Qualcomm Snapdragon 8 Gen2, il futuro in tasca è ancora più intelligente

Sulle spiagge hawaiiane, Qualcomm ha presentato la nuova piattaforma Snapdragon 8 Gen 2, che guarda al futuro tra IA e Ray Tracing.

Qualcomm Snapdragon 8 Gen2, il futuro in tasca è ancora più intelligente
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Come ogni fine anno, l'appuntamento con lo Snapdragon Summit anche nel 2022 porta in dote tante novità tra cui una piattaforma completamente rinnovata per gli smartphone top di gamma del prossimo futuro.
La cornice è quella delle Hawaii, dove, con un nome già a lungo anticipato, l'azienda ha presentato il suo gioiello di nuova generazione, lo Snapdragon 8 Gen 2, che non mancherà di stupire per prestazioni in maniera ancora più trasversale in tutti i principali ambiti di competenza, anche ma non soltanto grazie al suo acceleratore per l'Intelligenza Artificiale.
Senza ulteriori indugi, diamo un'occhiata più da vicino al reveal più interessante di questo Q4 2022 per il mondo smartphone, ma non solo!

Snapdragon 8 Gen 2: potente e intelligente

Come già accennato, il nuovo SoC sarà basato su piattaforma Snapdragon 8 Gen 2 e punterà con rinforzato vigore sull'IA grazie al Qualcomm AI Engine più avanzato di sempre, cuore pulsante delle prestazioni next-gen in tutti gli scenari di utilizzo, dall'identificazione vocale e del linguaggio con traduzione alle già note potenzialità in campo imaging.

La vera novità, però, riguarda l'implementazione di un sistema a doppio processore di IA, che andrà a quadruplicarne le performance e a sbloccare barriere finora impensabili da scavalcare, come il controllo diretto di app e dei loro contenuti direttamente con la voce.
Un processore top di gamma che si rispetti non può trascurare le prestazioni pure e il mobile gaming. Per questo motivo, Qualcomm l'ha equipaggiato con tutte le funzionalità esclusive di Snapdragon Elite Gaming, che gli permetteranno di innalzare l'asticella della qualità di gioco senza compromessi grazie al Ray Tracing processato in real time in locale e al pieno supporto al nuovissimo Unreal Engine 5 con Metahuman, oltre a essere la prima piattaforma mobile a supportare le librerie Vulkan 1.3.
Tutto questo sarà possibile proprio grazie alla configurazione hardware dotata di IA, dalla CPU Kryo alla GPU Adreno, passando per il processore Hexagon.

In particolare, la nuova GPU Adreno sarà in grado di offrire fino al 25% in più in termini di prestazioni rispetto allo Snapdragon 8 Gen1, migliorando al contempo l'efficienza energetica del 40%. Al contempo, la CPU Kryo migliora rispettivamente del 35% e del 40% rispetto alla precedente generazione negli stessi ambiti.

Scatti d'autore, senza mollare la connessione

Le differenze con lo Snapdragon 8 Gen1 sono davvero tantissime e l'evoluzione è stata sostanziale. A dimostrazione di ciò, Qualcomm ha implementato il suo triplo processore d'immagine Spectra a 18-bit, per l'esattezza il primo cognitivo.

Il pieno supporto all'IA avrà come diretta conseguenza potenzialità superiori, tra cui una capacità avanzata di riconoscimento degli elementi catturati con segmentazione semantica, quindi dai capelli ai vestiti, identificando in maniera ancora più accurata anche gli sfondi.
Il nuovo Qualcomm Spectra supporterà la cattura di scatti singoli fino a 200 MP e video fino alla risoluzione 8K con HDR a 10-bit.
Parallelamente, anche la connettività sarà completa fino all'ultimo pacchetto dati, grazie al modem di nuova generazione Snapdragon X70 5G RF, che renderà lo Snapdragon 8 Gen 2 il primo SoC dotato di processore IA 5G dedicato, con doppia SIM 5G attiva simultaneamente. Al suo fianco, il sistema FastConnect 7800 abiliterà la connettività tramite Wifi 7 a bassa latenza e con velocità fino a 5,8 Gbps.
Immancabile il pieno supporto al Bluetooth 5.3 con LE Audio, con trasmissione audio garantita dal pacchetto Snapdragon Sound con tecnologie Qualcomm aptX.

Allo stesso modo, il sonoro da dispositivo sarà di primissimo ordine, grazie al sistema Qualcom Aqstic con codec audio avanzato e amplificazione smart, ma ci saranno anche lo Spatial Audio e il tracking dei movimenti.
Tutto meraviglioso, sulla carta. Ma quando potremo toccare con mano le nuove tecnologie Qualcomm? Nel paradisiaco contesto hawaiiano, il produttore americano ha annunciato non solo che i primi dispositivi saranno in commercio già a partire dalla fine del 2022. Inoltre, sappiamo già che il nuovo Snapdragon 8 Gen 2 sarà a bordo dei flagship di brand come ASUS RoG, HONOR, Motorola, OnePlus, OPPO, REDMAGIC, Redmi, vivo e Xiaomi.

Adobe e Qualcomm, fianco a fianco, ancora una volta

Non poteva mancare una importante parentesi sul rinnovato sodalizio tra Qualcomm e Adobe, che hanno annunciato una nuova iniziativa per espandere ulteriormente strumenti ed esperienze per i creator su piattaforma Snapdragon.
Dopo lo straordinario successo di Photoshop e Lightroom per Windows su dispositivi Snapdragon, infatti, le due compagnie hanno lavorato per espandere ulteriormente l'ecosistema Creative Cloud su questi device, inclusa Adobe Sensei, l'IA di Adobe che lavorerà al fianco del Qualcomm AI Engine per migliorare in maniera finora impensabile i flussi di lavoro nell'imaging.

Inoltre, le due aziende hanno annunciato l'arrivo di Adobe Aero anche su piattaforma Snapdragon XR grazie a Snapdragon Spaces, facendo approdare le sue funzionalità anche nella realtà aumentata dei dispositivi alimentati da chip Qualcomm.

La potenza è nulla senza sviluppatori

Oltre al nuovo Snapdragon 8 Gen 2, nel corso dello Snapdragon Summit c'è stato ampio spazio per novità legate alle altre aree di interesse dell'azienda. Una delle più interessanti riguarda il Qualcomm Innovators Development Kit, una piattaforma hardware per lo sviluppo su Snapdragon 8 Gen 2 che consentirà di minimizzare i tempi per sviluppo e ottimizzazione di software per la nuova generazione di dispositivi mobili.

Il nuovo devkit sarà disponibile in via preferenziale per università e istituti di ricerca, con focus sulle applicazioni in machine learning, ma il supporto verrà allargato nel corso del prossimo futuro, andando ad abbracciare anche sicurezza, multimedia e tanti altri settori. Sulla pagina ufficiale del Qualcomm Developer Network ci si potrà iscrivere per ricevere ulteriori informazioni in merito all'iniziativa.