I migliori smartphone Android tra i 300 e i 500 euro, Novembre 2019

Le ultime settimane hanno portato innumerevoli novità nella fascia di prezzo tra i 300 e i 500 euro. Scopriamole insieme!

speciale I migliori smartphone Android tra i 300 e i 500 euro, Novembre 2019
Articolo a cura di

Siamo ormai giunti alla metà inoltrata di questo novembre 2019 e, come al solito, siamo qui per tirare le somme in merito ai migliori smartphone Android che rientrano nella fascia di prezzo che va dai 300 ai 500 euro. Le ultime settimane sono state parecchio dense di novità, dall'arrivo di Realme X2 Pro e OPPO Reno2, passando per Huawei Nova 5T, Motorola One Zoom e TCL Plex. Andiamo, dunque, ad analizzarle una per una, ricordandovi che i prezzi presi in considerazione sono unicamente quelli presenti su Amazon Italia o sul sito ufficiale dei produttori.

Realme X2 Pro

Realme, azienda fondata dall'ex vicepresidente di OPPO, sta lasciando a bocca aperta, in senso positivo, sia la critica che il pubblico nell'ultimo periodo, sfornando uno smartphone di ottima qualità dietro l'altro. Il "piatto forte" del portfolio dell'azienda è sicuramente Realme X2 Pro, un dispositivo con un rapporto qualità/prezzo eccezionale. Per maggiori dettagli sulle specifiche tecniche, vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra notizia dedicata a Realme X2 Pro.
I punti di forza dello smartphone sono le prestazioni superiori alla media della fascia di prezzo (Snapdragon 855+), l'ottimo schermo con refresh rate di 90Hz, la ricarica rapida da ben 50W, l'autonomia granitica, l'ottima solidità costruttiva e il buon comparto fotografico.
Anche la connettività non ha compromessi, visto che l'NFC, il jack da 3,5 mm per le cuffie e la porta USB Type-C sono al loro posto. Peccato solamente per un software da rivedere in diversi aspetti (ColorOS), per la memoria interna non espandibile e per le classiche due mancanze: impermeabilità e ricarica wireless. Realme X2 Pro viene attualmente venduto a un prezzo di 399 euro sul sito ufficiale (modello 6/64GB).

OPPO Reno2

Annunciato a metà ottobre, OPPO Reno2 è uno smartphone che è già stato ampiamente testato dalla critica e i pareri generali sono stati molto positivi. Sulle nostre pagine trovate sia la recensione che un test approfondito sul comparto fotografico. In ogni caso, i punti di forza del dispositivo sono da ricercarsi nell'ottimo schermo, nell'autonomia granitica, nel design della backcover (che a nostro modo di vedere è una delle migliori presenti sul mercato), nell'ottima solidità costruttiva e nel comparto fotografico superiore alla media.
Gli unici punti deboli sono le dimensioni non esattamente contenute e soprattutto il software, che è ancora da rivedere sotto diversi punti di vista. Per il resto, tutto è al suo posto in merito alla connettività: presenti NFC, jack da 3,5 mm per le cuffie e porta USB Type-C. Le mancanze sono invece "le solite": ricarica wireless e impermeabilità. OPPO Reno2 viene attualmente venduto a un prezzo consigliato di 499 euro nelle maggiori catene di elettronica (variante 8/256GB).

LG G8s ThinQ

Da qualche mese, LG G8s ThinQ, smartphone top di gamma arrivato in Italia a giugno 2019, ha subito un calo di prezzo piuttosto importante che lo rende molto appetibile per una certa tipologia d'utenza. Il dispositivo, che aveva un prezzo iniziale di 769 euro, è infatti già arrivato a 390 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 6/128GB). Se nella fascia di prezzo originale lo smartphone non riusciva a imporsi sulla concorrenza, come descritto nella nostra recensione di LG G8s ThinQ, ora invece tutto risulta più interessante.
Stiamo comunque parlando di un prodotto pensato per competere con gli smartphone di fascia alta usciti nel 2019. Per chi segue spesso le notizie in campo smartphone, LG G8s ThinQ è il dispositivo che poco tempo fa ha fatto parlare di sé per via dei suoi controlli tramite "l'imposizione delle mani" (funzionalità non esattamente riuscita ma che è comunque disattivabile).

Acquistando LG G8s ThinQ a questo prezzo, si porta a casa un dispositivo con prestazioni superiori alla media (Qualcomm Snapdragon 855), ottima solidità costruttiva (certificazione IP68 e standard MIL-STDD-810G), comparto connettività completo (USB Type-C 3.1, jack audio per le cuffie, NFC, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, ricarica wireless a 10W), ottimo comparto audio e buon display. L'unico aspetto negativo è rappresentato da un'autonomia sotto alla media, ma considerato il calo di prezzo però si può decisamente chiudere un occhio.

ASUS ZenFone 6

ASUS ZenFone 6 è uno smartphone che è riuscito a convincere critica e pubblico soprattutto grazie all'ottima doppia fotocamera ribaltabile, che può fungere sia da sensore anteriore che posteriore, al design "all-screen" e alle prestazioni da vero top di gamma. Per maggiori informazioni in merito allo smartphone dell'azienda taiwanese, vi invitiamo a consultare la nostra notizia dedicata ad ASUS Zenfone 6.
Per quanto riguarda le specifiche tecniche, lo smartphone monta un display IPS LCD da 6,4 pollici con risoluzione FullHD+, una batteria da ben 5000 mAh e un processore Qualcomm Snapdragon 855. Anche il comparto connettività è ben fornito, grazie al supporto all'NFC, alla porta USB Type-C e al jack audio per le cuffie.
Le uniche pecche sono da ricercarsi nella mancanza dell'impermeabilità, della ricarica wireless e in qualche sbavatura lato software. Il modello da 6/64GB di ASUS ZenFone 6 viene venduto a un prezzo consigliato di 499,99 euro sul sito ufficiale di ASUS.

Menzione speciale: Huawei Nova 5T

Arrivato in Italia a fine ottobre 2019, Huawei Nova 5T è uno smartphone che si merita sicuramente una menzione speciale in questa classifica. Infatti, nonostante i problemi dovuti alla questione del ban subito dagli USA, l'azienda cinese è comunque riuscita a lanciare un dispositivo piuttosto valido. Innanzitutto, Nova 5T ha ancora a disposizione il Play Store e tutti i servizi Google e quindi non c'è alcun problema da questo punto di vista. Per il resto, non siamo di certo dinanzi a una rivoluzione, dato che, come potete leggere nella nostra recensione di Huawei Nova 5T, lo smartphone riprende in larga parte quanto avevamo già potuto vedere con Honor 20, andando a effettuare solamente delle lievi modifiche.
Tuttavia, lo smartphone riesce a portare tutte le buone qualità di Honor 20 in una fascia di prezzo inferiore, visto che viene venduto a 419 euro su Amazon Italia (variante 6/128GB, speaker Bluetooth in omaggio).

I principali punti di forza del dispositivo sono da ricercarsi nell'autonomia granitica, nel buon comparto fotografico e nel piacevole design. Le prestazioni sono nella media e il display è tutto sommato buono, ma non eccezionale. Le pecche si trovano soprattutto nella poca innovazione rispetto a Honor 20 e nell'assenza del jack audio per le cuffie.
Per il resto, l'NFC e la porta USB Type-C sono al loro posto, ma vengono a mancare le classiche impermeabilità e ricarica wireless. Tirando le somme, Nova 5T è sicuramente uno smartphone valido per tutti coloro che si sono ormai abituati all'ottima esperienza utente offerta da Huawei e non ne possono più fare a meno.

Scelta del mercato: Xiaomi Mi 9T Pro

La serie Xiaomi Mi 9T sta vendendo molto bene in Italia e attualmente la variante Pro dello smartphone sta dominando questa fascia di prezzo nella classifica degli smartphone bestseller su Amazon Italia. D'altronde stiamo parlando di un dispositivo piuttosto valido e non ci sorprende quindi che abbia fatto breccia nel cuore degli italiani.
I punti di forza di Xiaomi Mi 9T Pro sono da ricercarsi nelle ottime prestazioni (Snapdragon 855), nello schermo, nell'autonomia eccezionale, nell'ottima solidità costruttiva e nelle buone funzionalità software aggiuntive in termini di gaming. Per maggiori dettagli sullo smartphone, vi rimandiamo alla nostra recensione di Xiaomi Mi 9T Pro.

Il dispositivo è molto completo anche a livello di connettività: tutto è al suo posto, dall'NFC alla porta USB Type-C, passando per il jack audio da 3,5 mm per le cuffie. Mancano le classiche ricarica wireless e impermeabilità. Le uniche pecche si ritrovano nel peso non proprio "piuma" e nella memoria non espandibile.
Se vogliamo proprio fare i pignoli, si potrebbe "criticare" anche la poca innovazione rispetto alla variante base Mi 9T, ma si può decisamente chiudere un occhio di fronte a un prezzo di circa 355 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (variante 6/128GB).

Prossimi arrivi: Motorola One Zoom e TCL Plex

Per quanto riguarda i prossimi arrivi in questa fascia di prezzo, troviamo Motorola One Zoom e TCL Plex. Il primo è in realtà già venduto a un prezzo di 429 euro su Amazon Italia (modello 4/128GB), mentre il secondo arriverà nel corso del mese di novembre 2019 a un costo di 329 euro. Motorola One Zoom è già nelle nostre mani e lo stiamo testando da diversi giorni: potrebbe essere interessante per via del suo comparto fotografico, ma per il momento non ce la sentiamo di sbilanciarci troppo. Lo abbiamo inserito nella sezione "prossimo arrivo" perché al momento la critica non ha ancora avuto modo di approfondirlo come si deve. TCL Plex è invece ancora una totale incognita, visto che si tratta di uno dei primi smartphone dell'azienda cinese ad arrivare in Italia. Riusciranno questi due dispositivi a dare del filo da torcere a quelli presenti in classifica? Staremo a vedere.