smartphone è infatti da parecchio tempo nelle prime posizioni della classifica degli smartphone bestseller su Amazon Italia e sembra non volerne proprio sapere di scendere. La scelta di Samsung di adeguarsi ai trend moderni sembra quindi aver pagato.
I punti di forza dello smartphone sono l'ottima autonomia, il buon comparto fotografico, il completo reparto connettività, che comprende anche il jack audio per le cuffie, la porta USB Type-C e l'NFC, e l'ottimo display, come potete leggere nella nostra recensione di Samsung Galaxy A50.
Le uniche pecche sono da ricercarsi nelle prestazioni solamente nella media, in qualche sbavatura lato video e nel prezzo di lancio non proprio a fuoco con quanto offerto. Si trova a circa 255 euro su Amazon Italia (versione 4/128GB), un costo decisamente migliore dei 360 euro di listino.

Prossimo arrivo: Huawei Mate 30 Lite

Huawei ha recentemente annunciato il suo nuovo sistema operativo HarmonyOS, che punta a creare un ecosistema di prodotti della società cinese. Nonostante l'azienda sia stata ancora abbastanza "riservata" in merito all'arrivo dei primi smartphone con questo OS, i rumor e i leak non si sono sicuramente fatti attendere e hanno svelato i possibili piani di Huawei per il prossimo futuro. Tra questi sembra rientrare anche Mate 30 Lite, che secondo molti sarà il primo dispositivo mobile a montare HarmonyOS. Stando ad alcune indiscrezioni, però, l'azienda cinese potrebbe utilizzare questo modello per testare il sistema operativo in Cina e quindi Huawei Mate 30 Lite potrebbe comunque arrivare da noi con a bordo Android. In ogni caso, i rumor parlano di un possibile lancio a settembre 2019 e di un prezzo che si aggira attorno ai 300 euro. Staremo a vedere.