Lenovo Legion Phone Duel: uno smartphone da gaming diverso dagli altri

Alla scoperta del Legion Phone, uno smartphone da gaming che si differenzia dagli altri grazie a tecnologie uniche e soluzioni ingegneristiche particolari.

speciale Lenovo Legion Phone Duel: uno smartphone da gaming diverso dagli altri
Articolo a cura di

Gli smartphone da gaming stanno diventando una proposta ricorrente nei listini dei grandi produttori mondiali. Alcuni hanno un approccio più velato, con prodotti tradizionali arricchiti da funzioni dedicate al gioco, altri invece puntano tutto sul mondo dei videogiochi, con telefoni pensati appositamente per l'utilizzo ludico. Lenovo Legion Phone Duel rientra appieno in questa categoria, ma non basta un design spinto e tanta potenza per differenziarsi dalla massa.
Servono soluzioni originali e tecnologie pensate appositamente per migliorare l'esperienza di gioco, tutti elementi presenti nel Legion Phone, che riesce bene a distinguersi in un mercato sempre più affollato, a partire dalla particolare confezione di vendita.

Una confezione, e delle batterie, uniche nel loro genere

Il pack di vendita del Legion Phone si apre davvero col botto: all'apertura della confezione infatti questa emette un suono simile a quello di un motore di un'auto, a sottolineare l'ingresso nel mondo Legion. Una trovata particolare, ma la vera novità è all'interno, basta prendere in mano il caricatore per accorgersi che c'è qualcosa di diverso. Il caricabatterie è caratterizzato da due uscite USB Type C, un particolare che non avevamo mai visto in nessun altro prodotto, e sullo smartphone sono disponibili due ingressi dello stesso tipo. Questa scelta è stata fatta per sfruttare le batterie inserite all'interno del telefono, abbiamo usato il plurale perché Lenovo ha optato per una doppia batteria da 2500 mAh cadauna.
La doppia uscita USB Type C presente nel caricatore permette di caricare le due batterie contemporaneamente, per un totale di 90 W, una velocità che non avevamo mai trovato in nessun altro smartphone. Grazie a questa particolare tecnologia il Legion Phone Duel si ricarica del 50% in 10 minuti, mentre per una ricarica completa bastano soli 30 minuti, dei tempi molto bassi, soprattutto se si pensa che la capacità totale delle due batterie è di 5000 mAh.

Caratteristiche tecniche di alto livello

Legion Phone Duel è caratterizzato dai migliori componenti oggi disponibili, per offrire le massime prestazioni durante il gioco. Alla base troviamo infatti il SoC Snapdragon 865+, composto da 8 Core Kryo 585, capaci di spingersi fino ai 3.1 GHz, e una GPU Adreno 650. Grazie al SoC Qualcomm è garantita la piena compatibilità con il 5G e con il Wi-Fi 6, standard che in futuro saranno importanti per sostenere al meglio il gioco sulle piattaforme di streaming, come xCloud.
L'utilizzo di questa CPU testimonia la volontà di Lenovo di puntare alle massime prestazioni, del resto lo Snapdragon 865+ viene utilizzato solo da pochi smartphone attualmente, proprio perché le sue performance sono superiori alle necessità di un telefono tradizionale. Corposa anche la dotazione di memorie, nel sample di prova ci sono infatti 16 GB di RAM LPDDR5 e ben 512 GB di memoria interna, di tipo UFS 3.1. Il prezzo per questa variante è di 999€, mentre quella con 12/256 GB, più equilibrata nelle specifiche, costa 899€.

Schermo e Audio

Ogni smartphone da gaming che si rispetti deve avere uno schermo e un comparto audio che possano garantire la miglior esperienza di gioco. Lenovo non ha lesinato con il suo Legion Phone Duel, adottando un display da 6.65 pollici con risoluzione Full HD+ da ben 144 Hz, basato su tecnologia AMOLED.

Non ci sono interruzioni nel display, fori e notch sono infatti assenti, in questo modo la superficie visibile non viene ridotta in alcun modo. Grazie alla velocità di campionamento a 240 Hz il tempo di risposta al tocco è di soli 33 ms. Il refresh rate a 144 Hz rende tutto l'OS più fluido, ma sono pochi i casi in cui serve davvero, motivo per cui è possibile impostare anche i 120 o i 90 Hz, che fanno risparmiare parecchia batteria.

Il telefono è ottimizzato per l'utilizzo in orizzontale, grazie alla cam a scomparsa laterale, di cui parleremo meglio dopo, e a un'interfaccia pensata appositamente per questo tipo di visione. L'interfaccia grafica personalizzata da Lenovo infatti è perfettamente fruibile in modalità landscape, che è poi proprio quella prediletta durante il gaming, ed è basata in larga parte sulla versione stock di Android, se si escludono le modifiche fatte alla grafica e alle opzioni esclusive per l gaming.
Sul fronte audio il Legion Phone Duel offre due altoparlanti stereo frontali dal sound potente e pulito, pensati appositamente per una resa ottimale durante il gioco. Il volume massimo è elevato, tanto che non lo abbiamo mai utilizzato a questo livello, e nonostante questo la resa è sempre risultata cristallina, come ci si aspetta da uno smartphone pensato per il gaming. A dare un maggiore senso di immersione c'è poi un algoritmo per il surround virtuale decisamente efficace, che dona un'ottima spazialità al suono, e due motori per la vibrazione, molto precisi nel riprodurre quanto avviene sullo schermo su tutta la superficie dello smartphone.

Sistema di controllo, videocamera per le live e uscita video

Uno dei più grandi limiti degli smartphone, quando si parla di gaming, è il sistema di controllo. Il Touch Screen non sempre garantisce un comfort e una precisione adeguati al gioco, ecco perché nel Legion Phone Duel ci sono due trigger a sfioramento nella scocca laterale destra, che simulano i classici grilletti presenti nei pad di PC e console. Per utilizzarli basta associare i controlli touch ai relativi trigger, attraverso un software di configurazione semplice da gestire. Questo sistema può essere utilizzato negli sparatutto come Call of Duty Mobile, ad esempio, per associare il trigger sinistro alla mira di precisione e il destro al fuoco, migliorando non solo la l'efficacia del sistema di controllo ma anche il comfort generale durante il gioco.

Sempre per il gaming Lenovo ha pensato a una soluzione davvero particolare per la fotocamera frontale. Questa è solitamente posizionata nel bordo alto, ma in questo modo è impossibile utilizzarla per registrare video durante il gioco, in modalità landscape verrebbe coperta da una delle due mani. La cam è stata quindi spostata sul bordo destro, al centro, e dotata di un motorino che gli permette di rientrare nella scocca quando non utilizzata. Una soluzione originale per risolvere un problema comune per chi fa live streaming da smartphone.

Il sensore da 20 Megapixel offre una buona qualità di cattura e una stabilizzazione adatta alle riprese di questo tipo, per una soluzione che differenzia il Legion Phone Duel da tutti gli altri. Ultima chicca dedicata al gioco è l'uscita video tramite USB Type C, che permette di portare sul grande schermo, in coppia con un pad, o con mouse e tastiera, l'esperienza di gioco mobile, per uno smartphone da gaming che riesce bene a distinguersi dalla massa, sia attraverso un design aggressivo, sia con caratteristiche tecniche e software particolari.