Samsung Galaxy S10 Lite: gli smartphone top di gamma costeranno meno?

Samsung Galaxy S10 Lite potrebbe essere l'apripista per il progressivo ribasso dei prezzi degli smartphone top di gamma.

speciale Samsung Galaxy S10 Lite: gli smartphone top di gamma costeranno meno?
Articolo a cura di

Manca oramai meno di un mese al tanto atteso evento di San Francisco del 20 febbraio, in cui verranno svelati sia lo smartphone pieghevole che la nuova gamma Galaxy S10 di Samsung. Stavolta la società sudcoreana ha deciso di anticipare il Mobile World Congress di Barcellona e questo ci fa già intuire che non si tratterà di un normale keynote. Infatti, sia per via del calo delle vendite che per gli altisonanti prezzi, per Samsung sembra essere giunta l'ora di rivedere un po' le strategie.
Molte persone non sono più disposte a sborsare oltre 1000 euro per portarsi a casa l'ultimo top di gamma e la tecnologia pieghevole è ancora ai suoi albori e probabilmente avrà un prezzo non proprio accessibile a tutti. Seguendo la scia del successo di Huawei e Honor, la società sudcoreana sembra aver quindi deciso di realizzare Galaxy S10 Lite, una variante meno performante del nuovo top di gamma, venduta però a un prezzo più aggressivo e senza rinunciare alle caratteristiche più importanti.

Samsung Galaxy S10 Lite probabilmente non sarà economico

Le indiscrezioni trapelate online in merito alla variante Lite hanno ormai realizzato un quadro dettagliato. Samsung Galaxy S10 Lite dovrebbe avere un foro per la fotocamera posto in alto a destra dello schermo. Quest'ultimo probabilmente dispone anche di bordi contenuti. Dovrebbero essere presenti molte funzionalità interessanti, come la ricarica wireless, il jack audio da 3,5mm per le cuffie e il sensore di impronte digitali laterale. Uno dei pezzi forti di Samsung Galaxy S10 Lite dovrebbe però essere il nuovo display AMOLED Infinity-O da 5,75 pollici con risoluzione QHD+ e aspect ratio 19:9, pensato per rendere molto più immersiva la visione di contenuti multimediali. Alcuni produttori di custodie hanno fatto sapere di aver già ricevuto diversi dettagli relativi al design dello smartphone, che sembrano confermare i rumor descritti in precedenza.

Un altro fattore interessante è la questione prestazioni. La variante che non arriverà in Europa dovrebbe montare un processore Snapdragon 855. La presenza dell'ultimo SoC di Qualcomm dovrebbe garantire delle prestazioni da top di gamma al Samsung Galaxy S10 Lite, nonché il supporto alla tecnologia 5G. In tal senso, molte fonti hanno confermato che la "versione minore" monterà proprio questo processore.
Tuttavia, una recente apparizione sulla nota piattaforma di benchmark GeekBench ha destato più di qualche sospetto, visto che lo smartphone ha fatto registrare un totale di 1986 punti in single-core e di 6266 punti in multi-core. Si tratta di risultati molto inferiori alle aspettative, visto che i primi benchmark effettuati con lo Snapdragon 855 hanno fatto vedere delle prestazioni quasi raddoppiate.

Passando alla versione europea, quest'ultima farà probabilmente uso dell'Exynos 9820, un processore basato su un processo produttivo a 8nm e che offre un aumento del 20% delle prestazioni single-core e del 40% in termini di efficienza energetica rispetto a Samsung Galaxy S9, perlomeno stando a quanto dichiarato dalla società sudcoreana. Qui entra in gioco un fattore molto interessante: l'Exynos 9820 non integra un modem 5G e quindi probabilmente in Europa bisognerà attendere una variante successiva per poter sfruttare questa tecnologia.
Tornando alle altre specifiche, il passaggio su GeekBench ha fatto trapelare anche la presunta presenza di 4/6GB di RAM, mentre i tagli di memoria interna dovrebbe essere da 64/128GB (espandibile tramite microSD). Insomma, nonostante si tratti di una variante minore, le prestazioni dovrebbero essere comunque al vertice della fascia alta, sia in ambito quotidiano che lato gaming. Questo potrebbe rendere S10 Lite un compromesso molto interessante per molti utenti. Qui sotto potete vedere una presunta foto dello smartphone, fatta recentemente trapelare dal noto leaker Ice Universe.

La fotocamera frontale dovrebbe essere da 8MP, mentre sul retro dovremmo trovare una dual camera da 12MP (f/1.4) + 16MP. A quanto pare, la batteria non rimovibile sarà da 3100 mAh. Stando a diverse fonti, Samsung sarebbe anche riuscita a ottimizzare in modo eccellente il software, in modo da garantire un'ottima autonomia. Un nuovo caricatore da 12V/2A della società sudcoreana ha recentemente ottenuto la certificazione FCC e dunque è probabile che ci sarà il supporto a questo tipo di ricarica. Samsung Galaxy S10 Lite dovrebbe anche disporre di un sistema di raffreddamento rinnovato. Alcuni rumor hanno anche descritto che il nome ufficiale della "variante minore" possa essere Galaxy S10 E, ma riteniamo improbabile che queste indiscrezioni siano veritiere.

Il sistema operativo dovrebbe essere Android 9 Pie con personalizzazione OneUI e dovrebbero essere presenti anche tutte le connettività del caso, dal 4G LTE al Wi-Fi 802.11ac, passando per l'NFC, per il Bluetooth 5.0 e per la porta USB Type-C. Non dovrebbero mancare anche lo sblocco facciale e il supporto all'assistente vocale Bixby. Interessanti anche le possibili colorazioni: nero, bianco, blu, verde e giallo. Stando a diverse fonti, quest'ultima sarebbe stata realizzata per cercare di attirare un pubblico giovane.
Parlando di disponibilità, si vocifera di un probabile annuncio durante l'evento di San Francisco, ufficializzato da Samsung per il prossimo 20 febbraio (pochi giorni prima dell'inizio del Mobile World Congress di Barcellona). Il prezzo dovrebbe essere fissato a 779 euro per la variante da 6/128GB e lo smartphone dovrebbe approdare sul mercato il prossimo 8 marzo. Il costo non dovrebbe dunque essere economico, ma potrebbe dare un bel segnale anche agli altri produttori e portare progressivamente a un ribasso dei prezzi.