iPhone 2019: tripla cam e design immutato, con iOS 13 arriva la dark mode

Gli iPhone del 2019 non offriranno enormi cambiamenti rispetto alle versioni attuali, puntando su piccoli miglioramenti e su un iOS rinnovato.

speciale iPhone 2019: tripla cam e design immutato, con iOS 13 arriva la dark mode
Articolo a cura di

iPhone non vende più come un tempo. I dati mostrati da Tim Cook relativi all'ultimo trimestre fiscale del 2018 lasciano poco spazio ai dubbi: tra i prodotti della mela, dai Mac ai tablet, passando per Apple Watch, iPhone è l'unico che ha registrato una contrazione nel fatturato, di quasi 10 miliardi di dollari rispetto allo stesso periodo del 2017. Apple non è l'unica ad aver annunciato numeri in calo, anche Samsung nella telefonia non vende più come un tempo, con i concorrenti cinesi, soprattutto Huawei, che si avvicinano alla vetta delle vendite nel settore.
Come contrastare questa tendenza? La formula di Apple, almeno per quanto trapelato finora, non sembra puntare molto sull'innovazione, ma del resto le tecnologie in campo telefonico sono ormai mature, apportare grandi cambiamenti di anno in anno sembra quasi impossibile, ecco perché gli iPhone 2019 potrebbero non essere molto diversi dagli attuali.

Piccoli miglioramenti

Bloomberg ha tratteggiato un quadro piuttosto completo degli iPhone che vedremo quest'anno. Partiamo dal design, che dovrebbe rimanere simile a quello attuale. Il Face ID e il notch dovrebbero rimanere al loro posto, al contrario del mondo Android, che nel 2019 sembra volersi staccare dalle linee che abbiamo visto durante l'anno passato. L'arrivo di un terzo sensore fotografico, paventato da Bloomberg, porterà qualche piccolo cambiamento nella backcover, aggiungendo una gradita novità a livello di funzionalità. La terza cam infatti dovrebbe sfruttare un sensore grandangolare, utilizzato anche per ottenere uno zoom maggiore senza perdita di qualità. Questa feature dovrebbe però essere presente solo nella variante Max di iPhone; a tal proposito, anche qui non dovrebbero esserci differenze, nel 2019 dovrebbero arrivare tre modelli che seguono l'attuale lineup, con una variante da 5.8, una da 6.1 e una da 6.5 pollici.
Dovrebbero poi esserci i soliti miglioramenti annuali visti finora, con un nuovo processore e una migliore precisione del Face ID. Questo potrebbe essere inoltre l'anno dell'addio allo standard Lightning in favore di una sempre più diffusa interfaccia USB Type C, già utilizzata su iPad Pro.

Bloomberg ha parlato anche dell'iPhone che vedremo nel 2020, caratterizzato dall'arrivo del 5G e da un sistema di rilevamento degli spazi laser, difficile capire ora in quale contesto sarà utilizzato, ma dovrebbe permettere ad iPhone di scansionare il mondo circostante ottenendo così informazioni da applicare in vari campi, come la realtà aumentata. Il sistema potrebbe anche essere impiegato in coppia con i sensori fotografici, migliorando così la resa della modalità ritratto.

A fronte di novità hardware che potrebbero essere solo marginali, iOS 13 dovrebbe invece apportare modifiche piuttosto importanti, prima fra tutte l'arrivo della Dark Mode, un tema scuro per il sistema operativo della mela di cui si parla ormai da molto tempo. Questa andrebbe a braccetto con i display OLED dei top di gamma Apple, consentendo anche di risparmiare preziosa batteria.
Novità in arrivo anche per iPad, che con iOS 13 potrebbe guadagnare una schermata home realizzata appositamente per il suo schermo di grandi dimensioni e più simile a quella di macOS. Per ora i miglioramenti software sembrano più importanti di quelli hardware, ma il 2019 è appena iniziato e prima dell'arrivo dei nuovi iPhone ci vorranno ancora diversi mesi, che potrebbero portare ulteriori indiscrezioni sui device della mela.