I migliori smartphone Android sotto i 200 euro, Ottobre 2019

Quali sono i migliori smartphone Android venduti a un prezzo sotto i 200 euro a ottobre 2019? Scopriamolo insieme!

speciale I migliori smartphone Android sotto i 200 euro, Ottobre 2019
Articolo a cura di

Ci avviamo ormai verso la fine del 2019 pronti ad accogliere il nuovo e atteso 2020. Le uscite in campo smartphone nella fascia sotto i 200 euro non sono state molte nelle ultime settimane e quindi i dispositivi Android meritevoli sono praticamente gli stessi di un mese fa. Nonostante questo, come sempre, ci sono state delle interessanti oscillazioni per quanto riguarda il prezzo di alcuni smartphone e risulta quindi interessante andare ad analizzare il mercato. Vi ricordiamo che i prezzi presi in considerazione sono unicamente quelli presenti su Amazon Italia e sui siti ufficiali dei produttori.

Realme 3 PRO

Potremmo descrivere Realme come l'azienda "sorpresa dell'anno". A inizio 2019 nessuno si sarebbe aspettato che l'ex sub-brand di OPPO sarebbe riuscito a farsi conoscere anche in Europa e realizzare quello che viene definito da molti come "l'anti-Redmi Note 7", ovvero l'ottimo smartphone Realme 3 PRO.
I principali punti di forza del dispositivo sono da ricercarsi nell'ottima autonomia (4045 mAh), nelle prestazioni decisamente superiori alla media della fascia di prezzo (Snapdragon 710, 4/6GB di RAM) e nella buona fotocamera (due sensori posteriori da 16MP + 5MP).

Peccato solamente per la presenza di una porta microUSB standard, la mancanza dell'NFC e una stabilizzazione dei video non delle migliori, ma si può chiudere un occhio, dato il prezzo di vendita. Presenti il jack audio per le cuffie, il lettore di impronte digitali e il riconoscimento facciale. Realme 3 PRO viene attualmente venduto a un prezzo di partenza di 199 euro sul sito ufficiale di Realme (modello 4/64GB).

Xiaomi Mi A3

Arrivato in Italia da pochi mesi, Xiaomi Mi A3 scende finalmente di prezzo e arriva nella fascia sotto ai 200 euro, visto che costa circa 180 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (variante 4/64GB). Si tratta di uno smartphone che ha diviso critica e utenza, soprattutto per via della decisione della società cinese di adottare un pannello AMOLED con risoluzione solamente HD+. Il dispositivo ha quindi attirato parecchie critiche anche se in realtà si è comunque rivelato solido, come potete leggere nella nostra recensione di Xiaomi Mi A3.
Tra i punti di forza, troviamo delle prestazioni superiori alla media, un ottimo comparto audio, un'autonomia veramente granitica e un comparto software completo, che include anche l'adesione di Mi A3 al programma Android One di Google (due anni di aggiornamenti alle major release del robottino verde e tre anni di update per quanto riguarda le patch di sicurezza).

Tornando al pannello AMOLED, la sua risoluzione HD+ non si rivela in realtà un grande problema per la maggior parte dell'utenza, mentre coloro che si soffermano sui dettagli visivi storceranno sicuramente il naso. L'assenza dell'NFC è già un aspetto meno "difendibile", ma visto il prezzo e le altre caratteristiche si può chiudere un occhio. Presenti invece il jack audio per le cuffie e la porta USB Type-C.

Redmi 7

In molti lo confondono con Redmi Note 7 ma in realtà, tralasciando la confusione creata dal nome, Redmi 7 si distingue nettamente dal "fratello maggiore" per via della minore fascia di prezzo, poiché venduto a circa 130 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 3/32GB).
I principali punti di forza del dispositivo sono da ricercarsi nell'ottima autonomia (batteria da 4000 mAh) e nelle prestazioni superiori alla media. Non vengono però ovviamente a mancare alcune pecche, che in questo caso si trovano nella risoluzione del display (HD+), un problema comunque marginale visto il costo, e nella mancanza dell'NFC e dell'impermeabilità.
Per tutte le informazioni del caso, vi invitiamo a consultare la nostra recensione di Redmi 7. Per il resto, la porta è una microUSB standard ed è presente il jack audio per le cuffie. Esiste anche una variante 2/16GB, ma visto il poco scarto in termini di prezzo conviene puntare sulla 3/32GB.

Huawei P Smart 2019

Approdato nel nostro Paese nei primi mesi del 2019, Huawei P Smart 2019 è recentemente calato di prezzo e ora risulta sicuramente più appetibile che al momento del lancio. Si tratta di un dispositivo solido e dal buon design, in grado di offrire anche un'ottima autonomia e un software completo (contenuti in streaming in HD e notch nascondibile compresi). Per maggiori info vi invitiamo a dare un'occhiata alla nostra recensione di Huawei P Smart 2019.

Peccato solamente per delle prestazioni sotto alla media, per il Wi-Fi monobanda e per la porta microUSB standard. Ottima invece la presenza dell'NFC e del jack audio per le cuffie. Huawei P Smart 2019 viene attualmente venduto a un prezzo di circa 158 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 3/64GB). Se avete sempre apprezzato l'esperienza utente di Huawei, con P Smart 2019 vi troverete a casa.

Scelta del mercato: Redmi Note 7

Nonostante Redmi Note 7 sia arrivato nel nostro Paese ormai da parecchi mesi, gli italiani non sembrano proprio volerne sapere di smettere di acquistarlo e infatti è ancora oggi lo smartphone più venduto su Amazon Italia. D'altronde la mossa della società cinese è stata particolarmente lungimirante: "tagliare" sulle funzionalità meno richieste e puntare tutto su quello che vuole il pubblico. Nonostante non si possa quindi parlare di una rivoluzione, sicuramente possiamo affermare che Redmi Note 7 ha capito perfettamente le esigenze degli acquirenti.

I punti di forza sono da ricercarsi nella buona solidità costruttiva e nell'ottimo comparto fotografico, qualità che vengono anche supportate dalla presenza di una porta USB Type-C e del jack audio per le cuffie. Tuttavia, come evidenziato nella nostra recensione di Redmi Note 7, vengono a mancare l'NFC, la ricarica wireless e l'impermeabilità. Non manca inoltre qualche sbavatura a livello software. Tutti dettagli che si possono perdonare di fronte a un prezzo di circa 166 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (variante 4/64GB). Nel frattempo, vi ricordiamo che l'azienda cinese ha già iniziato a vendere Redmi Note 8 Pro in Italia, ma in quel caso il prezzo si avvicina ai 300 euro.

Prossimo arrivo: Honor 9X

Honor ha già annunciato la sua gamma di smartphone low cost Honor 9X in Cina, ma si parla da tempo di un arrivo in Europa (forse sotto altro nome). Purtroppo la questione del ban da parte degli Stati Uniti d'America sta mettendo i bastoni tra le ruote all'azienda cinese e quindi al momento non abbiamo ulteriori dettagli in merito. Tornando agli smartphone, stiamo parlando di due modelli: Honor 9X e Honor 9X Pro. Tutti e due i dispositivi presentano un design all-screen e una fotocamera pop-up, ma le differenze sono sotto alla scocca. Il modello che rientra nella fascia di prezzo presa in considerazione in questa classifica è quello base con processore Kirin 810, 4GB di RAM, 64GB di memoria interna, dual camera posteriore da 48MP + 2MP e batteria da 4000 mAh. Questo smartphone viene venduto in Cina a un prezzo equivalente a circa 180 euro. Attendiamo fiduciosi.