Panasonic GZ950: qual è il settaggio migliore per vedere un film?

Panasonic GZ950 è un TV OLED del 2019 che punta molto sulla fedeltà di immagine, scopriamo quindi quali sono i settaggi di fabbrica migliori.

speciale Panasonic GZ950: qual è il settaggio migliore per vedere un film?
Articolo a cura di

Panasonic GZ950 è un TV OLED che, come da tradizione per la casa giapponese, punta alla massima fedeltà di immagine possibile. Per raggiungerla una calibrazione eseguita con strumenti professionali rimane obbligatoria, ma già con i preset di fabbrica si dovrebbero raggiungere risultati eccellenti.
Per capire davvero se Panasonic ha svolto un buon lavoro con la calibrazione del suo TV abbiamo quindi misurato, attraverso una sonda X-Rite i1 Display Pro e al software HCFR, le reali prestazioni del pannello con le principali impostazioni dedicate al cinema.
I valori sono riferiti allo spazio di colore REC.709, non possono quindi essere presi a rifermento per i contenuti HDR, ma solo per quelli SDR.

Fedeltà d'immagine senza calibrazione

Alla prima accensione il Panasonic GZ950 utilizza il preset "Normale" come impostazione prestabilita dalla fabbrica. Meglio abbandonarla subito e passare in esame le opzioni disponibili per il cinema, tra cui troviamo THX Cinema, THX Cinema Bright Room, Professionale 1 e Professionale 2. I preset THX sono realizzati in collaborazione con l'azienda americana e si differenziano per l'ambiente di utilizzo. THX Cinema è indicato per la visione in una stanza buia mentre THX Bright Room è pensato per un ambiente illuminato, in cui la luminosità più alta di default permette una migliore visione. Stessa cosa vale per le impostazioni Professionale 1 e Professionale 2, la prima da usare a luci spente la seconda invece in una stanza illuminata.
Partiamo con l'analisi del preset THX Cinema, che ha mostrato dei valori della scala dei grigi molto vicini a quelli di riferimento, con un dE medio, ovvero l'errore rispetto ai valori di riferimento, davvero molto basso, pari o inferiore allo 0.3 fino al bianco al 70%.

Superata questa soglia i valori rimangono comunque ottimi e inferiori allo 0.8, solo con il 100% di bianco si raggiunge 1.8, comunque più basso del limite in cui l'occhio umano nota differenze, che si attesta intorno al 3.

Positivo anche il riscontro sul colore, anche se una calibrazione accurata migliorerebbe ancora di più la resa, con un dE medio di 1.6 per il Rosso, il Verde e il Blu. I colori secondari mostrano una buona resa, con un dE sempre inferiore a 2 ad esclusione del giallo, che raggiunge un dE di 2.1. In questo caso la copertura dello spazio colore REC.709 del 99.2%.

Passando invece al preset Professionale 1 si nota un ulteriore piccolo miglioramento. La linearità della scala dei grigi rimane pressoché invariata, con il dE che si mantiene inferiore a 1 fino all'80% di bianco, salendo poi a un picco di 1.9 arrivando al 100%.

È sul colore che si nota una maggiore precisione nella fedeltà di riproduzione, con un dE medio di 1.4 per il Rosso, il Verde e il Blu, mentre nei colori secondari solo il giallo ha un dE superiore a 2, per una copertura dello spazio di colore REC.709 rilevata del 99.3%.

Come si può vedere, utilizzando uno di questi due preset si ottiene un'ottima calibrazione senza toccare alcun parametro e senza il bisogno di strumenti specifici. Chi vuole spingersi ancora oltre ha bisogno necessariamente di una sonda, con cui abbiamo fatto una rapida calibrazione del TV per capire fino a dove può spingersi.

Grazie ai numerosi controlli disponibili, tra cui il bilanciamento del bianco a 2 e a 12 punti, alle opzioni sui colori primari e secondari e a tutti gli altri settaggi messi a disposizione dal GZ950, abbiamo innanzitutto abbassato l'errore rilevato nella scala di grigi, che soprattutto dall'80% di bianco in su mostrava un dE tra 1 e 1,9, portandolo invece a non superare lo 0.3 a questi livelli.

Sul fronte colore, dopo la calibrazione il dE medio è sceso sotto l'1, con un picco di 2 sui rossi e ma una maggiore precisione nella riproduzione dei colori secondari. Un risultato ottimo ma sicuramente migliorabile spendendo ulteriore tempo.
Ad ogni modo, la calibrazione è un procedura che riguarda un numero ristretto di futuri acquirenti del GZ950, che già con i preset di fabbrica si è rivelato un TV adatto anche ai palati fini, soprattutto scegliendo l'impostazione Professionale 1, la più adatta ad essere utilizzata durante la visione di un film.