I migliori smartphone Android sotto i 200 euro a Maggio 2022

La fascia sotto i 200 euro del mercato Android non ha visto troppe novità nel corso delle ultime settimane, ma i dispositivi interessanti non mancano.

I migliori smartphone Android sotto i 200 euro a Maggio 2022
Articolo a cura di

Pochi venti di cambiamento nella fascia sotto i 200 euro del mercato degli smartphone Android nel corso delle ultime settimane. Infatti, non ci sono state uscite in grado di spostare gli equilibri nel settore, anche se in realtà qualche annuncio è arrivato, come ad esempio quello relativo alla serie 30 di TCL e qualche reveal estero. Come di consueto, è arrivato il momento di passare in rassegna i modelli più validi su cui puntare ma prima, come sempre, ricordiamo che i prezzi presi in considerazione sono quelli di Amazon Italia e dei portali ufficiali dei produttori.

POCO M4 Pro 5G

Quello che riteniamo il dispositivo più completo nella fascia di prezzo è POCO M4 Pro 5G. Per intenderci, a un prezzo pari a 149,90 euro sul sito Web ufficiale di POCO (4/64GB) è possibile portarsi a casa un dispositivo abbastanza completo. Tra i suoi principali punti di forza troviamo 5G e NFC, nonché uno schermo con frequenza di aggiornamento fino a 90Hz e un'ottima autonomia.

Certo, il comparto fotografico non è esattamente al top, così come le performance sono solamente nella media e peso e dimensioni potrebbero risultare un po' troppo elevati per più di qualcuno. Al netto di questo, però, se siete interessati al prodotto potrete saperne di più dando un'occhiata alla nostra recensione di POCO M4 Pro 5G. Solamente un consiglio: date magari un'occasione alla variante da 6/128GB , dato che le promozioni sono in costante evoluzione e potreste trovarlo a un prezzo non molto più elevato rispetto alla variante da 4/64GB.

Redmi Note 9T

Il Redmi Note 9T non è propriamente un dispositivo di ultima generazione, eppure ancora oggi riesce a offrire un'esperienza non facile da trovare in questa fascia di prezzo, soprattutto in un periodo in cui i prezzi sono in costante oscillazione e i produttori sono costretti a scendere a compromessi per sopperire alle problematiche di natura logistica. Se riuscite a trovare questo dispositivo a buon prezzo (su diversi store online si può trovare senza troppi problemi sotto i 200 euro), probabilmente non ve ne pentirete.

Tra le principali motivazioni per cui Redmi Note 9T vale ancora l'acquisto, ci sono un'ampia batteria da 5.000 mAh, la presenza del jack audio per le cuffie e un comparto connettività che include NFC e 5G. In ogni caso, come potrete immaginare, anche qui non è tutto perfetto: la frequenza di aggiornamento dello schermo è solamente standard e le dimensioni del prodotto potrebbero fare un po' storcere il naso, ma in un periodo come questo possono essere aspetti trascurabili in virtù di altre caratteristiche.

Redmi 9T

Cercando di capire cosa cercano gli utenti che mirano alla fascia sotto i 200 euro, si può facilmente scoprire che uno degli aspetti più gettonati è rappresentato dall'autonomia. Insomma, non serve avere per forza a disposizione il massimo delle performance quando ci sono un buon rapporto qualità/prezzo e un'autonomia sopra la media.

Al costo di 181,90 euro tramite rivenditori è possibile portarsi a casa Redmi 9T un'ampia batteria da 6.000 mAh, affiancata da un reparto connettività che comprende NFC (utile per pagamenti e per la scansione della carta d'identità elettronica), 4G e jack audio per le cuffie. Il SoC presente sotto la scocca è lo Snapdragon 662 e, al netto di caratteristiche tecniche pienamente entry level, un buon numero di persone potrebbe comunque ritenerlo un'opzione più che interessante.

Scelta del mercato: Redmi Note 10 5G

Dando un'occhiata alla classifica degli smartphone Bestseller di Amazon Italia, in queste settimane è Redmi Note 10 5G il dispositivo che sta convincendo più di tutti gli utenti italiani del noto portale e-commerce nella fascia entro i 200 euro. D'altronde, a un costo pari a 152 euro tramite rivenditori (4/128GB) è possibile portarsi a casa uno smartphone che dispone di un batteria da 5.000 mAh e di un reparto connettività completo di 5G e NFC, oltra alla presenza del jack audio per le cuffie, ma potrete saperne di più nel nostro speciale dedicato a Redmi Note 10 5G.

C'è da dire, però, che questo modello scende a compromessi in termini di prestazioni: se non avete particolari esigenze, non troverete troppi problemi con il suo MediaTek Dimensity 700, ma in alternativa potreste voler puntare altrove. In ogni caso, un buon numero di persone si sta trovando bene con questo smartphone, dunque potresti volergli comunque dare una possibilità.

Le novità dell'ultimo periodo: da TCL serie 30 a Redmi 10 Power

Come accennato in apertura, le ultime settimane non ci sono stati troppi sconvolgimenti per quel che riguarda gli smartphone usciti in questa fascia di prezzo. Tuttavia, è arrivato il reveal della serie TCL serie 30, che piazza in quest'ambito i tre modelli TCL 30, TCL 30 SE e TCL 30E. Per il resto, in realtà non ci sono stati molti altri reveal per quel che riguarda il nostro mercato, se non gli annunci dell'arrivo di Nokia G11, Realme C35 e Realme C31.

Per quel che riguarda l'estero, invece, si è fatto riferimento principalmente ai modelli Redmi 10 Power, POCO C40, OPPO A55s 5G, Realme 9 4G e Redmi 10A. Al netto di questo, i rumor relativi alla fascia entry level fanno riferimento soprattutto a Motorola Moto E32. Cosa ci riserverà il futuro lo scopriremo insieme, quel che è certo è che saremo pronti a raccontarvi tutto, come al solito.