iPhone 7: prezzo, scheda tecnica e tutte le novità sul nuovo smartphone Apple

Apple ha da poco presentato i nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Pro, scopriamo insieme le caratteristiche tecniche e le nuove feature in questo approfondimento.

speciale iPhone 7: prezzo, scheda tecnica e tutte le novità sul nuovo smartphone Apple
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Apple ha appena tolto i veli ai nuovi iPhone 7, due prodotti destinati a segnare la parte finale di questo 2016 tecnologico. Tim Cook ha definito, come sempre, i due device come "I migliori iPhone mai creati", e in effetti possiamo dire che con iPhone 7 si chiude un cerchio, iniziato con il rinnovamento marcato nel design avvenuto con iPhone 6. Il prossimo iPhone sarà molto diverso da quest'ultima incarnazione del melafonino, almeno nel design, nel frattempo non possiamo che constatare come Apple abbia creato due smartphone davvero completi. Il mondo Android ha ancora qualcosa in più da offrire da un punto di vista prettamente tecnologico, con schermi curvi, risoluzioni più elevate e smartphone modulari, ma iPhone 7 e la sua variante Pro sono riusciti a colmare il gap piuttosto bene, inserendo caratteristiche molto apprezzate dall'utenza. Dopo la presentazione di ieri, con questo articolo entriamo più in profondità nel design e nelle specifiche del nuovo smartphone della mela, in modo da comprendere meglio i passi avanti effettuati.

Design, impermeabilità e Touch Id

iPhone 7 è identico alla sua precedente versione? Quasi, anche se gli elementi di differenza sono diversi, soprattutto in base alla colorazione scelta. Ma partiamo dal design, che a un primo sguardo lascia poco spazio ai dubbi: per vedere un iPhone diverso dovremmo attendere almeno il prossimo anno. Anche se Apple ha migliorato ulteriormente il processo produttivo, riuscendo a fondere meglio vetro frontale e scocca in alluminio, il risultato finale è molto simile a quanto visto in passato. Nella parte posteriore troviamo la differenza più evidente, l'assenza delle strisce di plastica inserite in passato per migliorare la ricezione del terminale. Sempre in questa parte è evidente il secondo cambiamento tra nuova e vecchia generazione, cioè la fotocamera. iPhone 7 offre una singola cam, che questa volta spunta in modo leggermente più sinuoso rispetto ad iPhone 6, mentre la variante Plus si differenzia ancora di più, merito del suo doppio sensore fotografico. Ma sono i nuovi colori a dare un taglio al passato. Oltre alle classiche Oro Rosa, Argento e Oro, a disposizione troviamo anche il nero opaco e il Jet Black. La prima dona ad iPhone 7 un look aggressivo ma elegante, grazie al processo di microsabbiatura, mentre la seconda è certamente più appariscente, vista la sua finitura lucida, ottenuta tramite un nuovo processo di anodizzazione e lucidatura dell'alluminio in nove fasi. Quale delle due sia la migliore è difficile da dire, qui i gusti personali prendono il sopravvento. Unico dubbio riguarda la finitura lucida del Jet Black, che con l'usura potrebbe sentire i segni del tempo. Anche Apple è piuttosto chiara in merito, specificando il tutto anche sul sito ufficiale "La superficie è dura come quella degli altri prodotti Apple anodizzati, ma con l'uso la sua brillantezza potrebbe evidenziare microscopiche abrasioni. Se questo ti preoccupa, ti consigliamo di proteggere il tuo iPhone con una delle tante custodie disponibili.".
Se il design è rimasto molto simile, l'assemblaggio delle componenti interne ha richiesto una completa rivisitazione, a causa della certificazione IP67. Come i competitor, iPhone 7 è ora resistente alla polvere e ai liquidi. Ma fino a che punto può resistere? Ebbene le specifiche dello standard IP67 indicano una resistenza totale alla polvere e ai liquidi, compresa l'immersione temporanea fino a un metro per 30 minuti. Apple sul sito è stata più cauta, indicando la semplice resistenza ai liquidi e alla polvere.

La rimozione del Jack da 3.5 mm ha reso più semplice l'implementazione di questa funzionalità, facendo risparmiare spazio e lasciando così il campo libero ad Apple di modificare totalmente il Touch Id e il tasto Home. Anche se dall'esterno sembra tutto come prima, le cose all'interno sono molto diverse. Non possiamo infatti più parlare di un vero pulsante, ma piuttosto di un tasto fisso in grado di rilevare la pressione e di offrire un feedback tattile all'utente grazie al Taptic Engine. Il Touch Id offre ora molte più funzioni e supporta le gesture, anche se per ora mancano molti dettagli per capire al meglio quanto questo possa migliorare la user experience. La parte frontale per il resto rimane invariata, se si esclude la presenza degli speaker stereo al posto di quello mono di iPhone 6s.Chiudiamo questa parte con le dimensioni, che per iPhone 7 sono di 138.3x67.1 mm, con uno spessore di 7.1 mm e un peso di 138 g. iPhone 7 Plus invece arriva a 158.2x77.9 mm, con uno spessore di 7.3 mm e un peso di 188 g.

Caratteristiche tecniche, software e prezzi

Il rinnovamento alle caratteristiche tecniche di iPhone è piuttosto marcato, con una piattaforma hardware totalmente nuova. Partiamo dal cuore pulsante dei nuovi device, il processore, che potrebbe rivelarsi una delle svolte più importanti del nuovo corso di Apple. L'A10 Fusion presenta per la prima volta una configurazione Quad Core, mettendo da parte i dual core visti negli ultimi anni. Non si hanno ancora informazioni sulla configurazione interna, che approfondiremo in un secondo momento, ma gli ingegneri di Cupertino hanno realizzato un chip con due Core a bassa potenza e due invece più spinti, con i primi che consumano un quinto dei secondi. Una sorta di configurazione big.LITTLE in salsa Apple insomma, capace di fornire due volte la potenza di iPhone 6 per la CPU, mentre la GPU è tre volte più veloce. Un ottimo risultato, soprattutto se a questo si aggiungono consumi inferiori rispetto al passato. Il display è stato rinnovato, anche se le risoluzioni rimangono le stesse per i due modelli. iPhone 7 adotta un pannello da 4.7" con risoluzione 1334x750 pixel a 326 ppi e contrasto di 1400:1, mentre il modello Plus ne usa uno da 5.5" Full HD da 401 ppi e contrasto di 1300:1. La luminosità è più elevata del 25% in entrambi in modelli rispetto al passato e il pannello supporta una gamma cromatica più estesa, da verificare però nella pratica, mentre viene confermato il 3D Touch, sempre più integrato in iOS 10. Sul fronte memorie, Apple ha finalmente deciso di abbandonare il taglio da 16 Gb, optando per tre configurazioni che partono da 32 GB per finire con quella da 256 GB, inframezzate dalla variante da 128 GB, per entrambi in modelli. Sulla RAM invece rimane ancora qualche incognita, visto che Apple non ha dato conferma ufficiale sul quantitativo installato all'interno dei due device. Dovremmo però trovare 2 GB su iPhone 7 e 3 GB su iPhone 7 Plus, dati però che vanno ancora confermati.
Grande rinnovamento invece nel comparto fotografico, completamente rivisto. Troviamo un sensore da 12 Megapixel in iPhone 7, con apertura f/1.8 e zoom digitale fino a 5x, mentre la variante Plus offre un doppio sensore da 12 Megapixel: quello principale presenta un'ottica grandangolare e apertura f/1.8, mentre il secondo ha apertura f/2.8 e funge da teleobbiettivo, offrendo uno zoom ottico 2x e digitale fino a 10x. Queste sono le principali differenze tra le due varianti, che includono anche lo stabilizzatore ottico d'immagine, obbiettivo a sei lenti, flash Quad Led e pieno supporto per immagini HDR, Live Photo e video fino al 4K a 30 fps. Il sensore frontale è stato anche questo rinnovato, arrivando a 7 Megapxiel. La qualità delle immagini scattate è influenza anche da un processore d'immagine dedicato, in grado di compiere milioni di operazioni sugli scatti in meno di un secondo. La connettività comprende il Wi-Fi ac MIMO, Bluetooth 4.2, NFC e GPS, oltre all'LTE. Per quanto riguarda la batteria, Apple non ha ancora fornito dati precisi, indicando semplicemente che iPhone 7 offre due ore in più di autonomia rispetto al 6s, mentre il Plus gode di un'ora di autonomia in più rispetto al passato modello. Come anticipato nelle scorse settimane il jack da 3.5 mm è stato rimosso, per cui dati, energia e segnali audio passano tutti attraverso la porta Lightning. Nella confezione di vendita non saranno presenti i nuovi EarPods wireless, ma sarà invece incluso l'adattatore che permette di utilizzare le vecchie cuffie con la nuova connessione.

Il sistema operativo scelto per i nuovi device è ovviamente iOS 10, che sarà distribuito in Italia il 13 settembre. Tra le novità più importanti troviamo la nuova Lock Screen, ora molto più interattiva e ricca di informazioni, offrendo shortcut molto utili direttamente nella schermata di blocco, grazie anche al 3D Touch. Siri guadagna la compatibilità con le app di terze parti, una caratteristica che si rivelerà utile solo se gli sviluppatori la adotteranno realmente. L'app musica è stata rivista, come anche Foto, che guadagna la ricerca testuale sulle immagini. Molte nuove feature sono previste anche per iMessage, per maggiori dettagli vi rimandiamo al nostro speciale dedicato. Chiudiamo con i prezzi. iPhone 7 parte da 799€ per la versione da 32 GB, salendo a 909€ per quella da 128 e 1019€ per quella con 256 GB di memoria interna. iPhone 7 Plus invece parte da 939€ per la variante da 32 GB, per poi passare a 1049€ per quella da 128 GB e 1159€ per quella da 256 GB. I preordini inizieranno il 9 settembre, con la disponibilità del prodotto in Italia prevista per il 16 settembre.

Approfondimenti

iPhone 7 e iOS 10: le cinque novità più importanti dell'OS Apple
iPhone 7: prezzi europei ed americani a confronto
Come effettuare il backup su iPhone e iPad per prepararsi ad iOS 10
Come ascoltare musica e ricaricare l'iPhone 7 contemporaneamente
iPhone 7 vs iPhone 6s: cosa cambia?
iPhone 7 e jack da 3.5 mm: una miniera d'oro per Apple
iOS 10: tutte le novità più importanti