iOS 12: tutte le novità del major update in arrivo su iPhone e iPad

iOS 12, annunciato durante lo scorso evento WWDC, è già testabile nella sua Developer Preview 1: vediamo quali sono le novità.

speciale iOS 12: tutte le novità del major update in arrivo su iPhone e iPad
Articolo a cura di

Con ogni aggiornamento del sistema operativo Apple, i fan della società di Cupertino si aspettano sempre grandi novità. Tuttavia, ricorderete che lo scorso update era dedicato principalmente all'introduzione delle funzionalità per rendere più chiaro all'utente lo stato della batteria del suo iPhone, lasciando un po' a bocca asciutta chi attendeva novità di ben altro calibro e soprattutto gli utenti iPad. D'altronde, Apple doveva correre ai ripari dopo l'incredibile polverone che si era sollevato per via del "rallentamento" dei vecchi dispositivi.
Ora però il nuovo major update iOS 12 è stato finalmente annunciato durante la WWDC 2018, a seguito della quale è stata anche messa a disposizione la prima Developer Preview.

Principali novità

iOS 12 arriverà su molti device della casa della mela: tutti i dispositivi che hanno ricevuto l'update a iOS 11 potranno essere aggiornati anche a iOS 12. In particolare, i modelli supportati sono i seguenti: iPhone X, iPhone 8 Plus, iPhone 8, iPhone 7 Plus, iPhone 7, iPhone 6s Plus, iPhone 6s, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone SE, iPhone 5s, iPad (2018/2017), iPad Pro da 12,9 pollici (generazione 1 e 2), iPad da 10,5 pollici (generazione 1 e 2), iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad mini 4, iPad mini 3, iPad mini 2 e iPod Touch (sesta generazione).
Passando alle novità, troviamo un nuovo sfondo statico (che potete vedere qui sopra), quattro nuove Animoji (la tigre, il koala, il fantasma e il T-Rex) e le Memoji. Queste consentono all'utente, tra le altre cose, di creare un avatar virtuale con le proprie sembianze oppure di personalizzarlo a piacere utilizzando dei filtri.
La nota app Memo Vocali possiede ora una veste grafica rinnovata e consente di condividere i memo tramite iCloud.
La principale novità per Siri si chiama Shortcut e sarà supportata da milioni di applicazioni presenti sull'App Store, che renderanno l'assistente più ricco e personalizzabile. Grazie ad essa è possibile impartire comandi ad app di terze parti, per creare utili scorciatoie con la semplice voce. Siri, inoltre, potrà suggerire, direttamente dalla lock screen, delle attività da fare in base alle nostre abitudini, all'orario ed ai messaggi che abbiamo inviato: sarà in grado di ricordarci, ad esempio, i compleanni, le chiamate che abbiamo promesso di fare ed altro. Attraverso l'applicazione Shortcut, gli utenti saranno in grado di creare delle scorciatoie personalizzate in base alle proprie esigenze.

Interessante l'introduzione di un nuovo centro notifiche, che consente, tramite un semplice tap, di raggruppare le notifiche per applicazioni, argomenti ed eventi in modo da non averne troppe nella schermata di blocco. Anche FaceTime si aggiorna, presentando la possibilità di effettuare chiamate di gruppo. Il limite di persone che possono parteciparvi in tempo reale è di 32. Stando alla società di Cupertino, è stata anche ottimizzata la fluidità delle chiamate ed è ora possibile applicare i "Fun Effect" in tempo reale.
Non mancano le nuove statistiche della schermata "Utilizzo Schermo", da cui si può capire per quanto tempo si è utilizzata una determinata app. In tal senso, l'impegno di Apple risulta essere molto importante, con parecchie funzionalità di questo tipo già disponibili o in arrivo. Innanzitutto, è stata potenziata la modalità "Non Disturbare": quando attiva, non mostrerà alcuna notifica sul telefono. Questa funzionalità potrà essere attivata anche per determinati periodi di tempo (un'ora, ad esempio). E' stata anche introdotta la funzione Screen Time, che mira a ridurre e migliorare il tempo passato sullo smartphone. Quest'ultima mostra dati sull'uso delle app e il numero di notifiche ricevute da ognuna di esse.
Non manca la possibilità di impostare un tempo limite quotidiano di utilizzo per ogni applicazione. Quando impostata, la funzionalità in questione mostrerà una notifica mentre ci accingiamo a raggiungere il tempo massimo e, una volta superato il limite, iOS 12 ci inviterà a chiudere l'app per fare altro. Per i genitori, sarà possibile creare dei limiti di utilizzo e permessi per i bambini e figli, il tutto allo scopo di ridurre la dipendenza da smartphone. E' anche possibile limitare l'uso di determinate applicazioni.

Apple si è focalizzata anche sulla realtà aumentata, ancora al centro del proprio ecosistema anche con iOS 12. Il colosso di Cupertino si è avvalso della collaborazione di Pixar per ottimizzare la creazione di contenuti in AR, di cui si potrà godere in praticamente tutti i comparti del sistema operativo. Non male anche la collaborazione con Adobe, con tutta la suite Creative Cloud che permette agli utenti di creare contenuti in realtà aumentata.
In arrivo anche la nuova app Misure: basterà inquadrare un oggetto, scegliere i due punti fermi del suo perimetro e l'applicazione misurerà in automatico larghezza, altezza e profondità. L'applicazione è anche in grado di rilevare gli oggetti inquadrati dalla fotocamera. Apple ha annunciato ARKit 2, la seconda versione del kit di sviluppo per contenuti in realtà aumentata. Questa supporta anche la condivisione di contenuti AR con altri amici, per godere di esperienze condivise. Oltre a questo, la dodicesima generazione del sistema operativo consente ai possessori di iPhone X di configurare una seconda versione di sé stessi per aiutare il Face ID nella situazioni più problematiche. Importanti novità anche a livello di prestazioni, con Apple che promette applicazioni, visualizzazione della tastiera e avvio dell'app fotocamera rispettivamente del 40%, 50% e 70% più veloci per i terminali più datati.