I migliori smartwatch sotto i 150 euro a metà 2020

Il mondo degli smartwatch si sta popolando sempre più di dispositivi interessanti. Analizziamo insieme la fascia sotto i 150 euro.

speciale I migliori smartwatch sotto i 150 euro a metà 2020
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Signore e signori, da domani inizia il mese di giugno. Siamo dunque arrivati alla metà di questo atipico 2020 ed è giunta l'ora di tirare le somme in merito agli smartwatch presenti sul mercato. In questo periodo le persone hanno più che mai voglia di ripartire con camminate, corse e chi più ne ha più ne metta. L'attività sportiva è importante e coloro che sono soliti praticarla sanno quanto può essere importante trovare il giusto alleato tecnologico. In particolare, ci sono molte persone che necessitano di consigli su dispositivi venduti sotto i 150 euro, che vanno più che bene anche per approcciarsi per la prima volta a questo mondo. Andiamo, dunque, ad analizzare nel dettaglio le migliori soluzioni disponibili, ricordandovi che i prezzi presi in considerazione sono unicamente quelli di Amazon Italia e dei siti ufficiali dei produttori.

Huawei Watch GT 2e

Lo smartwatch del momento è sicuramente Huawei Watch GT 2e. Arrivato ufficialmente in Italia ad aprile 2020, la critica ha avuto modo di testarlo come si deve solamente nelle ultime settimane, anche a causa della situazione attuale che non è esattamente delle migliori per le uscite di casa. Lo smartwatch, che in questa variante strizza particolarmente l'occhio agli sportivi, è stato elogiato soprattutto per via del suo ottimo rapporto qualità/prezzo. Watch GT 2e viene venduto, attraverso la promozione di lancio, a 149,90 euro sul sito ufficiale. Tra l'altro sono compresi nel prezzo anche gli auricolari Huawei Sport Bluetooth Headphones Lite, che possono essere utilizzati per ascoltare la musica presente nella memoria interna dello smartwatch. Per il resto, i suoi principali punti di forza sono la comodità, il buon schermo e l'ottima autonomia. Per maggiori dettagli, vi consigliamo di consultare la nostra recensione di Huawei Watch GT 2e.

In linea generale, si tratta di uno smartwatch che riprende molto dal modello Watch GT 2. Le uniche pecche si trovano nell'assenza dell'altoparlante e del microfono e in qualche pecca lato software, dalla non esattamente comoda app Huawei Health alle notifiche limitate, passando per le grane a livello di configurazione con smartphone non del gruppo Huawei/Honor. Infatti, è necessario installare lo store AppGallery e aggiornare l'app HMS Core da lì per riuscire a far funzionare correttamente l'app Huawei Health su dispositivi di terze parti. In ogni caso, siamo dinanzi a un ottimo prodotto che rientra sicuramente tra le migliori soluzioni di questa fascia di prezzo.

Huami Amazfit GTS

Huami, azienda nota anche per collaborare con Xiaomi, è sicuramente un produttore da tenere d'occhio. Il suo Amazfit GTS, che in molti ricordano anche per via del suo design "ispirato" ad Apple Watch, è uno smartwatch molto interessante. Realizzato in lega di alluminio e con un peso di soli 24,8 grammi, Amazfit ha uno spessore di 9,4 millimetri e dispone di uno schermo AMOLED da 1,65 pollici con risoluzione 348x442 pixel e copertura dello spazio colore NTSC del 100%. Ci sono 12 modalità dedicate agli sportivi e non manca la certificazione per l'immersione in acqua a 5ATM per 50 metri. I punti di forza sottolineati dalla critica sono l'ottimo display, la buona autonomia e la solidità costruttiva che non delude le aspettative. Alcune pecche si trovano invece nell'impossibilità di rispondere ai messaggi e in qualche piccola altra grana. Tuttavia, Amazfit GTS è sicuramente uno smartwatch che può far gola a un certo tipo di pubblico, tenendo anche bene a mente il suo prezzo di 119 euro su Amazon Italia.

Huami Amazfit Bip e Bip Lite

Ve lo abbiamo anticipato in precedenza: Huami è un'azienda in grado di sfornare indossabili di ottima qualità. Non è quindi un caso che in questa "classifica" ci siano altri due smartwatch di questo produttore: Amazfit Bip e Bip Lite. Si tratta di due dispositivi economici molto apprezzati dagli utenti, soprattutto da coloro che vogliono iniziare ad avvicinarsi a questo mondo senza spendere troppi soldi. La gamma Amazfit Bip è perfetta per questo intento, dato che i suoi dispositivi implementano molte funzionalità cercate dalla maggior parte degli utenti, dal rilevamento dell'altitudine a quello della frequenza cardiaca, passando per i chilometri percorsi. Indubbiamente il principale punto di forza di questi smartwatch sono i prezzi di vendita, dato che Bip Lite si trova a 44 euro su Amazon Italia, mentre il "fratello maggiore" costa 59 euro tramite rivenditori.

Sono in molti ad apprezzare l'ottimo schermo sempre visibile anche sotto la luce solare, la buona app di gestione dello smartwatch e l'autonomia superiore alla media. Una delle principali pecche di questi smartwatch è invece la qualità costruttiva non esattamente delle migliori. Nel caso non sappiate quali sono le principali differenze tra Amazfit Bip e Bip Lite, il primo integra il GPS e può dunque tracciare l'attività fisica anche senza doversi collegare allo smartphone, mentre il "fratello minore" non consente di fare questo.

Scelta del mercato in campo smartwatch: UMIDIGI Uwatch3

In un mercato affollato di dispositivi e pieno di modelli diversi come quello degli smartwatch, può essere utile dare un'occhiata anche alla principale scelta delle persone a livello di indossabili low cost, basandoci sulla classifica dei dispositivi Bestseller di Amazon Italia. Come prevedibile, sono in molti a puntare su soluzioni molto economiche. In particolare, il modello che risulta più venduto è UMIDIGI Uwatch3, che si può portare a casa a 39,99 euro. Si tratta di uno smartwatch che non ha chissà quali pretese, ma in realtà è proprio questa tipologia di prodotti che spesso riesce ad accontentare gli utenti che hanno necessità di base. Ci troviamo infatti dinanzi a un indossabile ben costruito, che garantisce fino a un massimo di 15 giorni di autonomia e presenta un design che cerca per certi versi di "rifarsi" a quello dell'Apple Watch. Il peso è contenuto e c'è la certificazione per la resistenza all'acqua fino a 5 ATM.

Il display touchscreen da 1,3 pollici si riesce a leggere bene anche sotto la luce del sole e ci sono le notifiche di diverse app, seppur limitate (è possibile leggerle, ma non rispondere). Non mancano la misurazione del battito cardiaco e diverse altre funzionalità molto ricercate dagli utenti, dal conteggio dei passi alla misurazione del sonno. C'è pure un'applicazione per Android e iOS, ma non è delle migliori. In ogni caso, nonostante ci siano diverse pecche (come l'assenza del GPS e il software non dei più curati), capite bene quali siano i motivi per cui molti italiani stanno scegliendo questo modello.