I migliori smartphone Android tra i 300 e i 500 euro a Gennaio 2022

Mentre arrivano i primi annunci del 2022, soprattutto a livello top di gamma, la fascia tra 300 e 500 euro offre parecchie ottime soluzioni.

I migliori smartphone Android tra i 300 e i 500 euro a Gennaio 2022
Articolo a cura di

Il 2022 è arrivato e, sebbene il periodo non sia propriamente dei più esaltanti visti anche i problemi in termini di disponibilità, qualcosa di interessante sul mercato smartphone si può trovare comunque. Quanto alle novità, i principali reveal si sono concentrati sui top di gamma mentre, soffermandoci sulla fascia del mercato Android tra 300 e 500 euro, abbiamo assistito all'annuncio di Xiaomi 12X e Realme GT 2. Considerando che per ora i due dispositivi sono stati svelati solamente per la Cina, non possiamo considerarli dei grandi reveal per le nostre latitudini, ma i device da analizzare non mancano di certo. Procediamo quindi con la consueta analisi, ricordandovi semplicemente che i prezzi presi in considerazione sono quelli di Amazon Italia e dei portali ufficiali dei produttori.

OPPO Reno6 5G

Tra gli smartphone più validi della fascia tra 300 e 500 euro c'è sicuramente OPPO Reno6 5G, un ottimo connubio tra design e performance. Nonostante queste ultime non siano esattamente al top, risultano tranquillamente in grado di portare a termine senza affanni tutte le più frequenti operazioni del quotidiano. La vera caratteristica peculiare del dispositivo è però il look, ispirato per certi versi a un immaginario glaciale. Il prezzo non è male: 449,99 euro sul portale OPPO Store (8/128GB).

Questo dispositivo non punta solamente sull'elegante design, in quanto, come approfondito nella nostra recensione di OPPO Reno6 5G, non manca un comparto connettività completo di Wi-Fi 6 e 5G, la ricarica rapida a 65 W e un ottimo schermo AMOLED con frequenza di aggiornamento di 90 Hz. Il reparto fotografico non delude le aspettative, anche se i punti di forza più evidenti sono maneggevolezza e qualità costruttiva. L'autonomia è invece nella media e fanno un po' storcere il naso la mancanza della ricarica wireless e il fatto che lo storage interno non sia espandibile. Nonostante questo, OPPO Reno6 5G può risultare un ottimo compagno per il quotidiano.

OnePlus Nord 2 5G

Il Nord 2 5G rappresenta uno dei dispositivi più interessanti presenti sul mercato ed è riuscito a farsi valere anche in ambito prestazionale, cosa non scontata se si pensa alla presenza di un processore MediaTek. Eppure, OnePlus Nord 2 5G è proprio lo smartphone che ci ha fatto rivalutare i SoC del produttore asiatico, come potete leggere nella nostra recensione di OnePlus Nord 2 5G.

Le performance sono, infatti, in linea con l'ottimo Qualcomm Snapdragon 865, giusto per intenderci. Per il resto, l'autonomia non è male, così come troviamo un buon pannello AMOLED con frequenza di aggiornamento di 90 Hz. Tra l'altro, il reparto connettività è completo di Wi-Fi 6 e 5G. Il prezzo? 399 euro sul sito web ufficiale di OnePlus nel modello da 8/128 GB. Nel caso ve lo stiate chiedendo, non è tutto perfetto: il reparto fotografico presenta qualche imperfezione, la memoria interna non è espandibile e non si ha esattamente una sensazione "Premium" in termini di materiali, ma in linea generale si tratta di un buon compromesso che può fare gola a molti.

RedMagic 6R

Se state cercando uno smartphone da gaming che non costi troppo, una buona soluzione in questa fascia di prezzo è rappresentata da RedMagic 6R. Per intenderci, il prezzo è fissato a 399 euro sul portale ufficiale di RedMagic e sotto la scocca ci sono il SoC Qualcomm Snapdragon 888, 8GB di RAM e 128GB di memoria interna. Naturalmente, uno smartphone non è solamente prestazioni e infatti le pecche non mancano, dal software non dei più curati a un sistema di raffreddamento non propriamente dei migliori, fino a un'autonomia solamente nella media.

Tuttavia, come analizzato nella nostra recensione di RedMagic 6R, chi conosce bene il mondo Android e sa come sfruttare questa tipologia di dispositivi sicuramente può fare un buon affare. Al netto delle ottime prestazioni, infatti, sono presenti miriadi di possibilità che strizzano l'occhio ai videogiocatori, basti anche solamente pensare ai trigger dorsali.
Per il resto, si tratta di un dispositivo che non esagera dal punto di vista del design, risultando più sobrio rispetto ad altri smartphone da gaming. Tra l'altro, in questo caso c'è anche una maggiore maneggevolezza. Da non sottovalutare poi il reparto connettività che presenta il supporto a 5G e Wi-Fi 6, nonché lo schermo OLED con refresh rate di 144 Hz. Insomma, un dispositivo da non sottovalutare per un uso gaming.

Scelta del mercato: Samsung Galaxy A52s 5G

Se vi state chiedendo quale sia il dispositivo che più di tutti ha convinto i connazionali nell'ultimo periodo nella fascia tra 300 e 500 euro, si tratta di Samsung Galaxy A52s 5G. La fonte è la classifica degli smartphone Bestseller di Amazon Italia, che mette in evidenza i dispositivi più popolari sul portale di e-commerce ed è costantemente aggiornata. D'altronde, il dispositivo viene proposto a un prezzo niente male: 307 euro tramite rivenditori nel taglio da 6/128GB.

Forte di un nome particolarmente apprezzato dalle nostre parti, lo smartphone dispone di una caratteristica peculiare: la presenza della certificazione IP67, difficile da trovare in questa fascia di prezzo. C'è poi un buon display Super AMOLED con refresh rate di 120 Hz, un comparto fotografico che non delude le aspettative e un reparto connettività con 5G e Wi-Fi 6.
Le prestazioni purtroppo non sono esattamente delle migliori, così come fanno un po' storcere il naso il materiale principale (plastica) e il caricabatterie in confezione da 15 W (nonostante il dispositivo supporti la ricarica a 25 W). In ogni caso, i motivi per cui un buon numero di persone sta puntando a questo modello ci sono eccome.

Tra novità e futuro: da Xiaomi 12X a OnePlus 9RT

Partiamo da un consiglio extra, che potrebbe interessare e fa comprendere quanto il mercato sia vasto e potenzialmente intrigante. In questi contesti scegliamo i dispositivi che riteniamo più validi in virtù delle nostre prove, ma a guidare la scelta finale ci sono anche le esigenze e le preferenze dell'utente. Questo significa che anche un dispositivo non citato, come ad esempio l'ottimo Xiaomi 11T (che in questo periodo si trova a prezzi niente male), può potenzialmente risultare intrigante.

Vi invitiamo dunque ad approfondire il mercato il più possibile, andando anche oltre rispetto ai nostri consigli, che possono rappresentare una base da cui partire ma che non devono essere visti come "definitivi". Nel caso di Xiaomi 11T, alcune persone fuggono leggendo "MediaTek" nella scheda tecnica, sotto alla scocca c'è però un MediaTek Dimensity 1200-Ultra che offre solide prestazioni per la fascia di prezzo. Insomma, non fermatevi alle apparenze e siate curiosi: il mercato è piuttosto vasto e riassumerlo non è mai semplice, viste anche le continue promozioni lanciate online e offline.

Guardando all'attuale condizione dell'industria e al futuro, il mercato sta vivendo un momento a dir poco complesso e trovare determinati dispositivi a buon prezzo può essere un miraggio. I recenti annunci relativi alla fascia tra 300 e 500 euro, come già detto in apertura, riguardano principalmente device che attualmente sono confinati al mercato cinese.
Ci riferiamo all'annuncio di Xiaomi 12X, nonché al reveal delle serie Realme GT 2 e Vivo S12, e probabilmente non tutti arriveranno nel nostro Paese.Sempre a proposito di futuro, le indiscrezioni relative a questa fascia ultimamente si sono concentrate su un nome in particolare, quello di OnePlus 9RT, che potrebbe arrivare in Europa tra non molto. Solamente il tempo ci dirà se ciò accadrà.