Ryzen 9 3950X vs Intel i9-9900KS: sfida a colpi di Core e GHz

Nuovi processori top di gamma sono in arrivo nelle prossime settimane, per una sfida aperta tra AMD e Intel nel campo delle prestazioni.

speciale Ryzen 9 3950X vs Intel i9-9900KS: sfida a colpi di Core e GHz
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

I nuovi processori Ryzen 3000 sono arrivati sul mercato, ma la sfida con Intel non accenna a fermarsi. AMD ha lanciato soluzioni interessanti nella fascia alta, a partire dal top di gamma Ryzen 9 3900X, passando poi per il Ryzen 7 3700X, e nella fascia media con l'ottima accoppiata Ryzen 5 3600X/3600. Intel dal canto suo ha sviluppato i nuovi processori di decima generazione per notebook, mentre in campo desktop le CPU Coffee Lake di nona generazione non sono ancora state sostituite da nuovi modelli, forti di prestazioni che possono rivaleggiare ancora oggi con le proposte di AMD.
Ad aumentare ancora di più il livello di sfida ci penserà però settembre, mese in cui AMD dovrebbe presentare il suo nuovo top di gamma, il Ryzen 9 3950X, un processore che per caratteristiche sembra pensato per competere con le soluzioni HEDT di Intel. Proprio Intel sta sviluppando il nuovo i9-9990KS, in grado di spingere le frequenze ancora più in alto. In questo caso la data di uscita è meno certa, ma la competizione si preannuncia comunque molto accesa.

La sfida nella fascia alta del mercato

I nuovi top di gamma di AMD e Intel sembrano nati per battere record. Entrambi infatti offriranno una potenza computazionale molto elevata, applicabile anche al gaming. In questo contesto però è la GPU a dettare legge, soprattutto a risoluzioni superiori al Full HD: il risultato è che processori come il 3950X o il 9900KS sono sconsigliati in questo ambito, perché i benefici che portano non valgono la spesa elevata necessaria per comprarli. Chi fa streaming mentre gioca ha dei validi motivi per puntare a CPU di fascia altissima, per tutti gli altri basta meno.
Questa premessa non deve togliere interesse verso le CPU in arrivo, perché la lotta tra AMD e Intel è il chiaro segno di una concorrenza ritrovata, con benefici in tutte le fasce di mercato e una spinta alla ricerca e all'innovazione.

Innovazione che ha portato AMD a creare il Ryzen 9 3950X, un mostro di potenza realizzato a 7 nm. Rispetto al 3900X cresce il numero di Core, da 12 a 16, che con il simultaneous multithreading portano a 32 le unità di calcolo logiche disponibili. Cresce anche la cache L2+L3, da 70 a 72 MB, così come la frequenza di boost, salita a 4.7 GHz contro i 4.6 GHz dell'attuale top di gamma. Interessante notare come la frequenza base sia invece inferiore, di 3.5 GHz, mentre nel 3900X è di 3.8 GHz, del resto è quando il processore spinge al massimo che vengono fuori le vere prestazioni.

AMD è riuscita ad aumentare il numero di Core e le frequenze senza aumentare il TDP, che rimane di 105 W. L'arrivo del Ryzen 9 3950X è previsto per settembre a un prezzo di 749$, una cifra che, considerato il numero di Core e disposizione e le frequenze raggiungibili, uniti alla presenza del nuovo standard PCIe 4.0 su piattaforma X570, potrebbe insidiare le soluzioni HEDT di Intel.

I primi benchmark, non ufficiali, mostrano punteggi su Cinebench R15 semplicemente mostruosi, ma è bene precisare che sono stati ottenuti con raffreddamento ad azoto liquido e frequenze spinte a ben 5.4 GHz su ogni core. In questa particolare condizione il 3950X è riuscito a ottenere ben 5501 punti nel test Multi-Core, superando addirittura un ThreadRipper 2990WX, che si ferma poco sopra i 5000 punti in questo test.

Intel ha invece deciso di rispondere annunciando il nuovo i9-9900KS, un processore che va ad aggiornare l'attuale modello grazie a frequenze di clock che raggiungono i 5 GHz con tutti i Core attivi al 100%. Il 9900K infatti tocca i 5 GHz in contemporanea su massimo due Core, mentre il nuovo modello dovrebbe raggiungere questa frequenza su tutti i Core attivi, senza limitazioni.
Intel afferma che questo processore sarà il più veloce al mondo in ambito gaming, un'affermazione forte ma che crediamo veritiera, visto che l'attuale 9900K si è dimostrato più veloce del 3900X in questo specifico ambito di utilizzo, una differenza che si nota soprattutto a risoluzione Full HD. Con il raggiungimento dei 5 GHz su ogni Core Intel vincerà quasi certamente nei benchmark dedicati al gioco, al prezzo però di un TDP più elevato, visto che il processo produttivo a 14 nm++ e l'architettura rimangono gli stessi visti nell'attuale 9900K.
Insomma, la sfida tra AMD e Intel non è mai stata così accesa, per una concorrenza che porterà sempre più benefici al progresso tecnologico e agli utenti, con maggiori possibilità di scelta e prezzi più competitivi in ogni fascia di mercato.