iPhone 8, 7s e 7s Plus, Apple TV e Watch: cosa vedremo il 12 settembre?

La data di presentazione dei nuovi prodotti Apple è ufficiale: il 12 settembre potremmo mettere le mani su una lineup più ricca rispetto al passato.

speciale iPhone 8, 7s e 7s Plus, Apple TV e Watch: cosa vedremo il 12 settembre?
Articolo a cura di

L'annuncio ufficiale è finalmente arrivato: il 12 settembre potremmo mettere la parola fine a mesi di rumor, iniziati già alla fine dello scorso anno, a poche settimane dall'arrivo di iPhone 7. Apple rivelerà infatti diversi nuovi prodotti nel corso dell'evento, con cinque probabili candidati all'arrivo sul mercato nelle prossime settimane. Se dovessero essere svelati tutti insieme, il keynote del 12 potrebbe essere uno dei più ricchi degli ultimi anni, non solo in quanto a numero ma anche per le novità presentate, più succulente del solito. Ormai certa la presentazione di iPhone 8, 7s e 7s Plus, con il primo che potrebbe però arrivare dopo sul mercato, sono in molti a pensare che l'evento vedrà anche la presenza della nuova Apple TV e di un nuovo modello di Apple Watch.

Un grande evento mondiale

I keynote Apple sono sempre molto seguiti, anche quando le novità attese non sono poi così innovative. Quest'anno però, complice la presenza di iPhone 8, l'attesa è più alta. Il nuovo top di gamma Apple porterà una rivoluzione nel design degli smartphone della mela, grazie al suo display borderless. Una rivoluzione vera, ma non una vera novità, visto che nel mondo Android questo tipo di display si è già diffuso da qualche mese a questa parte. A prescindere dall'hardware, saranno anche le modalità di utilizzo ad essere riviste, complice l'addio al Touch ID come lo conosciamo oggi e un iOS 11 che sembra essere stato sviluppato con in mente proprio iPhone 8. L'interfaccia subirà diversi cambiamenti per adattare le gesture al nuovo top di gamma e la presenza di una touch bar in basso, integrata nello schermo via software, sembra ormai certa, come certa è la presenza di un nuovo sistema per gestire il multitasking. Insomma le novità per iPhone 8 non saranno solo hardware ma andranno a toccare l'intera esperienza d'uso a cui gli utenti della mela sono abituati. In questo contesto, iPhone 7s e 7s Plus rischiano seriamente di passare inosservati. Nonostante un design rinnovato, anche questo con scocca in vetro come iPhone 8, i due fratelli minori saranno più conservativi nelle feature, ma costeranno di meno rispetto al flagship. Quanto è ancora presto per dirlo, ma se Apple manterrà i prezzi attuali, mantenendo quindi iPhone 7s e 7s Plus nella stessa fascia di costo degli odierni modelli, allora è lecito aspettarsi un iPhone 8 a cifre superiori ai 1000$. Tanti, ma saranno sostenuti da un numero di novità decisamente importanti rispetto al passato e che potrebbero fare la differenza.
Quasi certamente non mancherà nemmeno la nuova Apple TV, un prodotto che in Italia ha una diffusione limitata, soprattutto in confronto ai box TV Android. I motivi sono diversi, dall'integrazione serrata con iTunes alla situazione dei servizi di streaming nostrani, decisamente inferiori per numero a quelli americani. Un vero peccato, perché l'esperienza utente che abbiamo provato con Apple TV 2015 e il suo controller è la migliore in questo ambito, sia a livello di interfaccia che di usabilità. Le novità saranno anche qui importanti, con l'arrivo degli standard HDR e 4K, assenti, ingiustificati, nell'attuale modello. Una sorpresa potrebbe arrivare da Apple Watch 3, almeno secondo i rumor. L'attuale versione è uscita nella parte finale del 2016, portando numerose novità.

Per questo siamo un po' scettici sull'arrivo di una nuova variante, che metterebbe troppa carne al fuoco, tra iPhone, iOS 11 ed Apple TV. Il nuovo modello, almeno secondo le voci di corridoio, sarà dotato di una eSIM per essere ancora più indipendente dallo smartphone, mentre nuove funzionalità modulari legate al cinturino dovrebbero permettere un monitoraggio più attento e particolare degli aspetti legati alla salute, come il livello di glucosio nel sangue o altri dati ancora più specifici. Ovviamente si tratta di funzionalità dedicate a chi ne ha realmente bisogno e non saranno disponibili di default, ma si tratta di un passo importante per fare di Apple Watch un vero e proprio sistema di monitoraggio per la salute dei suoi utilizzatori.
Come abbiamo visto le novità saranno molte, appuntamento quindi al 12 settembre per scoprire cosa ha in serbo Apple per la parte finale di questo 2017.