NVIDIA conferma: i primi monitor G-Sync 4K HDR da 144Hz in arrivo questo mese

NVIDIA ha finalmente confermato che i primi monitor G-Sync 4K HDR 144Hz sono in arrivo nel corso di questo mese.

speciale NVIDIA conferma: i primi monitor G-Sync 4K HDR da 144Hz in arrivo questo mese
Articolo a cura di
Andrea Zanettin Andrea Zanettin segue da sempre con passione tutto ciò che riguarda la tecnologia: qualsiasi cosa abbia un chip stuzzica la sua curiosità. Sviluppa anche applicazioni per vari sistemi operativi (sia su ambiente desktop che mobile). Potete seguirlo su Twitter, Instagram, Facebook e Google+.

Dopo essere ricomparso durante lo scorso CES di Las Vegas, l'HDR è finalmente in arrivo su PC, pronto a soddisfare la voglia di alta definizione degli utenti. L'incremento della qualità visiva sarà notevole, ma la sua diffusione, almeno all'inizio, andrà probabilmente a rilento per colpa degli alti costi che saranno necessari per portarsi a casa i primi modelli che arriveranno sul mercato, veri "pionieri" di una tecnologia ancora poco diffusa su PC.
Tra le società interessate non poteva mancare NVIDIA, che aveva annunciato l'arrivo dei primi prodotti G-Sync HDR oltre un anno fa. Ora finalmente è giunto il momento dell'effettiva commercializzazione: i primi modelli compatibili stanno per arrivare.

I monitor in arrivo

Vijay Sharma, Product Management Leader di NVIDIA G-Sync, ha confermato che due monitor G-Sync 4K HDR arriveranno sul mercato nel corso di questo mese. I modelli coinvolti saranno ASUS ROG Swift PG27UQ e ACER Predator X27. Le caratteristiche tecniche dei due monitor sono identiche, del resto NVIDIA ha dettato standard piuttosto rigidi per la realizzazione di display HDR compatibili con il G-Sync. Entrambi utilizzeranno dei pannelli AU Optronics 4K HDR da 27 pollici, con profondità di colore a 10 bit. ASUS e ACER hanno utilizzato tecnologie all'avanguardia, consentendo agli schermi di raggiungere una luminosità di picco di 1000cd/m2, grazie al sistema di illuminazione Full Led nascosto dietro al pannello. Saranno in tutto 384 le zone indipendenti (FALD, Full Array Local Dimming) presenti, che dovrebbero permettere una resa con HDR attivo davvero molto buona e decisamente superiore ad un qualsiasi TV di fascia media ad oggi sul mercato. Presente anche la tecnologia Quantum Dot, oltre al pieno supporto della gamma di colore DCI-P3 e al refresh rate di 144 Hz.

Questi non saranno gli unici modelli ad arrivare sul mercato. In ottica futura, molto interessante sembra l'AOC AG273UG, monitor che diverse fonti descrivono come un 35 pollici 21:9 con 512 zone FALD, risoluzione di 3440x1440 pixel e frequenza di 200 Hz. Anche se non abbiamo ancora informazioni riguardanti i prezzi ufficiali, le nuove proposte saranno indirizzate ad un pubblico esigente e disposto a spendere parecchio per una qualità che però, almeno sulla carta, sembra davvero molto alta. A questo punto, non resta altro che attendere qualche settimana per conoscere il tutto nei più piccoli dettagli.