NVIDIA al CES 2022: tra desktop e laptop, scopriamo cosa ci attende

La conferenza di NVIDIA a Las Vegas è avvolta nel mistero, ma potrebbe essere una ghiotta occasione per la nuova GeForce RTX 3090 Ti.

NVIDIA al CES 2022: tra desktop e laptop, scopriamo cosa ci attende
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Ogni anno è la stessa storia e questa volta non è da meno. All'avvicinarsi del CES 2022, la domanda sorge spontanea: NVIDIA presenterà delle schede video? In attesa di scoprirlo, con un appuntamento fissato per il 4 gennaio e diretta streaming sul sito web ufficiale del produttore, cerchiamo di capire cosa bolle in pentola, dopo aver dato un'occhiata ai possibili annunci di AMD nel corso della storica kermesse di Las Vegas.

Una nuova top di gamma

A differenza del team red, in casa NVIDIA a scaldare i motori dovrebbe essere una nuova GPU top di gamma.

L'obiettivo non dovrebbe essere quello di rimpiazzare, quanto più di affiancare l'attuale flagship Ampere con la nuova GeForce RTX 3090 Ti. Un mostro di potenza con un TGP di 450W e 24 GB di memoria GDDR6X con una larghezza di banda che potrebbe superare 1 TB/s. Queste sono solo alcune delle specifiche di cui si parla sul web, pur senza ufficialità alcuna. Tra queste, il rinnovato chip grafico GA102-350 dovrebbe mostrare anche 10752 Core CUDA contro i 10496 della RTX 3090. Leggero miglioramento anche per gli RT-Core, che passano da 82 a 84. Nessuna voce, invece, sulle frequenze operative.

Tra i nomi caldi della lineup, si stagliano all'orizzonte diversi refresh. I rumor più gettonati parlano principalmente di una rimodulazione dei tagli di memoria.

La più attesa è la RTX 3080, che passa finalmente a 12 GB GDDR6X su bus a 384-bit con contestuale refresh del chip grafico. Al suo interno, la nuova GPU GA102-220 con 8960 Core CUDA invece di 8704, più performante della sorella e con un TGP che dovrebbe attestarsi sui 350W.
Scendendo dal trono, si è parlato a lungo anche del resto della gamma e soprattutto di soluzioni entry level. In particolare, abbiamo già assistito al lancio della NVIDIA GeForce RTX 2050 con architettura Ampere e al refresh della RTX 2060 con 12 GB di memoria video. In questo segmento, si fanno sempre più insistenti le voci sulla RTX 3050, sotto i riflettori ormai da un anno ma ancora avvolta nel mistero, benché l'apprezzata versione Mobility sia sul mercato ormai da mesi.

Sotto la scocca dovrebbe prendere posto la GPU GA106 in due tagli di memoria e due varianti di chip. Il primo, GA106-150 dovrebbe avere 2560 Core CUDA e 8 GB di memoria GDDR6. Più in basso, il chip GA106-140 dovrebbe mostrare 2304 Core CUDA e 4 GB di memoria, sempre su standard GDDR6 e bus a 128-bit. La sua presenza al CES 2022 è tutt'altro che scontata ma il lancio per il mese di gennaio è dato quasi per certo, perciò non ci resta che attendere.

Gaming in mobilità

La linea Mobility si appresta a ricevere due nuove soluzioni grafiche di fascia altissima. Parliamo della RTX 3080 Ti e della RTX 3070 Ti, finalmente pronte per il gaming anche in versione laptop. Al centro di diversi leak e rumor, queste GPU per molti dovrebbero rappresentare la risposta formale a Intel ARC. Il colosso verde sembrerebbe non voler lasciare neanche un centimetro al nuovo competitor, che proprio nella prima parte del 2022 dovrebbe lanciare le sue chiacchierate GPU da gaming.

Niente di particolarmente nuovo sotto la scocca dei laptop con 3070 Ti, con la GPU GA104 già ampiamente utilizzata per la RTX 3070 e la RTX 3080 Mobility. Molto più vicina alla sorella minore, la 3070 Ti dovrebbe arrivare in taglio di memoria singolo da 8 GB GDDR6, mentre la RTX 3080 Ti dovrebbe sfoggiare l'inedito chip grafico GA103S, affiancato da 16 GB di memoria, sempre GDDR6, su bus a 256-bit.

Il brand più misterioso

Stando all'annuncio ufficiale di NVIDIA, nel corso della kermesse di Las Vegas ne vedremo delle belle anche su altri fronti. Si parlerà di "accelerated computing e veicoli a guida autonoma", quindi non sono da escludere novità sul machine learning, una delle frontiere di maggior interesse per il produttore americano, che ha avuto modo di dimostrare già diverse volte la sua dimestichezza con tale tecnologia, anche ma non solo in campo consumer.

NVIDIA rimane tra i brand maggiormente avvolti nel mistero per il primo grande appuntamento del 2022. Non è ancora accertata neanche la presenza del CEO di NVIDIA, Jensen Huang, sul palco, ma manca meno di una settimana per dissipare davvero ogni dubbio.