Speciale iPhone 6s Plus: test fotografico dalla Milano Games Week 2015

Siamo andati alla giornata di apertura della Milano Games Week 2015, mettendo alla prova iPhone 6s Plus e la sua fotocamera, che hanno confermato le buone impressioni della recensione.

speciale iPhone 6s Plus: test fotografico dalla Milano Games Week 2015
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Anche quest'anno, la Milano Games Week ha attirato migliaia di appassionati del mondo del gaming e non solo. Il caso ha voluto che l'inizio della manifestazione sia coinciso con la nostra recensione dell'iPhone 6s Plus, in cui abbiamo parlato del buon comparto fotografico, non il migliore certo, ma comunque in grado di dare parecchie soddisfazioni. Ecco perché abbiamo deciso di metterlo alla prova nel suo campo ideale, ovvero nel punta e scatta, dove il phablet di Apple riesce a dare il meglio sé. L'inizio della MGW era troppo ghiotto per lasciarselo scappare, così abbiamo unito l'utile al dilettevole, realizzando una serie di scatti senza pensarci troppo su, come del resto farebbe un utente normale. Si tratta quindi di una prova in condizioni non ideali ma in un contesto realmente pratico. Se volete vedere la qualità delle immagini realizzate con iPhone 6s Plus non vi resta altro che dare un occhio alle gallery. Le immagini sono state ovviamente compresse e ridimensionate, visto che la grandezza dei file poco si addice alla navigazione web, tuttavia è possibile capire il livello raggiunto dalla fotocamera iSight da 12 Megapxiel, che si è comportata bene anche con una luminosità dell'ambiente piuttosto bassa.

I tanti volti del gaming

Milano Games Week è innanzitutto un evento dedicato al mondo del gaming, meglio dunque partire dagli scatti dedicati a questo aspetto della manifestazione. Manifestazione che è stata aperta dal famoso Toru Iwatani, il simpatico creatore di Pac-Man, visto di recente anche nel film "Pixel", con Adam Sandler. Precisiamo che il taglio del nastro è stato catturato durante la registrazione di un video in 4K, tramite l'apposita funzione, che permette di salvare un fotogramma mentre si sta registrando il filmato.

Ma passiamo ora agli stand dedicati all'hardware, che hanno mostrato quanto di meglio si possa desiderare sul fronte delle prestazioni su PC. Da Asus a MSI, passando per Razer, i sample esposti erano tutti di alto livello, come anche gli stand, alcuni dei quali davvero originali. Basti pensare al Bus piazzato da Razer, o allo stand Asus, che sfoggiava le ultime novità all'interno di teche di vetro, come moderne opere d'arte. Il risultato finale potete vederlo con i vostri occhi. Da sottolineare lo stand di Fastweb, che, per l'invidia di molti, era dotato di una connessione in fibra ottica che toccava i 400 mbps al secondo, roba davvero dell'altro mondo.

Grande spazio è stato dedicato al Retro Gaming, una pratica sempre più diffusa. Del resto, mettere le mani su un Commodore 64, o poter vedere dal vivo e provare un Virtual Boy, non è cosa di tutti i giorni, e riporta alla mente i bei tempi passati. Un ricordo vale più di qualsiasi altra cosa, e tornare bambini, anche solo per un attimo, è sempre una bella esperienza.

Per chiudere la nostra giornata alla MGW con iPhone 6s Plus, non potevano mancare alcuni scatti dedicati a Star Wars, che il 16 dicembre arriverà ufficialmente nei cinema italiani. Alla Milano Games Week è presente un modello a grandezza naturale di X-Wing, che fa sentire le sue dimensioni al centro dello spazio espositivo. Non manca nemmeno una piccola sezione dedicata ad alcune opere d'arte, legate al mondo del gaming, con alcuni lavori davvero apprezzabili. A noi sono piaciuti in modo particolare quelli ispirati a Fallout e alla sua Nuka Cola, ma anche classici come Doom e Grim Fandango erano ben rappresentati.


iPhone 6s Plus iPhone 6s Plus si è confermato un ottimo camera phone, in grado di realizzare scatti di buon livello. Non serve avere particolari accortezze, anche perché le impostazioni sono davvero poco se non del tutto assenti, rappresentando forse il più grande pregio del comparto fotografico del prodotto. Del resto, le foto su smartphone nascono principalmente per immortalare la vita di tutti i giorni, dove non si può perdere troppo tempo a cercare al giusta inquadratura o la luce perfetta. In questo contesto, iPhone 6s Plus se la cava davvero bene, anche se gli utenti più esigenti potrebbero non apprezzare l'estrema semplicità del software fotografico di Apple.