iPhone 11, tutto pronto: ecco cosa dovrebbe presentare Apple

L'annuncio di iPhone 11 è ormai imminente: facciamo il punto della situazione su tutti i possibili annunci dell'evento del 10 settembre 2019.

speciale iPhone 11, tutto pronto: ecco cosa dovrebbe presentare Apple
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Siamo giunti a settembre e, come di consueto, l'attenzione degli appassionati del mondo smartphone è catalizzata dall'annuale evento in cui Apple presenta i nuovi iPhone e non solo. La cornice è ovviamente quella dello Steve Jobs Theater, anche se quest'anno l'azienda potrebbe andare controcorrente rispetto alle idee dello storico CEO di Apple.
Infatti, secondo i rumor, la società di Cupertino potrebbe decidere di implementare per la prima volta su iPhone il supporto alla Apple Pencil. In ogni caso, le possibili novità non finiscono di certo qui: andiamo a vedere insieme cosa dovrebbe presentare Apple il 10 settembre 2019.

Tre modelli di iPhone 11

I rumor vanno in questa direzione ormai da molto tempo: l'azienda di Cupertino dovrebbe presentare tre modelli del suo top di gamma, chiamati iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max. Come avrete probabilmente già intuito, essi dovrebbero andare a sostituire gli attuali iPhone XR, iPhone XS e iPhone XS Max. Apple non sembra aver intenzione di cambiare molto il suo smartphone a livello di design, visto che le indiscrezioni mostrano una parte anteriore del dispositivo molto simile a quella degli attuali iPhone.
La vera novità dovrebbe però trovarsi sul retro: il tanto vociferato comparto fotografico disposto a "quadrato". Stando alle indiscrezioni, quest'ultimo dovrebbe trovarsi in alto a sinistra, essere leggermente sporgente e contenere tre sensori affiancati dal flash Dual LED. In particolare, tutti i sensori dovrebbero essere da 12MP, ma uno di essi sarebbe un'ottica grandangolare da 120 gradi e un altro sarebbe dedicato allo zoom 2x.

Alcune fonti parlano anche di una possibile lente ToF montata su iPhone 11 Pro Max per il rilevamento della profondità. La variante meno costosa di iPhone 11 dovrebbe invece avere solamente due lenti da 12MP, sempre disposte a "quadrato" nella parte posteriore del dispositivo. La fotocamera anteriore dovrebbe essere da 12MP.

Insomma, le novità principali dovrebbero essere a livello di comparto fotografico, soprattutto pensando alla lente grandangolare in grado di catturare immagini con un campo visivo più ampio del solito. Per quanto riguarda i materiali utilizzati, la backcover dovrebbe essere realizzata in un unico pezzo di vetro. La generazione di smartphone iPhone 11 dovrebbe anche essere leggermente più spessa di quella attuale.

Sotto alla scocca dovremmo trovare il nuovo processore Apple A13 con processo produttivo a 7nm+, affiancato da 4GB di RAM nel "modello base" iPhone 11 e da 6GB di RAM su iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max. I tagli di memoria interna dovrebbero essere da 64/256/512GB per iPhone 11, 128/256/512GB per iPhone 11 Pro e 128/256/512GB per iPhone 11 Pro Max. Non dovrebbero mancare anche tutte le connettività del caso, supporto a Wi-Fi 6 compreso.
I rumor descrivono anche la possibile adozione dello standard USB Type-C, ma secondo molti è ancora troppo presto per una svolta così radicale. Molto più plausibile invece l'abbandono del 3D Touch, magari in favore di un nuovo motore aptico. Il Face ID invece rimarrà con ogni probabilità al suo posto.

Parlando dell'autonomia, la batteria dovrebbe essere da 3110 mAh su iPhone 11, da 3190 mAh su iPhone 11 Pro e da 3500 mAh su iPhone 11 Pro Max.
Non dovrebbero mancare il supporto alla ricarica wireless e un caricatore rapido finalmente incluso nella confezione. Probabilmente presenti anche la ricarica wireless inversa e la certificazione IP68, ma si vocifera anche della possibilità di utilizzare lo smartphone sott'acqua.
Passando agli schermi, le indiscrezioni apparse online nelle ultime settimane descrivono uno scenario identico a quello dello scorso anno: 6,1 pollici LCD (1792 x 828 pixel) per iPhone 11, 5,8 pollici OLED (2436 x 1125 pixel) per iPhone 11 Pro e 6,5 pollici OLED (2688 x 1242 pixel) per iPhone 11 Pro Max. Il notch dovrebbe rimanere quello classico a cui Apple ci ha abituato a partire da iPhone X, anche se alcune fonti descrivono una possibile riduzione delle sue dimensioni.

Dei "vecchi" rumor parlano anche di un possibile refresh rate di 90 Hz, ma sembra che ormai l'ipotesi sia stata scartata. Per quanto riguarda il software, è il sistema operativo iOS 13 l'assoluto protagonista, che punterà particolarmente sulle prestazioni e sulla privacy.

Arrivando a prezzi e disponibilità, secondo gli ultimi rumor iPhone 11 dovrebbe avere un prezzo di partenza di circa 749 dollari, iPhone 11 Pro dovrebbe essere venduto a circa 999 dollari e iPhone 11 Pro Max dovrebbe arrivare a 1099 dollari. Se queste voci venissero confermate, si tratterebbe degli stessi prezzi dello scorso anno, per quanto riguarda gli Stati Uniti d'America.
Questo significa che in Italia i prezzi di partenza potrebbero essere i seguenti: 899 euro per iPhone 11, 1189 euro per iPhone 11 Pro e 1289 euro per iPhone 11 Pro Max. La data di lancio sul mercato dovrebbe invece essere fissata per il 20 settembre 2019. In seguito, probabilmente nel 2020, potrebbe arrivare anche una variante 5G di iPhone 11 (o forse sarà iPhone 12 a implementare il nuovo standard).

Altri possibili annunci

Come avrete probabilmente già intuito, il focus dell'evento di Apple sembra quindi essere posto sull'uscita dei tre modelli di iPhone 11. Tuttavia, la società di Cupertino potrebbe anche tirare fuori dal cilindro alcune sorprese. Ci riferiamo in particolare a una possibile nuova versione del MacBook Pro, che potrebbe essere annunciata proprio durante l'evento del 10 settembre 2019. Probabilmente ci sarà anche spazio per la quinta generazione di Apple Watch, che dovrebbe introdurre processori più prestanti, ottimizzare meglio il consumo della batteria e implementare una funzionalità per monitorare il sonno.

Non mancano anche indiscrezioni in merito a un presunto modello aggiornato di Apple TV, mentre quasi sicuramente ci saranno novità per quanto riguarda i sistemi operativi dell'azienda di Cupertino, da iOS a iPadOS passando per watchOS, tvOS e macOS.
Un'altra indiscrezione interessante riguarda il possibile annuncio di Apple Tag, un tracker Bluetooth da applicare a qualsiasi oggetto per ritrovarlo semplicemente tramite i dispositivi Apple quando è andato smarrito. Per il resto, l'azienda di Cupertino dovrebbe concentrarsi molto sui servizi, annunciando novità per Apple TV+ e Apple Arcade.

Quando si terrà l'evento e come seguirlo in diretta streaming

Dopo il riassunto dei possibili annunci, passiamo a vedere i dettagli del tanto atteso keynote di Apple. L'evento si terrà il 10 settembre 2019 a partire dalle ore 19:00 italiane. La diretta streaming sarà, come al solito, visibile sul sito ufficiale dell'azienda di Cupertino, ma quest'anno c'è anche una novità piuttosto importante. Infatti, per la prima volta nella sua storia, Apple ha deciso di trasmettere la conferenza in via ufficiale anche su YouTube.
In questo modo, Apple spera di attirare più visitatore degli scorsi anni e probabilmente questo accorgimento è stato adottato anche per cercare di arginare il problema degli "steaming non ufficiali" che ogni anno compaiono sulla piattaforma di Google. Insomma, le possibilità di visione si ampliano e ormai è tutto pronto allo Steve Jobs Theater.