I migliori smartphone Android tra i 200 e i 300 euro, Ottobre 2019

Quali sono gli smartphone da tenere in considerazione nella fascia di prezzo tra i 200 e i 300 euro? Scopriamolo insieme!

speciale I migliori smartphone Android tra i 200 e i 300 euro, Ottobre 2019
Articolo a cura di

Dopo un periodo in cui ci sono state relativamente poche novità, per quanto riguarda le uscite in termini di smartphone Android rientranti nella fascia di prezzo che va dai 200 ai 300 euro, finalmente si iniziano a vedere alcuni dispositivi in grado di "rubare la scena" ai soliti noti.
In particolare l'arrivo di Redmi Note 8 Pro ha portato un po' d'aria fresca nel mercato. Interessante anche il calo di costo di Xiaomi Mi 9 SE, che finalmente arriva sotto i 300 euro. Andiamo dunque a vedere quali sono gli smartphone Android degni di nota in questa fascia. Vi ricordiamo che i prezzi presi in considerazione sono unicamente quelli di Amazon Italia o dei siti ufficiali dei vari produttori.

Redmi Note 8 Pro

Annunciato a fine settembre 2019, Redmi Note 8 Pro è già stato testato a dovere da parte dei primi critici. I principali punti di forza sono l'autonomia granitica (batteria da 4500 mAh), il completo comparto connettività e la buona solidità costruttiva. Ci sono però anche alcune pecche, come un comparto fotografico solamente nella media e un processore che non riesce a competere con i migliori SoC utilizzati in questa fascia di prezzo. Inoltre la qualità visiva offerta dallo schermo non è esattamente al top.
Per il resto, tutte le connettività del caso sono presenti, dall'NFC al jack audio da 3,5 mm per le cuffie, passando per la porta USB Type-C, per il Wi-Fi ac dual-band e per il Bluetooth 5.0. Redmi Note 8 Pro viene attualmente venduto a un prezzo di circa 270 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (variante 6/128GB).

Xiaomi Mi 9 SE

Finalmente la Special Edition di Xiaomi Mi 9 cala di prezzo e scende sotto i 300 euro. Stiamo parlando di uno smartphone dalle dimensioni più contenute della media (147,5 x 70,5 x 7,45 mm) e con un peso "piuma" (155 grammi). Xiaomi Mi 9 SE punta molto quindi sulla portabilità e sicuramente può essere una buona soluzione per coloro che amano gli smartphone compatti (anche se ovviamente ormai si parla di dimensioni parecchio superiori rispetto a qualche anno fa). Per maggiori dettagli, vi consigliamo di consultare la nostra recensione di Xiaomi Mi 9 SE.
I punti di forza dello smartphone sono da ricercarsi nell'ottimo display AMOLED da 6 pollici, nel buon comparto fotografico e nel piacevole design.

La principale pecca di Mi 9 SE è costituita invece dall'autonomia, visto che lo smartphone ci ha fatto spesso arrivare a sera con il 10% circa di carica residua.
Un compromesso dovuto anche alle dimensioni compatte, che non hanno permesso all'azienda cinese di inserire una batteria più capiente.
Per quanto riguarda la connettività, troviamo l'NFC e la porta USB Type-C, ma viene a mancare il jack audio per le cuffie. Xiaomi Mi 9 SE viene attualmente venduto a un prezzo di circa 290 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 6/128GB).

Motorola One Vision

Motorola One Vision è probabilmente lo smartphone recente più riuscito al brand di Lenovo. Esso "incarna" infatti la nuova filosofia del brand: puntare molto sulla durata del dispositivo, in un mercato in cui si tende a rendere obsoleto uno smartphone in poco tempo. One Vision è però un dispositivo che ha fatto discutere, vista la presenza di un display con un aspect ratio pari a 21:9 e di un processore Exynos 9606 di Samsung. Per tutti i dettagli del caso, vi invitiamo a consultare nostra recensione di Motorola One Vision.

I punti di forza dello smartphone sono il design, il comparto fotografico, la solidità costruttiva e l'adesione al programma Android One, che garantisce due anni di aggiornamenti alle major release di Android e tre anni di patch di sicurezza. Motorola One Vision viene attualmente venduto a un prezzo di 299 euro su Amazon Italia (variante 4/128GB).

Xiaomi PocoPhone F1

Xiaomi PocoPhone F1 è uscito ormai parecchio tempo fa, nonostante questo il "flagship killer" della società cinese fatica a essere dimenticato dagli appassionati per via della sua "forza bruta". Per chi non lo sapesse, stiamo infatti parlando di un dispositivo che ancora oggi supera le prestazioni di molti top di gamma (il suo punteggio su AnTuTu è di 263410) e che risulta solido in molte delle sue sue componenti.
Non a caso Xiaomi sta trattando bene PocoPhone F1 per quanto riguarda gli aggiornamenti, visto che è da poco arrivata la versione 10.3.8 della MIUI, che ha migliorato il lato sicurezza e introdotto la scheda Benessere Digitale. Altri update passati hanno invece implementato il tanto atteso tema scuro, la possibilità di vedere contenuti in HD sui servizi di streaming e la registrazione di video in Ultra HD 4K a 60 fps.

Questi aspetti erano stati criticati da molti al lancio ma ora l'azienda cinese ha sistemato tutto. Recentemente è stato poi confermato che PocoPhone F1 riceverà la MIUI 11.
Per il resto troviamo delle ottime prestazioni e un'autonomia solida. Per maggiori informazioni, vi consigliamo di consultare la nostra recensione di Xiaomi PocoPhone F1.
Non mancano ovviamente alcune pecche, come il comparto fotografico non esattamente dei migliori e qualche problema di traduzione lato software. Per quanto riguarda la connettività, troviamo il jack audio per le cuffie e la porta USB Type-C, è invece assente l'NFC. Xiaomi PocoPhone F1 è attualmente venduto a un prezzo di circa 290 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 6/64GB).

Scelta del mercato: Samsung Galaxy A50

Annunciato a inizio 2019, Galaxy A50 non sembra proprio voler smettere di dominare la classifica degli smartphone bestseller su Amazon Italia, gli italiani stanno continuando ad acquistarlo anche a parecchi mesi dall'uscita. La strategia di Samsung di adeguarsi ai trend moderni con questo smartphone ha quindi dato i suoi risultati e non possiamo che confermare la bontà del dispositivo, come potete leggere nella nostra recensione di Samsung Galaxy A50.
In particolare lo smartphone dà il meglio di sé nell'ottima autonomia, nel buon comparto fotografico e nel completo reparto connettività (che comprende anche il jack audio per le cuffie, la porta USB Type-C e l'NFC).
Non mancano chiaramente alcune pecche, come le prestazioni solamente nella media e qualche sbavatura lato video, ma si può chiudere un occhio visto il costo. A proposito, Galaxy A50 viene venduto a un prezzo di circa 255 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 4/128GB).

Prossimo arrivo: OPPO K5

Annunciato insieme a OPPO Reno Ace, OPPO K5 è uno smartphone che verrà venduto, a partire dal 17 ottobre 2019, a un prezzo di partenza 1899 yuan (circa 240 euro al cambio attuale) per la variante da 6/128GB in Cina. Il dispositivo monta un pannello AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione Full HD+ (2340 x 1080 pixel), un processore Qualcomm Snapdragon 730G, una GPU Adreno 618, 6/8 GB di RAM LPDDR4X, 128/256GB di memoria interna UFS 2.1 (espandibile tramite microSD fino a 256GB), una quadrupla fotocamera da 64MP + 8MP (grandangolare 119 gradi) + 2MP (profondità di campo) + 2MP (macro), una fotocamera frontale da 32MP e una batteria da 4000 mAh con ricarica rapida VOOC 4.0 a 30W.

Non mancano tutte le connettività del caso, dal Wi-Fi 802.11 dual-band al Bluetooth 5, passando per l'NFC e per la porta USB Type-C. Non sappiamo ancora se OPPO K5 arriverà anche in Italia, ma sicuramente potrebbe trattarsi di uno smartphone interessante per una certa tipologia d'utenza.