NVIDIA: i monitor da gioco 4K e HDR con G-Sync in arrivo ad aprile, finalmente

A più di un anno dalla presentazione ufficiale, i nuovi monitor sviluppati da NVIDIA e dai suoi partner arriveranno presto sul mercato.

Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Dopo l'annuncio del CES 2017, i monitor 4K e HDR di NVIDIA arriveranno presto sul mercato, questa volta davvero. La casa di Santa Clara ha precisato, durante la Game Developer Conference di San Francisco, la disponibilità dei prodotti entro aprile. In tutto saranno due i monitor ad arrivare, il Predator X27 di Acer e il ROG Swift PG27UQ di Asus, due modelli di fascia alta sviluppati sulla base delle indicazioni di NVIDIA e compatibili con il G-Sync HDR. I prezzi saranno elevati, ma almeno potremmo avere un assaggio di vero HDR anche su computer.

Acer Predator X27 e ROG Swift PG27UQ

Lo scorso anno abbiamo incontrato i nuovi monitor due volte, la prima durante la convention mondiale Acer di New York, la seconda durante un evento di presentazione Asus ROG a Berlino.
Il ritardo nell'arrivo di questi due modelli è evidente, ma cosa ha portato alla posticipazione del loro sbarco sul mercato? Le cause sono ancora ignote, ma è possibile che il design pensato da NVIDIA possa essere stato modificato dopo la produzione dei primi prototipi, come è possibile che AU Optronics, che realizza i pannelli per entrambi i monitor, possa aver avuto ritardi nella produzione degli stessi. I due schermi infatti, a dispetto della marca differente, sono caratterizzati da specifiche speculari, del resto seguono alla perfezione il design reference definito da NVIDIA. Design che vede la presenza di caratteristiche di fascia molto alta, che portano con sé tanta qualità ma, quasi certamente, prezzi superiori alla media.
I due monitor infatti, entrambi con diagonale da 27", sono compatibili con NVIDIA G-Sync e offrono un refresh di 144 Hz, con risoluzione 4K. Già fermandosi qui, le specifiche sono di alto livello, ma è la retroilluminazione a fare la differenza. Al contrario della maggior parte degli schermi PC, questi nascondono un sistema di illuminazione Full Led, con un Local Dimming a 384 zone indipendenti. Tradotto in parole povere, si tratta di una configurazione che permette di gustarsi al meglio l'HDR10, con un luminosità dichiarata di 1000 nit. Tutto questo con tempi di risposta prossimi allo zero, come affermato da NVIDIA al momento della presentazione.
G-Sync, 144 Hz, 4K, e HDR, potenzialmente, di qualità: non manca davvero nulla alle soluzioni proposte da Acer e da Asus, ma tutto questo avrà un prezzo che supponiamo non possa essere inferiore ai 1000€, considerate le specifiche dei due modelli in esame.


Appare chiaro che le nuove proposte sono indirizzate a un pubblico esigente e disposto a spendere per il proprio RIG, ma la qualità, almeno sulla carta, sembra molto alta per questi prodotti. A questo punto non resta altro che attendere il loro arrivo sul mercato, con la speranza che non venga ritardato ulteriormente.