Lenovo

Resident Evil Village e Legion 5 Pro: RTX 3070 per notebook alla prova

Il Lenovo Legion 5 Pro è uno dei portatili più interessanti usciti nell'ultimo periodo, scopriamo come si comporta con Resident Evil Village.

Resident Evil Village e Legion 5 Pro: RTX 3070 per notebook alla prova
Articolo a cura di

Negli ultimi mesi è iniziata una piccola rivoluzione nel mondo dei portatili. Sono arrivate le schede video RTX 3000 di NVIDIA, come anche le CPU Intel Tiger Lake, per non parlare della fine del 2020, che ha visto il lancio dei processori Ryzen 5000 per notebook. Il settore è in pieno fermento e, in questo contesto, non possiamo non citare il nuovo Lenovo Legion 5 Pro, un laptop che ha fatto subito parlare di sé grazie a specifiche molto interessanti. In un momento come questo, in cui realizzare delle configurazioni da gioco fisse è un problema a causa della scarsità di GPU, non sono pochi gli appassionati che si stanno rivolgendo ai portatili come alternativa per il gaming.
Questi prodotti sono ormai maturi e offrono una potenza notevole, ecco perché abbiamo pensato di mettere a confronto due sistemi differenti dotati della stessa GPU, una RTX 3070, per capire fino a che punto ci si può spingere con le prestazioni nel gioco del momento, Resident Evil Village. Il primo è il già citato Legion Pro 5 di Lenovo, dotato di RTX 3070 da 140 W, una delle più potenti disponibili. Il secondo è invece un mini PC realizzato sulla base del case NZXT H1, equipaggiato con una RTX 3070 di classe desktop.

Due mondi a confronto

La sfida tra i due contendenti è ovviamente impari, nonostante le dimensioni compatte del PC che abbiamo realizzato la potenza al suo interno è notevole e non deve sottostare ai limiti energetici e di dissipazione che caratterizzano un notebook. Il confronto rimane però interessante per due motivi. Il primo è capire le prestazioni di un moderno laptop da gioco con un titolo di primo piano come Resident Evil Village, il secondo è comprendere la differenza che passa tra le performance di una RTX 3070 Founders Edition e lo stesso modello ma con un TGP da 140 W. Quest'anno NVIDIA ha ampliato a dismisura l'offerta di GPU, tanto che oggi esistono più varianti di RTX 3060, RTX 3070 e RTX 3080 dedicate ai portatili, che si differenziano in base al TGP.
Il TGP è una sigla che indica il Total Graphic Power, ovvero il consumo della scheda a pieno carico. Nel caso della RTX 3070 esistono modelli con TGP che può scendere anche a 85 W, se pensiamo che la RTX 3070 di classe desktop ha un TGP di 220 W, la differenza di prestazioni può diventare notevole, nonostante le due schede abbiano lo stesso numero di unità di calcolo.

Sotto questo fronte il Lenovo Legion 5 Pro è un portatile ancora più interessante, perché monta una RTX 3070 da 140 W, la più potente oggi disponibile, e che è riuscita a far girare Resident Evil Village con una resa davvero notevole.

Si gioca al massimo anche su notebook

Lenovo ha creato un notebook di fascia alta ma con un occhio di riguardo al prezzo, di 1999€. Una cifra sicuramente elevata ma adeguata alle specifiche del portatile, basato su processore Ryzen 7 5800H a 7 nm, con 8 core, 16 thread e una frequenza di picco di 4.4 GHz. Molto particolare lo schermo, da 16 pollici con risoluzione di 2560x1600 pixel e aspect ratio di 16:10. Si tratta di un formato particolare per un notebook da gaming e che non ci ha dato problemi con nessuno degli altri titoli provati. Resident Evil Village aggiunge però delle piccole bande nere in alto e in basso, per adattare la scena a questo formato, non danno fastidio ma gli sviluppatori avrebbero dovuto prevedere una modalità apposita per i 16:10, anche perché sono tanti i notebook da gaming in arrivo che utilizzano proprio questo aspect ratio.
Lo schermo è caratterizzato anche da un refresh rate di 165 Hz e dalla certificazione HDR400, inoltre è compatibile con gli standard G-Sync e Freesync. Lenovo è una delle poche realtà a offrire la certificazione Dolby Vision su un portatile, un vantaggio non da poco se si guardano spesso contenuti video in streaming. Il sample che abbiamo in prova è equipaggiato con 16 GB di RAM e un SSD PCie NVMe da 1 TB.

Per misurare le performance del Legion 5 Pro abbiamo utilizzato lo stesso scenario di prova impiegato nello speciale su Resident Evil Village e Radeon 6900 XT, quindi siamo partiti dalla chiesa e abbiamo svolto lo stesso percorso all'interno del villaggio. Il notebook di Lenovo ha fatto segnare un frame rate solido, nonostante le impostazioni al massimo e la presenza del Ray Tracing attivo abbiamo misurato 81 fps medi. Questo dato è importante, perché ottenuto da un portatile e senza l'ausilio del DLSS e a una risoluzione di 2560x1600 pixel, che offre una qualità superiore rispetto al semplice Full HD, utilizzato spesso nei notebook da gioco.

Durante la prova la GPU ha raggiunto gli 80 gradi, non siamo di fronte a uno stress test ovviamente, quello lo faremo in sede di recensione, ma si tratta di un valore simile a quello ottenuto con la nostra RTX 3070 Founders Edition. Spegnendo invece il Ray Tracing il frame rate sale invece a 131 fps, riuscendo così a sfruttare quasi fino in fondo i 165 Hz del monitor.
Il mini PC utilizzato per la prova (con processore Ryzen 7 5800X e RTX 3070 FE) ha invece toccato quota 108 fps con Ray Tracing e 181 senza, valori naturalmente più alti vista la differenza nella frequenza operativa tra le due GPU. Il TGP ridotto porta il clock della RTX 3070 per notebook a circa 1700 MHz di picco, mentre la variante desktop arriva a 2010 MHz. I 300 MHz in più fanno la differenza, ma resta il fatto che le prestazioni del Legion Pro 5 con Resident Evil sono ottime e riescono a soddisfare anche i palati più fini, a conferma che la RTX 3070 da 140 W montata al suo interno vale il prezzo del biglietto.

Lenovo Legion 5 In un periodo in cui è difficile creare un nuovo PC da zero, complice la carenza di componenti, in molti punteranno a un notebook da gaming come sostituito. Versatilità e potenza non mancano di certo a questo Legion 5 Pro e le prestazioni viste in Resident Evil Village lo dimostrano. Grazie al processore Ryzen 7 5800H e alla GPU RTX 3070 da 140 W il portatile di Lenovo ha tirato fuori performance convincenti nonostante la risoluzione elevata, consentendo un gaming di qualità e con un frame rate sempre adeguato a supportare il gioco. Ora non resta altro che svolgere test più approfonditi per capire fino in fondo la bontà di questo Legion 5 Pro.