Microsoft: da Surface Studio a Windows 10 Creators Update, tutti i nuovi annunci

L'October Event di Microsoft è stato piuttosto denso di annunci, sia a livello software che a livello hardware, tra cui il nuovo Surface Studio.

speciale Microsoft: da Surface Studio a Windows 10 Creators Update, tutti i nuovi annunci
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Gli annunci dell'October Event tenuto da Microsoft sono stati molti, con una conferenza durata poco più di due ore. Si è trattato di uno dei keynote più grandi della società di Redmond, che ha mostrato la grande voglia di innovazione e di miglioramento degli ingegneri di Microsoft. Oltre alla presentazione della nuova famiglia Surface, che è stata pesantemente preannunciata tramite una corposa serie di rumour, abbiamo potuto gustare tantissime novità di livello software, fra cui spiccano il Creators Update, i contenuti legati alla realtà virtuale ed aumentata e le rivelazioni delle prossime feature dedicate ai videogiocatori.

Windows 10 Creators Update e focus sul 3D

L'evento del 26 ottobre è stato aperto con la conferma del nuovo aggiornamento, che arriverà sui sistemi Windows 10 all'inizio del prossimo anno: stiamo parlando del Creators Update, che sarà disponibile per ogni utente con una licenza regolarmente acquistata o riscattata gratuitamente. A cominciare da questa settimana, arriveranno le prime novità sul canale Windows Insiders - il programma di beta testing a cui potete partecipare gratis. "Avrete nuovissime strade per creare e per giocare", ha affermato Terry Myerson, vicepresidente del settore Windows and Devices di Microsoft. "Siete in procinto di effettuare nuove esperienze che piazzeranno le persone più importanti per voi al centro della vostra vita digitale".
Il primo, grosso cambiamento che il prossimo aggiornamento porterà sull'OS di Microsoft è legato al 3D. Lo slogan della campagna per spingere sulla feature è "il 3D è per tutti"; il design dei software futuri sarà incentrato proprio sui contenuti a tre dimensioni. L'idea sulla quale la società americana ha fatto leva è quella secondo cui gli utenti in erba saranno facilmente in grado di creare design 3D, un compito che è attualmente rivolto ai professionisti. L'obiettivo che Microsoft si è posta è sicuramente qualcosa di ambizioso per l'era in cui ci troviamo, dove le tecnologie 3D - come la stampa 3D o la realtà aumentata - stanno sempre più emergendo nella vita di tutti i giorni. "Noi creiamo per evolvere come specie, per esprimere le nostre idee più grandi", ha detto Megan Saunders, General Manager, Windows Experiences Group. "Crediamo che se potessimo alimentare il nostro mondo con il 3D potremmo sbloccare una nuova era per la creatività, che potrebbe migliorare le nostre idee e il nostro storytelling. L'80% delle persone con età fra i 12 e i 24 anni crede che la creatività sia una delle cose più importanti". Il keynote è poi continuato con Megan Saunders che ha dimostrato parte dell'esperienza che l'azienda vuole portare su PC: con il suo HP Elite x3 ha fotografato un castello di sabbia, generando in pochi istanti un suo render 3D.
Saunders ha, in seguito, annunciato Paint 3D, un'evoluzione del software per la grafica attualmente installato sui sistemi Microsoft. Tramite Paint 3D, Megan Saunders ha aggiunto al castello di sabbia una spiaggia in tre dimensioni, inserendo poi il render di sé stessa e di sua figlia, tutto in uno spazio virtuale. Paint 3D supporterà tra l'altro Minecraft: "Con il Creators Update, non solo sarete in grado di esportare le vostre creazioni direttamente dal gioco, ma potrete anche stamparle direttamente in 3D".

L'amore che Microsoft ha per il 3D non è solo scoppiato su Paint, ma la Saunders stessa ha confermato che questa tecnologia verrà integrata attraverso "i più popolari servizi e applicazioni Microsoft" entro la fine del prossimo anno, incluso PowerPoint - all'interno del quale sarà possibile importare animazioni interattive e design 3D nelle presentazioni.
Il punto della questione è poi passato al browser Microsoft Edge e all'headset HoloLens per la realtà aumentata. Gli utenti avranno la possibilità di prendere oggetti 3D dal browser ed editarli in uno scenario a 360 gradi replicato tramite ologrammi.
Per accompagnare tutto il materiale 3D, Microsoft rilascerà un numero imprecisato di accessori per la Virtual Reality. Produttori come Dell, Lenovo, ASUS e Acer inseriranno sul mercato degli headset con "sensoristica senza cavi": questo significa che non dovremmo avere a che fare con setup complicati e/o con l'intralcio dei cavi. Il prezzo base per un accessorio certificato per il Creators Update sarà di $ 299. I costi europei sono ancora sconosciuti.

Il gaming e i social network su Windows 10

Microsoft ha confermato che il Creators Update avrà anche il gaming come elemento centrale, ed in particolare il broadcasting e gli eSports. "Quest'anno, i video di Minecraft sono stati guardati per più di 50 miliardi di volte. I gameplay dei titoli più in voga sono diventati un vero fenomeno sociale, e questo tipo di passione e di innovazione ci ispira. Windows 10 sarà la vostra piattaforma per il gaming.", ha dichiarato Terry Myerson.
Una delle fette più importanti del gaming su Windows 10 sarà costituito da Beam, un software per il broadcasting dei videogiochi, che sarà integrato nell'ultimo OS della società. Quando si sta giocando si potrà registrare il proprio gameplay premendo un singolo tasto. A fare quest'annuncio è stato Jenn McCoy del team Xbox di Microsoft, che ha affermato: "La popolarità e il tempo speso guardando gameplay è alle stelle". Con il prossimo aggiornamento si potranno anche creare dei tornei personalizzati tramite la funzione Arena sull'app Xbox Live. Sarà possibile scegliere giochi, regole personalizzate e programmazione.
L'ultimo annuncio relativo ai videogiochi è il supporto al Dolby Atmos.
La palla è poi passata ai social network, che la casa di Redmond ha detto di voler semplificare in quanto essi sono attualmente "più complessi di quello che dovrebbero essere". "Quando parliamo ai nostri clienti, sentiamo le loro opinioni e tutti sono d'accordo su una cosa: la maggior parte delle comunicazioni avviene con poche persone chiave", ha fatto sapere Allison O'Mahoney di Microsoft. La nuova Windows Sharing Experience avrà un concept chiamato MyPeople, in cui l'utente sarà velocemente in grado di condividere dei contenuti che raggiungeranno dapprima i contatti preferiti. Microsoft ha svelato anche un nuovo sistema di messaggistica, nel quale le persone saranno rappresentate da una sorta di icona: questa riassumerà i servizi ai quali il singolo utente è collegato, in maniera tale da essere a conoscenza delle funzionalità utilizzabili con quel determinato contatto.

I nuovi dispositivi e accessori Surface

Un po' a sorpresa Microsoft ha presentato un aggiornamento del Surface Book. Surface Book offrirà una velocità grafica pari al doppio del modello che lo ha preceduto, assieme ad una batteria del 30% più potente, capace di fornire fino a sedici ore di utilizzo. Esteticamente è molto simile alla variante dello scorso anno. Le specifiche parlano di un processore Intel Core i7 di sesta generazione, 8 o 16 GB di memoria RAM, uno schermo da 13,5 pollici a risoluzione 3000 x 2000 ed un SSD da 256 GB, 512 GB oppure 1 TB. La scheda grafica sarà una NVIDIA GTX 965M con architettura Maxwell e avremo il supporto a Windows Hello e a Surface Pen con 1.024 livello di pressione. La società di Redmond ha fatto sapere che i pre-ordini verranno aperti poco prima del lancio durante il mese di novembre ad un prezzo di 2.399 dollari americani.
L'annuncio più pomposo è stato invece quello di Surface Studio, che può essere definito il primo PC "puro" di Microsoft. Il computer, che è spesso solo 12,5 mm, include un display PixelSense touch da 13,5 milioni di pixel TrueColor, il 63% in più rispetto ad un televisore 4K, con risoluzione 4500x3000. Sotto la scocca troviamo 32 GB di memoria RAM LPDDR4, un hard disk ibrido (SSHD) da 2 TB, scheda grafica GeForce 980M e processore Intel i7 Kaby Lake. Nella parte posteriore sono presenti una vasta gamma di ingressi, tra cui quattro porte USB 3.0 ed un ingresso per microSD. Surface Studio include anche una fotocamera in HD, che supporta Windows Hello. Secondo Microsoft, Surface Studio non è solo un altro, splendido PC, ma "un prodotto creato per stimolare la creatività delle persone". Surface Studio è disponibile in pre-ordine da oggi al costo di 2.999 dollari.

La sfilza degli annunci si è infine conclusa con Surface Dial, un accessorio che attualmente risulta compatibile esclusivamente con il Surface Studio. Essa è una periferica che somiglia ad un disco da hockey e che consente agli utenti di accedere ad un menu radiale usando dei controlli dotati di feedback aptico. Il Dial può essere anche personalizzato a piacimento dei settings di Windows. Il prodotto è stato progettato per stare sulla scrivania insieme a mouse e tastiera, ampliando le loro funzioni. Non è stata ancora confermata la compatibilità con altri Surface all'infuori dello Studio, ma questa notizia potrebbe arrivare presto.

Microsoft La carne al fuoco all’evento di ottobre di Microsoft è stata davvero tanta, con il keynote che è durato più del previsto. Esso si è concluso con l’arrivo di Satya Nadella, che ha chiuso il tutto facendo riflettere i presenti e gli spettatori sulla potenza delle idee e sull’importanza di strumenti che siano in grado di metterle in pratica. Coloro che dall’October si aspettavamo molto non sono sicuramente rimasti delusi, ed il futuro della società di Redmond si appresta ad essere denso di arrivi hardware e software.