ROG Phone 2: come funziona il sistema di dissipazione

ROG ha implementato un sistema di dissipazione particolarmente interessante con ROG Phone 2: ve lo spieghiamo nel dettaglio.

speciale ROG Phone 2: come funziona il sistema di dissipazione

ROG Phone 2 è uno degli smartphone che ha convinto di più la critica nel corso del 2019. D'altronde, si tratta di un dispositivo in grado di tracciare una strada ben precisa verso il futuro dei telefoni da gaming, come potete leggere nella nostra recensione di ROG Phone 2. Tra le tante tecnologie implementate troviamo un sistema di dissipazione rinnovato, in grado di offrire prestazioni termiche stabili anche durante le lunghe sessioni di gioco.
Stiamo quindi parlando di una caratteristica particolarmente importante per un dispositivo che mira direttamente al trono di miglior smartphone da gaming dell'anno.

Le vapor chamber e il surriscaldamento della scocca

ASUS ROG Phone 2 è un mostro di potenza, come potete leggere nel nostro approfondimento sulle prestazioni. Basti pensare al fatto che lo smartphone implementa un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 855+, reso ancora più prestante dall'overclock applicato di fabbrica. Capite bene che a una tale "potenza bruta" va affiancato un sistema di dissipazione altrettanto prestante, altrimenti il calore inizierebbe a farsi sentire sulla scocca durante l'utilizzo dei titoli più esosi in termini di risorse. ROG ha impiegato un sistema di dissipazione a tre livelli basato sulla tecnologia delle vapor chamber.

Per il primo livello, l'azienda taiwanese ha scelto la vapor chamber (se non sapete cosa sono travate a questo link uno speciale dedicato) più prestante attualmente presente sul mercato, mentre per il secondo livello troviamo una piccola griglia aperta sulla scocca che permette di far fuoriuscire il calore. Il terzo livello è invece costituito dal raffreddamento attivo dell'accessorio esterno chiamato AeroActive Cooler II. Quest'ultimo dispone di una ventola integrata e può essere montato sulla parte posteriore dello smartphone, in corrispondenza della griglia di aerazione. Il cooler è in grado di raffreddare di cinque gradi la temperatura della scocca, rendendola meno calda al tatto.

ROG ha deciso di inserire questo accessorio direttamente nella confezione di vendita di ROG Phone 2, in modo che tutti gli utenti possano disporre di un ulteriore metodo per raffreddare il proprio smartphone senza dover spendere altri soldi. Giusto per farvi un esempio concreto, il sistema di dissipazione di ROG Phone 2 è in grado di mantenere la temperatura della scocca sotto i 40 gradi anche dopo un'ora di gioco con titoli piuttosto pesanti. Questo calore può poi essere ulteriormente dissipato dal cooler con ventola esterna.

Insomma, sul fronte della dissipazione termica ROG Phone 2 si pone ai vertici della categoria nel panorama smartphone, merito di soluzioni e tecnologie sviluppate appositamente per permettergli di sfruttare al meglio il processore Snapdragon 855+.