Lenovo

Lenovo Legion Y90: scopriamo lo smartphone da gaming con 22GB di RAM

Uno smartphone da gaming dalle specifiche mostruose. È il nuovo Lenovo Legion Y90, compagno potenzialmente perfetto per ogni battaglia.

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Questo inizio di 2022 per Lenovo ha lasciato un segno nell'industria. Tra portatili con tablet integrati, smart home e produttività, il gigante asiatico ha mischiato ancora una volta le carte in tavola, con una proposta fresca e innovativa. Non poteva mancare, come sempre, ampio spazio per il gaming e il dispositivo più atteso del lotto, in questo segmento, era proprio lui: Lenovo Legion Y90, un gaming phone dalle specifiche astronomiche.

Piacevoli conferme nel design

Si parte dall'estetica, distante ma non troppo dalla filosofia del brand. Qualcuno troverà similitudini con quanto raccontato nella recensione di Legion Phone Duel 2 del 2021.

Ora i margini sono più smussati e si nota una maggiore attenzione al dettaglio, con un blocco fotocamere posto come sempre al centro della scocca posteriore, ora però perfettamente incastonato e integrato nel suo contesto, senza soluzione di continuità nella backcover.
Ne risulta uno smartphone come al solito simmetrico in orizzontale, che suggerisce quale sia il modo ideale per impugnarlo durante il gioco e che propone anche un sistema di trigger dorsali fisici rimovibili, con switch meccanici e una latenza ridotta.
La scocca di Lenovo Legion Y90 nasconde al suo interno specifiche da primo della classe, con un sistema di dissipazione a ventola per garantire temperature adeguate anche nelle sessioni più intense.

Il risultato è un prodotto omogeneo e curato, bilanciato sul fronte da un gigantesco display Samsung AMOLED E4 da 6,92 pollici. Proprio lo schermo è tra gli aspetti più interessanti dell'offerta, con una risoluzione di 2460 x 1080 pixel, una frequenza di aggiornamento di 144 Hz e un touch sampling rate di ben 720 hz.

Non mancano, poi, il supporto allo standard video HDR10+ e un'affidabilità elevata nella riproduzione dei colori, con un delta-E inferiore a 0.6. La luminosità di picco è di 1300nit e la bontà del pannello è sottolineata anche dalla certificazione TUV Rheinland.
Non dovrebbe esserci molto margine di personalizzazione, invece, per quanto riguarda i colori. L'unica combinazione disponibile sembra essere, infatti, la Titanium Gray, con accenti RGB al centro del modulo fotocamere.

Hardware ai vertici della categoria

Il quadro che si va a delineare è quello di un dispositivo di primissima fascia e, in effetti, anche all'interno la narrazione non cambia. Il processore scelto da Lenovo per il suo nuovo top di gamma è proprio lui, lo Snapdragon 8 Gen 1, il flagship di casa Qualcomm, qui accompagnato da tagli di memoria che definire generosi sarebbe riduttivo.

Si parte da 12 GB di RAM LPDDR5, ma ci sono opzioni fino a 18, con possibilità di espandere ulteriormente il taglio fino a 22 con 4GB di memoria virtuale.
Per l'archiviazione si può scegliere, invece, tra 256 e 640 GB, suddivisi tra 512GB su memoria UFS 3.1 e 128 GB su SSD, in configurazione RAID 0 per velocità di trasferimento raddoppiate. L'autonomia sarà garantita da un comparto batteria da 5600 mAh, supportato dalla ricarica rapida a 68W, una composizione più che adeguata per questa generazione.A completare la lista delle peculiarità tecniche, troviamo quattro dorsali e due motori di vibrazione perfettamente simmetrici.

Ad animare lo smartphone ci penserà la personalizzazione ZUI 13 basata su Android, con tutte le sue già note e apprezzate ottimizzazioni e funzionalità per il gaming, a partire dalla game mode con monitoraggio delle risorse, comandi rapidi e modalità streaming.

Le fotocamere nell'isola posteriore sono due: una combinazione essenziale, ma presente. Il sensore principale è da 64 MP (f/1.9) ed è affiancato da un modulo UltraWide da 13 MP. La camera Selfie, come sempre, è montata su un carrellino a scomparsa, posto centralmente sul fianco destro, ideale per la trasmissione in streaming delle proprie sessioni di gioco e utile, al contempo, per non occupare spazio vitale sul display. A livello di connettività, non mancano il 5G e il WiFi 6. Presente anche il Bluetooth 5.2 e, come nella scorsa generazione, il solito modello a due porte USB-C, una per la ricarica portrait (verticale) e una per la modalità landscape (impugnatura orizzontale).

L'Europa per il momento resta in attesa, con un lancio ufficiale di Legion Y90 già avvenuto per il mercato cinese, dove è disponibile già dal 9 marzo 2022. I prezzi, al cambio sono vicini ai 600 euro per il modello base, ma si arriva fino a circa 750 euro per la variante da 22/640GB.