La nuova Radeon RX 590 di AMD esiste davvero? Ormai sembra una certezza

AMD sembra pronta a presentare una nuova GPU, in arrivo entro Natale, per contrastare NVIDIA nella fascia media.

speciale La nuova Radeon RX 590 di AMD esiste davvero? Ormai sembra una certezza
Articolo a cura di

Anche se in molti pensavano che il 2018 fosse ormai arrivato al capolinea dal punto di vista delle novità tecnologiche, una sorpresa potrebbe arrivare da AMD. La casa americana, forte del successo ottenuto con i processori Ryzen, è rimasta a guardare sul fronte GPU. NVIDIA ha rilanciato in modo deciso nella fascia alta con le nuove schede video RTX, a cui AMD non può però ancora rispondere. L'architettura Navi arriverà solo nel 2019 ma nel frattempo potrebbero giungere sorprese nella fascia media, con l'arrivo dell'attesa scheda video basata su chip Polaris 30.
Meglio non lasciarsi andare a facili entusiasmi tuttavia, le novità, almeno dal punto di vista tecnologico, non saranno molte. L'aumento di prestazioni potrebbe però essere considerevole e dare un boost deciso alla RX 590, nome sempre più probabile per la nuova GPU.

Stessa GPU, differente processo produttivo

L'arrivo della nuova Radeon RX 590, seppur non confermato, sembra ormai certo. Sul web i rumor sono molti e circolano già anche i nomi dei primi modelli ad arrivare sul mercato, come quello di Asus. Le specifiche dovrebbero riprendere in pieno quelle della RX 580, non dovrebbero esserci differenze di sorta. L'unico elemento che dovrebbe cambiare è il processo produttivo, che passa dai 14 ai 12 nm, portando con sé un aumento delle frequenze operative.
L'influenza di questo update sulle prestazioni non è ancora noto, i primi benchmark diffusi però parlano di un +13% a risoluzione QHD e un +16.8% in 4K rispetto alla RX 580. La data di presentazione trapelata è il 15 novembre, anche questa tutta da confermare. La RX 590 andrà a competere direttamente con la GTX 1060 nella fascia madia, terreno in cui la proposta AMD dovrebbe superare quella NVIDIA.
Gli 8 GB di RAM installati sulla RX 580 saranno certamente riproposti anche sulla RX 590, contro i 6 GB della scheda NVIDIA, aggiornati di recente con l'introduzione delle GDDR5X. Una mossa che sembra pensata espressamente per mettere i bastoni tra le ruote ad AMD e alla sua nuova GPU, del resto NVIDIA non vuole lasciare nemmeno le briciole alla concorrente, che in campo CPU è riuscita bene a recuperare quote di mercato su Intel. A questo punto non resta altro che attendere qualche giorno per capire se la RX 590 esiste davvero, ultimo colpo di coda finale di un 2018 pieno di soddisfazioni per AMD.