Speciale LG G4

LG è riuscita nell'impresa, almeno fino ad oggi, di non far trapelare alcun indizio certo sul proprio top di gamma Android 2015. Scopriamo insieme le informazioni uscite fino a questo momento.

speciale LG G4
Articolo a cura di

LG G3 è stato definito da molti come uno dei migliori smartphone Android rilasciati nel 2014. Al momento, analizzando il rapporto qualità-prezzo di questo gioiellino tecnologico, non è possibile trovare tanto di meglio sul mercato ma LG è pronta a stupire ancora con feature software innovative ed un comparto hardware all'avanguardia che ritroveremo sul flagship 2015, l'LG G4. Il colosso coreano è ormai considerato un brand solido nel mercato dei dispositivi mobili e, in particolare, in quello legato agli smartphone top di gamma, grazie proprio all'ottimo lavoro svolto negli ultimi due anni. L'attesa per il nuovo modello è già tanta in quanto LG ha dimostrato, di anno in anno, di saper introdurre novità diverse rispetto alla concorrenza. I rumor della rete sono numerosi e cercheremo di raggrupparli in maniera coerente tramite questo speciale.

LG G4: cambia il telefono, cambia la strategia?

Nel 2015 LG ha deciso di ridurre il numero di smartphone da lanciare sul mercato, almeno rispetto allo scorso anno. Una scelta questa, comune a molti altri produttori (in primis Samsung), che permetterebbe ai coreani di focalizzarsi maggiormente sul G4 e presentare un prodotto ancora più appetibile rispetto alle precedenti versioni. Una delle novità in arrivo potrebbe riguardare l'adozione di una stilo, meglio nota come G Pen. Siamo venuti a conoscenza di questo accessorio grazie ad un brevetto ottenuto da LG negli Stati Uniti d'America alla fine del 2014 e nel caso in cui i sud coreani volessero davvero implementarla l'intera serie "G" subirebbe un processo di re-brand che la porterebbe a competere direttamente con il prodotto principe di questa categoria, il Galaxy Note 4. LG ha già provato a sperimentare soluzioni del genere con LG G3 Stylus, ma le scarse caratteristiche hardware di questo prodotto hanno provocato un sostanziale disinteresse da parte del pubblico. La nuova stilo verrebbe integrata direttamente nella scocca del G4, la quale potrebbe finalmente trasformarsi in un unico pezzo di alluminio.
Con il G3 infatti, LG ha deciso di unire la leggerezza della plastica alla bellezza estetica del metallo creando un'intelaiatura in finto alluminio. Tale soluzione è piaciuta molto, ma una scocca fatta completamente in metallo darebbe all'LG G4 quel "premium feel" che merita e che attirerebbe un numero maggiore di utenti da altri lidi. Non a caso anche Samsung, dopo le feroci critiche che hanno colpito il Galaxy S5, con conseguente calo di vendite, sta optando per l'eliminazione completa della plastica dai propri top di gamma, compresi quelli futuri.
Se dal punto di vista del design LG è quasi costretta a seguire la moda del momento, sul fronte display la compagnia asiatica non ha nulla da invidiare a nessuno e può tranquillamente dettar legge dall'alto della sua esperienza. LG G3 è stato uno dei primi smartphone ad essere stato realizzato con uno schermo QHD (risoluzione pari a 2560 x 1440 pixel), sebbene molti abbiano avuto dubbi sui reali benefici di una qualità del genere su un display di dimensioni ridotte, com'è quello di un telefonino. Tuttavia LG non sembra volersi fermare qui. Innanzitutto le dimensioni non dovrebbero aumentare rispetto ai 5.5 pollici del G3 (addirittura potrebbero essere ridotte a 5.3 pollici), soprattutto se rimarrà invariato il setup dei tasti di accensione e controllo volume sul retro per cui LG si è fatta conoscere.
Per quel che riguarda la qualità, la nuova risoluzione con cui poter distanziare la concorrenza sarebbe il 4K e i coreani non avrebbero problemi a proporla ai propri utenti sul G4. Migliorare questo aspetto sarebbe in effetti un percorso obbligato da seguire, poiché né maggiori dimensioni, né eventuali caratteristiche legate alla flessibilità o a forme curve (l'LG G Flex 2 è stato appena mostrato al CES 2015) dovrebbero essere implementate nel nuovo terminale. Tuttavia l'altissima qualità dello schermo del modello attuale garantirebbe prestazioni al top anche nella prossima generazione.

Poche sono le informazioni relative al comparto hardware, nonostante i top di gamma 2015 sembrano destinati ad avere schede tecniche del tutto simili. Da quello che emerge online, l'LG G4 sarà dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 810 octa-core a 64-bit, 4GB di RAM, 32 o 64 GB di memoria interna (a seconda del modello prescelto) con slot microSD, fotocamera posteriore da 20.7 megapixel con OIS (stabilizzatore ottico d'immagine) e batteria da 3500 mAh (sull'LG G3 la batteria è da 3000 mAh). Alcuni rumor delle ultime ore indicherebbero invece un sensore posteriore da 16 megapixel e "soli" 3 Gb di RAM, ma nulla di confermato.
Lato connettività standard con HSPA, LTE-A Cat 9, NFC, Bluetooth 4.0 e Wi-Fi.
LG potrebbe anche rendere il G4 resistente all'acqua, nonostante la presenza dello slot microSD sia un ostacolo non indifferente da superare. Scontata la presenza, a livello software, di Android Lollipop 5.0 come base per l'interfaccia UX, già pesantemente ed ottimamente semplificata sul G3 rispetto a quella presente (ancora) su G2 e ricca di funzionalità interessanti, che potrebbero essere riproposte nel nuovo terminale. Ad esempio il G3 offre la possibilità di eliminare alcune applicazioni di default. Una particolarità unica di questo dispositivo, di solito possibile solamente ottenendo i permessi di root, che potrebbe essere ulteriormente espansa.
Tra le nuove funzioni invece, LG potrebbe implementare un sensore per la scansione delle impronte digitali, ormai inevitabile sui prodotti di fascia alta e utile per pagamenti mobili o per lo sblocco e l'attivazione di determinate operazioni software. Rimane da capire quale parte del telefono ospiterà lo scanner, se quella posteriore (in prossimità dei tasti volume e accensione) o quella anteriore come Galaxy S5 e iPhone 6. Negli ultimi due anni LG ha preferito svelare con ritardo, rispetto alla concorrenza, le proprie proposte top di gamma: agosto per il G2 e maggio per il G3. Anche il G4 dovrebbe essere annunciato nella finestra temporale primavera-estate, nonostante i rumor su un possibile keynote di presentazione durante il Mobile World Congress di Barcellona di marzo si stiano facendo sempre più insistenti.
Per quel che riguarda gli eventuali prezzi, non pensiamo che LG si allontani dalla politica adottata negli anni recenti, la quale l'ha portata ad essere estremamente competitiva sul mercato rispetto alla concorrenza. Rimanere al di sotto dei 600 dollari/euro per il modello "base" da 32GB sarebbe una cosa non da poco che gli utenti apprezzerebbero sensibilmente (soprattutto se il G4 fosse realizzato totalmente in metallo).

LG G4 LG è riuscita nell'impresa, almeno fino ad oggi, di non far trapelare alcun indizio certo sul proprio top di gamma Android 2015. L'LG G4 rimane un oggetto misterioso, se escludiamo determinate caratteristiche hardware che non possono essere che quelle (processore e memoria interna). Le uniche parole rilasciate dal colosso coreano a riguardo sono quelle del responsabile della comunicazione Ken Hong durante il recente CES 2015, le quali hanno lasciato intendere che i sud coreani hanno ancora più voglia di sorprendere rispetto al passato. Per LG infatti, la ricerca è alla base di ogni nuovo prodotto, ancor di più se parliamo di un flagship-phone come il G4 e se consideriamo l'epoca e il mercato in cui un'azienda tech moderna è chiamata ad operare:"Sperimentare è fondamentale con gli smartphone di fascia alta in quanto, se si guarda solo alle specifiche, ci sono molti altri concorrenti che hanno prodotti con caratteristiche simili. Per differenziarsi e uscire dalla massa è necessario realizzare qualcosa di diverso, di unico e in grado di offrire qualcosa che gli altri non hanno. Non penso che siamo nella posizione di poterci sedere ed aspettare che la genti aduli il G4 (o qualunque sarà il suo nome) soltanto perché ha amato il G3. Penso non funzioni così ormai da tempo. Le persone non sono così fedeli ad Android come lo sono per iOS, perciò ogni anno bisogna tentare di conquistarsi i clienti con i propri prodotti". Aspettiamoci grandi cose da LG quest'anno e, se queste sono le premesse, il G4 ha tutta l'aria di essere un prodotto come non se ne vedevano da tempo.