I migliori smartphone Android top di gamma, Gennaio 2020

Gennaio 2020 è stato un mese interessante per quanto riguarda gli smartphone Android top di gamma, ma le "bombe" arriveranno a febbraio.

speciale I migliori smartphone Android top di gamma, Gennaio 2020
Articolo a cura di

Il tempo passa in fretta e il primo mese del 2020 si sta ormai per concludere. È quindi arrivata l'ora di tirare le somme in merito ai migliori smartphone Android top di gamma. Le ultime settimane sono state interessanti, grazie all'arrivo su Amazon di Huawei Mate 30 Pro (che però non dispone dei servizi Google, abbiamo quindi deciso di escluderlo, a malincuore, dalla classifica) e del primo dispositivo pieghevole a "mettere piede" nel nostro Paese, ovvero Samsung Galaxy Fold. Per il resto, siamo stati sommersi da una valanga di rumor relativi a smartphone che dovrebbero essere annunciati a febbraio. Andiamo, dunque, a fare il punto della situazione, ricordandovi che i prezzi presi in considerazione sono unicamente quelli presenti su Amazon Italia o sui siti ufficiali dei produttori.

Samsung Galaxy Note 10+

Approdato in Italia nella seconda metà del 2019, Samsung Galaxy Note 10+ è uno degli smartphone più convincenti del portfolio dell'azienda sudcoreana, ovviamente in attesa dell'imminente gamma Galaxy S20. Si tratta di un dispositivo che è stato a più riprese definito, sia dalla critica che dal pubblico, come uno degli smartphone dell'azienda sudcoreana più convincenti degli ultimi anni. In particolare, il dispositivo dà il meglio di se nell'ottimo display, nel buon comparto fotografico, nella convincente autonomia e nella qualità costruttiva, come potete leggere nella nostra recensione di Samsung Galaxy Note 10+.

Potremmo definirlo come uno smartphone completo e versatile, che ha le sue uniche pecche nel dover scegliere tra Dual SIM e memoria espandibile, nella mancanza del jack audio per le cuffie e in ben poco altro. Infatti, anche il comparto connettività è completo: NFC, Bluetooth 5.0, 4G LTE, porta USB Type-C 3.1, ricarica wireless e Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ax sono al loro posto. Uno degli aspetti che trattiene di più gli utenti dall'acquisto solitamente è il prezzo, visto che Samsung Galaxy Note 10+ viene attualmente venduto a circa 920 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 12/256GB).

OnePlus 7T Pro

Arrivato nel nostro Paese negli ultimi mesi del 2019, OnePlus 7T Pro è uno smartphone solido e convincente. Certo, lo "zoccolo duro" dei fan dell'azienda ha un po' storto il naso dinanzi al salto generazionale non troppo marcato rispetto al precedente modello, stiamo comunque parlando di uno smartphone che merita il suo posto in classifica. Per tutti i dettagli del caso, vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra recensione di OnePlus 7T Pro.
I principali punti di forza del dispositivo sono le ottime prestazioni, lo schermo superiore alla media, il completo comparto software, il buon comparto fotografico, l'ottima solidità costruttiva, il display con refresh rate di 90 Hz e la ricarica rapida Warp Charge, che consente di arrivare al 70% in circa 30 minuti.

OnePlus 7T Pro non è però uno smartphone perfetto: l'autonomia non è delle migliori, mancano il jack per le cuffie e la ricarica wireless, la memoria inoltre non è espandibile.
Tutto però è al suo posto in termini di reparto connettività: sono presenti Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, USB Type-C 3.1 e NFC.
OnePlus 7T Pro si trova a 759 euro sul sito ufficiale (variante 8/256GB), ma secondo noi vale la pena tenere particolarmente in considerazione la OnePlus 7T Pro McLaren Edition, che quest'anno si trova a circa 830 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (modello 12/256GB).

ROG Phone 2

Volessimo cercare uno smartphone che si è distinto nel settore gaming, non potremmo non citare ASUS ROG Phone 2. Si tratta del dispositivo che più di tutti ha convinto i videogiocatori mobili, grazie anche al fatto che l'azienda taiwanese ha affinato tutti gli aspetti più "criticati" del predecessore. Per tutti i dettagli del caso, vi invitiamo a consultare la nostra recensione di ROG Phone 2.
I principali punti di forza dello smartphone sono le prestazioni superiori alla media, le funzionalità lato gaming (come gli Air Trigger), l'ottima autonomia (batteria da ben 6000 mAh) e lo schermo con refresh rate di 120 Hz. Insomma, ROG Phone 2 potrebbe in realtà essere adatto anche a chi non punta esclusivamente al gioco, viste le sue caratteristiche.

Chiaramente, anche ROG Phone 2 ha le sue pecche: mancano l'impermeabilità, la ricarica wireless e la memoria espandibile. Tuttavia, il comparto connettività è tutto sommato completo: porta USB Type-C 3.1, NFC, jack audio per le cuffie, Bluetooth 5.0 e Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ad. Lo smartphone viene attualmente venduto a un prezzo di 699 euro sul sito ufficiale di ASUS (modello 8/128GB). Se avete bisogno di maggiori dettagli, abbiamo pubblicato un'intera pagina dedicata a ROG Phone 2, dove potete trovare gli approfondimenti relativi a tutte le varie componenti dello smartphone.

Google Pixel 4 XL

Uscito negli ultimi mesi del 2019, Google Pixel 4 XL è uno degli smartphone che ha innovato di più tra i top di gamma dello scorso anno. Stiamo infatti parlando di un dispositivo che implementa delle funzionalità piuttosto interessanti, dall'astrofotografia al Motion Sense, passando per Live Caption e per la trascrizione istantanea da audio a testo. Tutte novità che possono potenzialmente risultare una rivoluzione per una certa tipologia d'utenza. D'altronde, lo spirito di Google è sempre stato quello di andare alla costante ricerca dell'innovazione. Per maggiori informazioni, vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra recensione di Google Pixel 4 XL.

I principali punti di forza dello smartphone sono l'ottima qualità costruttiva, l'ottimizzazione software apportata dalla società californiana (ricordiamo che Android è di Google), le prestazioni da vero top di gamma, il comparto fotografico d'eccezione e l'ottimo display con refresh rate di 90 Hz.
Le pecche sono invece da ricercarsi nella mancanza del jack audio per le cuffie, nella memoria interna non espandibile, nell'autonomia solamente nella media, nell'assenza delle cuffie in confezione e nel fatto che per ottenere il Dual SIM bisogna per forza passare per una eSIM.
Il comparto connettività ha invece tutto quello che ci si aspetta da un top di gamma: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5, USB Type-C 3.1, ricarica wireless e NFC. L'azienda californiana ha poi già annunciato che il supporto lato software andrà avanti almeno fino a ottobre 2022. Pixel 4 XL viene attualmente venduto a un prezzo di 899 euro sul Google Store (modello 6/64GB).

Menzione speciale: Samsung Galaxy Fold

Arrivato in Italia il 16 dicembre 2019, Samsung Galaxy Fold merita sicuramente una menzione tra i top di gamma. Stiamo infatti parlando del primo smartphone pieghevole ad arrivare ufficialmente nel nostro Paese. Come per ogni tecnologia innovativa che si rispetti, il prezzo è ancora molto alto (2050 euro sul sito ufficiale dell'azienda, 12/512GB), ma è proprio per questi prodotti che passa il futuro del mercato. Per maggiori informazioni, vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra prova di Galaxy Fold. La critica ha avuto modo di testare il dispositivo come si deve nelle ultime settimane e lo ha descritto a più riprese come un "apripista", uno smartphone non perfetto che dà però inizio all'era dei pieghevoli. I principali punti di forza di Galaxy Fold sono l'ottimo software, la convincente autonomia, il buon comparto fotografico e ovviamente l'innovazione dovuta al display pieghevole, che consente di riporre nel taschino uno smartphone che all'occorrenza diventa un tablet da 7,3 pollici.

Le pecche dovute alla gioventù della tecnologia non mancano, dallo "scomodo" schermo esterno (un po' troppo stretto) alla mancanza del jack audio, passando per il peso non esattamente contenuto. Il principale "deterrente" al momento è però il prezzo, ma come detto in precedenza bisognerà ancora attendere un po' prima che questa tecnologia faccia realmente breccia nel mercato consumer. A tal proposito, presto potrebbe essere presentato Galaxy Z Flip, dispositivo che essenzialmente sembra essere il successore di Galaxy Fold. Il nostro consiglio è quindi quello di attendere nel caso siate interessati a un pieghevole, visto che presto potrebbero arrivare delle soluzioni più "mature".

Scelta del mercato: Samsung Galaxy S10/Galaxy S10+

Annunciata durante il MWC 2019, la gamma Galaxy S10 ha ormai quasi un anno alle spalle, nonostante questo gli italiani continuano ad acquistare questi dispositivi senza sosta. Come potete vedere nella classifica degli smartphone bestseller su Amazon Italia, Samsung Galaxy S10 risulta ancora essere lo smartphone più scelto sopra i 500 euro. Noi abbiamo avuto modo di testare in modo approfondito la variante più performante, ovvero Samsung Galaxy S10+. Si tratta di un dispositivo solido in essenzialmente tutte le sue componenti, dal display fino alle prestazioni, passando per il lato software. Per tutte le informazioni del caso, cvi consigliamo di leggere la nostra recensione di Samsung Galaxy S10+.

Il fronte connettività è completo: jack audio per le cuffie, ricarica wireless, porta USB Type-C e NFC. Non stiamo però parlando di uno smartphone perfetto: l'autonomia non è delle migliori e c'è qualche altra piccola sbavatura. Inoltre, visto l'imminente annuncio della prossima gamma di dispositivi di Samsung, forse al momento è il caso di aspettare un po'. Galaxy S10+ viene attualmente venduto a un prezzo di circa 695 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (versione 8/128GB), mentre la variante base si trova invece a circa 580 euro su Amazon Italia tramite rivenditori (variante 8/128GB).

Prossimi arrivi: Motorola RAZR, Samsung Galaxy S20, Galaxy Z Flip e Xiaomi Mi 10

Per quanto riguarda i prossimi arrivi a livello di top di gamma, stiamo ancora attendendo l'interessante Motorola RAZR, smartphone pieghevole con eSIM che ha subito diversi rinvii. Forse il mese di febbraio potrebbe essere quello giusto per l'arrivo sul mercato. Ricordiamo che il prezzo sarà di 1599 euro tramite TIM (sarà possibile anche acquistarlo a rate: contributo iniziale di 299 euro e 39 euro per 30 mesi). Per il resto, i fari sono tutti puntati sull'11 febbraio, data in cui sia Samsung che Xiaomi dovrebbero annunciare i loro top di gamma. Per quanto riguarda l'azienda sudcoreana, dovrebbero arrivare la gamma Galaxy S20 e il pieghevole Galaxy Z Flip. Per tutti i dettagli, vi consigliamo di consultare il nostro approfondimento.

Spostandoci invece in casa Xiaomi, la società cinese potrebbe estrarre dal cilindro l'interessante smartphone Mi 10, che dovrebbe "dare battaglia" proprio a Galaxy S20. Insomma, le prossime settimane si preannunciano particolarmente infuocate per gli appassionati del mondo smartphone, complice anche l'arrivo dell'edizione 2020 del Mobile World Congress di Barcellona, che si svolgerà dal 24 al 27 febbraio e verrà anticipata dalle solite conferenze.