Intel i9 9900K, i7 9700K, i5 9600K e tutti i rumor sui processori in arrivo

La presentazione delle CPU di Nona Generazione di Intel è sempre più vicina, intanto sul web sono già comparse molto informazioni sulla nuova lineup.

speciale Intel i9 9900K, i7 9700K, i5 9600K e tutti i rumor sui processori in arrivo
Articolo a cura di

Intel è sempre più vicina a presentare le nuove CPU di Nona Generazione. Manca poco ormai al loro arrivo, per una lineup che si preannuncia molto variegata. Dopo le prime informazioni sui top di gamma i9-9900K, i7-9700K e i5-9600K sono arrivati anche i rumor sui modelli di fascia inferiore, che sembrano mostrare spunti interessanti, primo fra tutti l'abbandono, in molte varianti, dell'Hyper-Threading, in favore di frequenze di clock superiori al passato.
Se i dati trapelati finora dovessero essere confermati, sembra che la nuova generazione di CPU Intel punti diretta alle necessità dei gamer, visto che le prestazioni, in questo contesto d'uso, sono influenzate maggiormente dalle frequenze piuttosto che dal numero di Core fisici e logici.

Arrivo sempre più vicino

La quantità di informazioni sulla prossima generazione di CPU Intel sta aumentando in questi giorni, segno inequivocabile di una presentazione sempre più vicina. Oltre ai rumor sulle specifiche e sulla nomenclatura dei prodotti è trapelata anche la confezione di vendita dei modelli di punta, molto diversa da quella adottata in passato. La forma dodecaedrica colpisce fin dal primo sguardo ed è molto particolare, quasi a sottolineare ulteriormente l'utilizzo ludico di questi modelli. Intel sembra puntare molto su questo mercato, una scelta corretta, anche per distinguere meglio le future CPU dedicate al pubblico professionale, che non tarderanno ad arrivare.
Nel descrivere i processori in arrivo non possiamo che partire dalle punta di diamante della nuova lineup, l'i9-9900K, ricordando sempre che si tratta di dati non ancora confermati. Secondo i rumor, questo processore utilizza 8 Core e 16 Thread, con una frequenza base di 3.6 GHz. Molto interessante la gestione delle frequenze di clock, più complessa rispetto al passato e che permette di raggiungere velocità più elevate. I processori con un alto numero di Core hanno più difficoltà a raggiungere alte frequenze con tutti i Core contemporaneamente, ecco perché Intel ha pensato a una gestione differente, che dovrebbe portare sostanziosi vantaggi nel gaming, che invece utilizzano un numero inferiore di unità di calcolo.
Utilizzando uno o due Core si dovrebbero raggiungere i 5 GHz, un valore molto elevato, possibile anche grazie all'utilizzo del processo produttivo a 14nm++, evoluzione di quello impiegato fino ad ora. Mettendone in gioco quattro la frequenza massima scende a 4.8 GHz, mentre con 8 Core attivi si passa a 4.7 GHz. Come si può osservare dalla tabella, la configurazione non è ancora sicura, ma la mossa di Intel, sulla carta, sembra vincente, vedremo quanto questo influirà sulle prestazioni durante il gioco. Il top di gamma i9-9900K dovrebbe essere l'unico a supportare l'Hyper-Threading.
Appena sotto troviamo infatti l'i7-9700K, con 8 Core e una frequenza base di 3.6 GHz. Anche qui dovrebbe essere adottata una gestione delle frequenze particolare, con un Core in grado di raggiungere i 4.9 GHz, due Core i 4.8 GHz e quattro Core i 4.7 GHz; utilizzando tutte le unità di calcolo invece si arriva a 4.6 GHz. L'ultimo processore sbloccato della nuova gamma dovrebbe invece essere l'i5-9600K, questo con 6 Core fisici e una frequenza base di 3.7 GHz. Il Clock massimo dovrebbe essere di 4.6 GHz su un singolo Core, scendendo fino a 4.3 GHz in caso di utilizzo simultaneo di tutte le unità di calcolo. Il TDP di queste CPU è lo stesso, di 95W, mentre il prezzo, salvo aumenti legati alla produzione di chip, dovrebbe partire dai 250$ dell'i5-9600K per arrivare ai 450$ dell'i9-9900K.

Osservando invece gli altri modelli, si può notare anche qui l'assenza di Hyper-Threading, in favore di un Core Count che parte da quattro unità di calcolo, come minimo, passando alle sei dei modelli più prestanti. Interessante sarà capire le prestazioni della varianti più basilari, come l'i3-9100, visto che quattro Core uniti a una frequenza di clock che parte dai 3.7 GHz potrebbero regalare buone sorprese, soprattutto dal punto di vista del rapporto prezzo-prestazioni. Da tenere d'occhio anche l'i5-9600, che offre 6 Core e un clock boost di 4.5 GHz, resta però da capire il suo prezzo, determinante per comprendere le potenzialità commerciali.