Samsung Galaxy A9 e Galaxy A7 (2018) ufficiali: specifiche, prezzo e uscita

Samsung Galaxy A9 e Galaxy A7 (2018) sono stati ufficializzati con un apposito evento tenutosi a Milano: vediamo assieme tutti i dettagli.

speciale Samsung Galaxy A9 e Galaxy A7 (2018) ufficiali: specifiche, prezzo e uscita
Articolo a cura di

Samsung ha scelto l'Italia per il lancio mondiale dei suoi nuovi smartphone Galaxy A9 e Galaxy A7 (2018), che vanno a colmare quel gap che si era creato nella fascia media del mercato. La società sudcoreana ha fatto le cose in grande stile, con tanto di diretta sul suo canale YouTube ufficiale. Il fatto che un'azienda del calibro di Samsung abbia scelto il nostro paese per questo evento è importante per comprendere l'importanza che il mercato smartphone italiano ha per i colossi della telefonia.
Tornando agli smartphone presentati, essi si fanno notare sin da subito per le loro configurazioni in ambito fotografico. Infatti, Galaxy A9 è il primo dispositivo di questo tipo a montare quattro sensori posteriori, mentre Galaxy A7 ne sfoggia tre.

Galaxy A9

Nonostante appartengano alla stessa gamma, i due modelli presentano diverse caratteristiche tecniche. In particolare, essi condividono il processore octa-core Qualcomm Snapdragon 660 operante alla frequenza massima di 2,2 GHz e il sistema operativo Android 8.0 Oreo. Non mancano ovviamente tutte le connettività del caso, dal 4G LTE al Wi-Fi 802.11 ac (dual band) passando per il Bluetooth 5.0, per l'NFC e per la porta USB Type-C. Le analogie, però, finiscono qui. Infatti, Galaxy A9 dispone di uno schermo Super AMOLED da 6,3 pollici con risoluzione Full HD+ (2220 x 1080 pixel) e senza notch, di 6GB di RAM, 128GB di memoria interna (espandibile tramite microSD fino a 512GB) e di una batteria da 3800 mAh. Insomma, una configurazione di fascia medio-alta, che dovrebbe garantire buone prestazioni nell'ambito quotidiano. La caratteristica peculiare del dispositivo, però, è sicuramente la sua quadrupla fotocamera posteriore. Essa è composta da un sensore principale da 24MP (f/1.7), da un teleobiettivo da 10MP (zoom ottico 2x, f/2.4), da un grandangolo da 8MP (FOV 120 gradi, f/2.4) e da un ultimo sensore per la profondità di campo da 5MP (f/2.2).

Sicuramente vi starete chiedendo a cosa servono queste quattro fotocamere posteriori. Ebbene, Samsung ha spiegato durante l'evento che questa configurazione consente di scattare foto dettagliate anche senza avvicinarsi al soggetto (zoom 2x), di catturare immagini di qualità, anche in condizioni di scarsa luce, e di scattare foto di larga ampiezza (grandangolare), senza dimenticare la modalità Ritratto/bokeh (Depth Lens). Rimanendo in ambito fotografico, il sensore anteriore è da 24MP (f/2.0). Sul retro, troviamo anche un lettore di impronte digitali. Le dimensioni dello smartphone sono di 162,5 x 77 x 7,8 mm, per un peso di 183 grammi. Le colorazioni disponibili sono Caviar Black, Lemonade Blue e Bubblegum Pink. Parlando di prezzo e disponibilità, Samsung Galaxy A9 arriverà nel mese di novembre al costo di 629 euro per la variante da 6GB di RAM.

Galaxy A7

Il "fratello minore" Galaxy A7 monta invece un display Super AMOLED da 6 pollici con risoluzione di 2200 x 1080 pixel, senza notch, con 4GB di RAM, 64GB di memoria interna e una batteria da 3300 mAh. Una configurazione leggermente inferiore a quella di A9, ma che dovrebbe comunque garantire buone prestazioni. Tuttavia, il focus di Samsung per questo prodotto rimane il comparto fotografico. Infatti, Galaxy A7 dispone di tre sensori posteriori. In particolare, qui troviamo un obiettivo principale da 24MP (f/1.7, 77 gradi), un grandangolo da 8MP (FOV 120 gradi, f/2.4) e una depth camera da 5MP (f/2.2). Insomma, la stessa configurazione di Galaxy A9, ma senza il teleobiettivo da 10MP. Non manca il sensore di impronte digitali, che però qui è sul lato destro, una soluzione già adottata da Sony in passato. Le colorazioni disponibili sono Blue, Black e Gold. L'arrivo in Italia è fissato per il mese di ottobre a un costo di partenza di 349 euro. Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo alla pagina ufficiale.