NVIDIA RTX Titan compare online: in arrivo una nuova GPU top di gamma?

La nuova, e presunta, RTX Titan compare online sui social di diversi influencer e professionisti del settore tecnologico.

speciale NVIDIA RTX Titan compare online: in arrivo una nuova GPU top di gamma?
Articolo a cura di

Non può essere un caso. Anche sforzandoci, non possiamo credere che nelle ultime 48 ore siano arrivati tre leak casuali sulla nuova, e non ancora ufficiale, RTX Titan. Linus Sebastian, fondatore di Linus Tech Tips, Gavin Free, YouTuber e attore, e Andrew Ng, scienziato, imprenditore ed ex Google, hanno tutti mostrato, attraverso i loro profili social, la nuova RTX Titan, scheda video mai menzionata finora tra quelle in arrivo ma che, a quanto pare, potrebbe essere vicina al debutto.
Anzi, avrebbe già varcato i confini delle fabbriche NVIDIA per arrivare all'esterno, dove alcune immagini l'hanno immortalata, nemmeno troppo velatamente. Ma facciamo finta che tutto ciò sia casuale e andiamo a vedere come potrebbe essere la prossima top di gamma NVIDIA.

TU102 alla massima potenza

I chip Turing che abbiamo visto fino a questo momento sulle GeForce RTX non sono sfruttati al massimo del loro potenziale, nemmeno sulla 2080 Ti. Questa infatti utilizza 4352 CUDA Core, 544 Tensor Core e 68 RT Core, ma alcune unità di calcolo sono disabilitate. Abilitandole, una ipotetica, ma abbastanza certa a questo punto, RTX Titan potrebbe arrivare a 4608 CUDA Core, 576 Tensor Core e 72 RT Core, con miglioramenti anche nel bus di memoria, che passerebbe da 352 bit a 384 bit, e un maggior quantitativo di memoria GDDR6. Insomma, una nuova Titan non è solo plausibile oggi come oggi, ma era praticamente già stata prevista, visto che la 2080 Ti non spinge al massimo la potenza del chip TU102. Ora, con i leak di queste ultime 48 ore, la nuova GPU fa un passo in avanti verso l'ufficialità, che a questo punto potrebbe non essere molto lontana.
Ma a chi è rivolta questa RTX Titan? Di certo non ai gamer, o almeno non ai gamer comuni, nemmeno ai più appassionati. Considerato il costo della RTX 2080 Ti, che parte dai 1279€ per la Founder Edition, le cifre in ballo potrebbero raggiungere livelli molto elevati. Non è un caso che queste GPU siano oggi in mano a content creator e a scienziati, se le immagini sono vere, e dubitiamo fortemente che non lo siano.

La scelta di affidare i primi sample a queste tipologie di utenti lascia intendere come quasta Titan potrebbe non essere stata pensata per il gioco. NVIDIA potrebbe dunque portare Turing in una fascia di prezzo più alta di quella disponibile oggi, offrendo più potenza agli utenti che necessitano di grandi capacità di calcolo. A questo punto manca solo un annuncio ufficiale, che chiarisca le specifiche e i costi.