Samsung Galaxy Note 8 anticipa iPhone 8: ci siamo, tutti i dettagli

Iniziano a farsi interessanti le informazioni in merito a Galaxy Note 8, tra un presunto accordo con Netflix e un probabile "lancio lampo"

speciale Samsung Galaxy Note 8 anticipa iPhone 8: ci siamo, tutti i dettagli
Articolo a cura di

Solamente qualche settimana fa eravamo qui a riassumere tutti i rumor relativi a Galaxy Note 8, il phablet che ha l'importante compito di rilanciare la serie Note dopo le sue recenti "disavventure". Samsung, ovviamente, sembra essere più interessata che mai al successo del suo prossimo dispositivo. In questo contesto, uno dei fattori che può decretare il fallimento o meno di un prodotto è sicuramente la concorrenza. Ecco, dunque, che la società sudcoreana ha deciso di giocare d'anticipo.

La mossa di Samsung

Con iPhone 8 in arrivo in autunno, Samsung ha fissato la data di presentazione ufficiale di Note 8 al 23 agosto, durante il tanto atteso evento Unpacked che si terrà a New York. Il 25 agosto potrebbero già partire i preordini. Inoltre, i rumor parlano di un "lancio globale lampo" che potrebbe avvenire già agli inizi di settembre, anche se alcune fonti parlano della seconda metà del mese. Insomma, la società sudcoreana sembra intenzionata ad applicare una strategia di marketing "aggressiva". A conferma del tutto è arrivata, nelle ultime ore, la certificazione FCC, segno inequivocabile del fatto che tra poco potremo stringere tra le mani il tanto atteso Galaxy Note 8. Ma bando alle ciance, andiamo a vedere tutte le informazioni in merito emerse negli ultimi mesi!

Caratteristiche tecniche

A livello di caratteristiche tecniche, Galaxy Note 8 dovrebbe montare un display borderless Infinity Display Super AMOLED (2960x1440 pixel) da 6.3 pollici (aspect ratio 18.5:9). Per quanto riguarda la CPU, invece, i rumor sono stati confermati anche dalla certificazione FCC che riporta la commercializzazione del phablet in questione in quattro varianti: due montanti Snapdragon 835 (destinate unicamente al mercato statunitense), una con Exynos 8895 (per il mercato globale) e un modello display-only senza funzionalità wireless. La RAM dovrebbe essere da 6 GB mentre i tagli di memoria interna dovrebbe essere 64/128/256GB. Relativamente al comparto fotografico, dovremmo trovare una dual camera posteriore da 25MP (13MP grandangolare + 12MP). Per quanto riguarda l'autonomia, dovremmo trovare una batteria da 3300 mAh. Sul fronte connettività, dovremmo trovare il supporto all'LTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac MIMO, NFC, USB Type-C e Bluetooth 4.2.

Oltre a questo, dovrebbero essere presenti anche il jack da 3.5mm, il tasto dedicato all'avvio dell'assistente vocale Bixby (che chissà quando riceverà l'italiano) e un sensore di impronte digitali, anche se questo non dovrebbe essere incorporato sotto lo schermo (come si rumoreggiava inizialmente) ma bensì posto sul retro, anche questa volta in posizione decentrata, come su S8, al fianco della nuova dual cam. La S Pen dovrebbe presentare svariati, ma non meglio precisati, miglioramenti e prendere posto a lato della porta USB di ricarica. Infine, dovrebbe essere presente il supporto a Samsung DeX, che trasforma il phablet in un vero e proprio PC. Segnaliamo, inoltre, il rumor che vuole che una di queste varianti sia denominata Emperior Edition e che essa dovrebbe montare 256GB di memoria interna e 8GB di RAM. Tuttavia, quest'ultima dovrebbe essere commercializzata solamente sul mercato coreano. Le colorazioni disponibili dovrebbero essere Black, Orchid Grey e la nuova Deep Blue. Note 8 dovrebbe essere commercializzato ad un prezzo a partire da 999 euro

"Zoom" sul comparto fotografico

Nelle ultime ore sono giunte anche maggiori informazioni riguardanti il comparto fotografico di Samsung Galaxy Note 8, secondo gli autori del leak il tutto proviene da fonti interne alla stessa società sudcoreana. In particolare, sono trapelate delle slide informative che confermano la dual camera posteriore e che descrivono la presenza della funzione Smart Zoom, con uno zoom ottico fino a 3x. Seconda funzione disponibile dovrebbe essere Perspective View, che dovrebbe consentire di inclinare l'angolo di visione di 45 gradi verso destra o verso sinistra. Oltre a questo, viene descritta anche la presenza della funzione Refocus, che rende possibile la scelta del soggetto da mettere a fuoco anche in fase di post produzione. Non dovrebbe mancare, infine, anche la modalità Background Effect, per un effetto di sfocatura applicato allo sfondo.

Accordo con Netflix per il supporto HDR?

Interessante anche il rumor che vuole Samsung in accordo con Netflix per portare il supporto HDR su Galaxy Note 8. In parole povere, si tratta di una particolare tecnologia che migliora la qualità dell'immagine. Al momento, la popolare piattaforma di streaming video ha concesso questo supporto solamente a LG G6, le recenti dichiarazioni di Samsung che parlano di "funzionalità multimediali più avanzate" rispetto a Galaxy S8 fanno però intuire che ci sia qualcosa che bolle in pentola. Staremo a vedere.

Samsung Galaxy Note 8 Iniziano a farsi molto interessanti le informazioni emerse in merito a Note 8, tra un probabile lancio agli inizi di settembre ed un presunto accordo con Netflix per il supporto HDR. Interessanti anche le funzioni del comparto fotografico, trapelate da delle slide informative che sembrano provenire direttamente da Samsung. Insomma, sembra essere tutto pronto e non ci resta che aspettare il prossimo 23 agosto per conoscere meglio Samsung Galaxy Note 8.