Samsung Cinema LED: la sala cinematografica senza proiettore arriva in Europa

In Svizzera è attivo il primo cinema del Vecchio Continente dotato del nuovo schermo pensato da Samsung per la sala.

speciale Samsung Cinema LED: la sala cinematografica senza proiettore arriva in Europa
Articolo a cura di

In un modo o nell'altro, il cinema come lo conosciamo oggi è destinato a cambiare. Da un lato, l'uscita in sala dei film non è più da dare per scontata, come dimostra il recente arrivo di Annientamento su Netflix. Nel prossimo futuro, potrebbero essere molte le pellicole ad approdare direttamente sulle piattaforme di streaming senza passare per il buio della sala, mentre altre arriveranno su Netflix e co. in tempi decisamente più brevi rispetto ad ora. Dall'altro, i cinema devono iniziare ad adeguarsi al nuovo scenario, e uno dei passi necessari è il rinnovamento delle tecnologie al loro interno. Soprattutto in Italia, sono molte le sale non più al passo coi tempi, sia sul fronte video che su quello audio. Tra 4K, HDR e HFR, le apparecchiature dei cinema devono supportare un ampio spettro di standard per non rimanere indietro, ma il proiettore non è più l'unica alternativa a cui guardare. Samsung infatti, già a novembre aveva annunciato l'arrivo in Europa del suo nuovo schermo cinematografico LED, che si è concretizzato proprio nelle ultime ore, sbarcando ufficialmente in Svizzera, al cinema Arena Cinemas Sihlcity di Zurigo.

Un nuovo modo di vedere il cinema in sala

Gli schermi LED per il cinema non sono una novità, Samsung infatti ha presentato il progetto già a marzo del 2017, al CinemaCon. Oggi però, con l'arrivo di questa tecnologia in una sala cinematografica aperta al pubblico, stiamo assistendo al primo impiego pratico dei nuovi display in Europa. Rispetto ai primi modelli, questo installato in Svizzera offre anche la visualizzazione di contenuti 3D, con picchi luminosi semplicemente impossibili per i normali proiettori, raggiunti grazie all'elevato contrasto offerto dalla tecnologia MicroLED. Non stiamo parlando infatti di un comune schermo LED gigante, ma di un pannello di nuova generazione in cui i MicroLED possono accendersi per generare le immagini oppure spegnersi completamente, portando sullo schermo neri assoluti, una vera novità per il cinema in sala. Secondo Samsung, il 3D su questo schermo offre una qualità nettamente superiore allo standard attuale, anche in presenza di sottotitoli o scritte a video, garantendo anche un'esperienza di visione di alta qualità indipendentemente dall'angolo di visione.
Ma il 3D non è certo l'elemento più importante di questo display, che misura 10.3x5.4 metri e ha una risoluzione di 4096x2160 pixel, 4K quindi. Pieno supporto è dato anche all'HDR e allo spazio di colore DCI-P3, con il pannello che, secondo la casa coreana, riesce a generare picchi luminosi anche dieci volte superiori ai comuni proiettori presenti nelle sale cinematografiche. Questo parametro è molto importante per capire la resa finale dei contenuti HDR e la proposta di Samsung è l'unica attualmente a poter garantire una luminanza tanto elevata. Dati alla mano, la soluzione dell'azienda coreana appare qualitativamente migliore di quella offerta dai proiettori, grazie al supporto per le ultime tecnologia video, dal 4K all'HDR, passando per i neri assoluti e per l'assenza dei classici problemi derivanti dalla proiezione dei filmati.

Insomma, il cinema offerto da questo pannello è migliore ma diverso da quello a cui siamo abituati e che ci accompagna da molti anni. Attenzione a dare i proiettori per spacciati però, perché questi Samsung Cinema LED sono solo all'inizio della loro diffusione, e se non verranno adottati in modo massiccio, potremmo non vederli mai dal vivo, soprattutto in Italia, dove le sale cinematografiche rimangono spesso indietro sul fronte tecnologico.