Le GPU RDNA 2 arriveranno prima su PC che su PS5 e Xbox Series X

AMD ha confermato che Big Navi e l'architettura RDNA 2 arriveranno prima su PC e poi su console, con il lancio previsto per la fine dell'anno.

speciale Le GPU RDNA 2 arriveranno prima su PC che su PS5 e Xbox Series X
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Le voci di corridoio sulla nuova generazione di GPU sono corpose, nonostante manchino ancora diversi mesi alla loro presentazione. In realtà è NVIDIA ad essere sotto i riflettori, con molti leak che hanno descritto le caratteristiche delle schede video Ampere, da prendere con le pinze ovviamente. Su AMD e sulla tecnologia RDNA 2 invece le informazioni scarseggiano, queste schede video sono coperte dal segreto più assoluto.
Il motivo è semplice: RDNA 2 è l'architettura scelta per le console di nuova generazione e la comunicazione sulle sue caratteristiche va gestita con attenzione, perché indirettamente riguarda anche Sony e Microsoft.
Una fuga di notizie potrebbe rovinare i piani per il reveal di alcune funzioni di PS5 e Xbox Series X non ancora annunciate oppure poco approfondite, come la gestione del Ray Tracing. Ora però sembra che almeno il periodo di lancio delle GPU sia stato confermato e dovrebbe avvenire prima dell'arrivo sul mercato di PS5 e Xbox Series X.

Cercasi RDNA 2 disperatamente

Come riportato da Wccftech, durante la Bank of America 2020 Securities Global Technology Conference il CFO di AMD, David Kumar, ha parlato della nuova generazione di GPU, confermando l'arrivo entro fino anno. Niente di nuovo, l'approdo delle schede video RDNA 2 era previsto per questo periodo, ma ha aggiunto un particolare importante: le GPU saranno disponibili prima dell'arrivo delle nuove console. Altro dettaglio importante è il modo in cui Kumar ha definito Big Navi, la punta di diamante della nuova gamma. Durante la conferenza l'ha chiamata un "Halo Product", ovvero un prodotto di fascia molto alta, come il Ryzen 3950X in campo CPU.
Questo ci fa capire che AMD vuole dare battaglia a NVIDIA nella fascia enthusiast del mercato, non intende semplicemente creare un prodotto molto performante.
In questi mesi i pochi rumor su RDNA 2 si sono concentrati sulla competizione con la RTX 2080 Ti in termini di perfomance, l'attuale top di gamma Turing. Queste parole lasciano invece presupporre l'intenzione di creare una GPU che possa competere con la futura RTX 3080 Ti, che si preannuncia un vero e proprio mostro di potenza.

Per fare questo AMD utilizzerà un processo produttivo a 7 nm più evoluto di quello impiegato nell'attuale generazione di GPU, che insieme alle ottimizzazioni portate dalla nuova architettura dovrebbe consentire un aumento del 50% nelle prestazioni a parità di unità di calcolo.

Altra aggiunta importante che arriverà con RDNA 2 è l'accelerazione hardware per il Ray Tracing, per ora disponibile solo su GPU NVIDIA. Insomma, sembra proprio che AMD voglia seguire lo stesso percorso fatto con i processori Ryzen, che l'hanno resa finalmente competitiva nei confronti di Intel, con risultati ottimi nelle vendite.
NVIDIA però sembra più pronta a sopportare la pressione di AMD rispetto a Intel. Con l'architettura Ampere e il passaggio da 12 ai 7 nm il balzo prestazionale sarà rilevante, vedremo se AMD riuscirà a tornare a competere nella fascia alta del mercato.