iPhone X e iPhone 8 Plus vendono, male iPhone 8: la svolta è storica

Le stime di vendita di KGI mostrano un trend di vendite che evidenziano un netto cambiamento nelle preferenze degli utenti Apple.

iPhone X e iPhone 8 Plus vendono, male iPhone 8: la svolta è storica
Articolo a cura di

Per la prima volta nella storia, un iPhone Plus potrebbe vendere più della variante tradizionale. Le previsioni di KGI, unite alle prime stime di vendita dei nuovi melafonini, disegnano un cambiamento per certi versi storico, un passaggio di consegne tra la vecchia Apple e quella che sarà. Steve Jobs non ha mai nascosto la sua preferenza verso smartphone di dimensioni contenute, ma il mercato attuale non la vede allo stesso modo. iPhone X e iPhone 8 Plus stanno trainando le vendite in questo periodo, soprattutto il primo, ma il fatto che la variante standard sia sotto anche rispetto a quella Plus indica chiaramente come gli schermi di grandi dimensioni abbiano conquistato definitivamente anche gli utenti della mela, specchio di una tendenza nata su Android ma che non ha impiegato molto per raggiungere anche i fan del melafonino.

iPhone 8 non vende più

Il declino di iPhone 8 era per certi versi prevedibile. Il passaggio da iPhone 7 all'attuale versione ha portato novità marginali, importanti ma non sentite in questo modo dall'utenza. Il processore A11 Bionic, per quanto sia un mostro di potenza, non è bastato a convincere gli utenti, che vedono iPhone 8 Plus come un device maggiormente caratterizzato, grazie allo schermo di grandi dimensioni, all'autonomia superiore e alla dual cam, aggiornata nella nuova variante e più ricca di funzioni. Il discorso per iPhone X invece è ancora diverso, di fatto siamo di fronte al più grande cambiamento degli ultimi anni in casa Apple, con lo schermo borderless a dare fin dal primo sguardo una spiccata personalità al device. Secondo KGI, questo porterà a un ulteriore taglio nella produzione di iPhone 8, che potrebbe raggiungere addirittura il 60% rispetto a quanto preventivato. Ovviamente non si tratta di dati ufficiali ma di stime fatte dagli analisti, ma il dato mostra una situazione piuttosto preoccupante, figlia di vendite al di sotto delle aspettative. Vendite che sono state letteralmente cannibalizzate da iPhone X, che dopo i dubbi post presentazione ha spiccato il volo. Nonostante l'importante cambiamento e il passaggio al Face ID, gli utenti della mela stanno premiando il top di gamma, che secondo KGI dovrebbe vendere tra i 25 e i 27 milioni di unità nel periodo natalizio, numeri enormi se si pensa al costo di questo nuovo modello, che negli Stati Uniti arriva sul mercato a 999$ e in Italia a 1189€. Il successo è tale che Apple sembra stia pensando a un aumento nella produzione, tagliando una linea di iPhone 8 Plus per dedicarla invece ad iPhone X.
Insomma, alla fine stanno vincendo i due modelli dotati di caratteristiche più distintive, mentre iPhone 8, senza display borderless, senza dual cam e senza lo schermo di grandi dimensioni visto negli altri modelli da poco presentati resta al palo. Un segno dei tempi, che vede smartphone dal display sempre più generoso primeggiare nelle vendite.

La cosa certa tuttavia è che Apple, se intende mantenere in produzione una linea con schermo da 4.7-5 pollici, dovrà osare di più il prossimo anno. L'arrivo della dual cam dei modelli superiori e di un pannello borderless potrebbero consentire di rilanciare la variante base di iPhone, inserendola in un segmento di mercato relativamente libero, ridando così vita a una variante che ha sempre dato ottimi riscontri nelle vendite.