Samsung Galaxy S10 Lite ormai ha pochi segreti, tutte le novità

Samsung Galaxy S10 Lite è stato al centro di molti rumor nell'ultimo periodo e sembra che non manchi molto al suo annuncio.

speciale Samsung Galaxy S10 Lite ormai ha pochi segreti, tutte le novità
Articolo a cura di

La divisione smartphone di Samsung non sta attraversando un bel periodo e le vendite di Galaxy S9 e di Note 9 non sono riuscite a tenere il passo con le precedenti generazioni. Certo, la società sudcoreana è ancora prima per quanto riguarda le unità vendute a livello globale (dati Gartner Q3 2018), ma Huawei sta velocemente acquisendo fette di mercato e con questi ritmi non è consentito alcun ulteriore passo falso a Samsung. Basti pensare al fatto che la società sudcoreana è stata costretta a rivedere al ribasso le stime relative all'ultimo trimestre del 2018, in quanto ci si aspettava dei profitti oltre i 10 miliardi di dollari e invece ci si è fermati a 8 miliardi di dollari. Anche il fatturato è calato del 12% rispetto al 2017. Insomma, Samsung Galaxy S10, che verrà annunciato il prossimo 20 febbraio a San Francisco, ha un compito molto importante e potrebbe giocare un ruolo fondamentale per la divisione smartphone della società sudcoreana. Per questo motivo, appare probabile che sul palco dell'evento di presentazione ci possa essere anche la tanto vociferata variante Lite, che potrebbe risollevare le vendite. Infatti, negli ultimi anni, queste "versioni economiche" hanno fatto la fortuna delle concorrenti Honor e Huawei.

Samsung Galaxy S10 Lite sarà realmente una "versione economica"?

Le informazioni trapelate online in merito alla presunta variante Lite si sono moltiplicate nel corso delle ultime settimane. Infatti, alcuni produttori di custodie hanno fatto sapere di aver già ricevuto diversi dettagli relativi al design dello smartphone. Stando alle varie indiscrezioni, Samsung Galaxy S10 Lite dovrebbe avere un foro per la fotocamera posto in alto a destra dello schermo. Quest'ultimo probabilmente dispone anche di bordi contenuti, ma la direzione intrapresa dalla società sudcoreana sembra non voler adattarsi al trend dell'aspetto all-screen, visto anche che in alto fa capolino la capsula auricolare. Insomma, già dal design si intuisce che stiamo parlando di una "variante minore". Nonostante questo, molte funzionalità interessanti, come la ricarica wireless, il jack audio da 3,5mm per le cuffie, la porta USB Type-C e il sensore di impronte digitali laterale, potrebbero rendere molto interessante questo smartphone, ovviamente a fronte di un prezzo competitivo. Uno dei pezzi forti di Samsung Galaxy S10 Lite dovrebbe essere lo schermo Infinity-O da 5,75 pollici con risoluzione Full HD+ (2280 x 1080 pixel) e aspect ratio 19:9, che potrebbe rendere molto più immersiva la visione di contenuti multimediali.

Un altro dei fattori più importanti dove Samsung deve puntare sono le prestazioni, campo in cui ci sono molte possibilità di scelta, grazie al recente annuncio del nuovo processore Snapdragon 855. Basato su un processo produttivo a 7nm, la presenza dell'ultimo SoC di Qualcomm dovrebbe garantire delle prestazioni da top di gamma a Samsung Galaxy S10 Lite, nonché il supporto alla tecnologia 5G. In tal senso, molte fonti hanno confermato che la "versione minore" monterà proprio questo processore. Tuttavia, una recente apparizione sulla nota piattaforma di benchmark GeekBench ha destato più di qualche sospetto, visto che lo smartphone ha fatto registrare un totale di 1986 punti in single-core e di 6266 punti in multi-core. Si tratta di risultati molto inferiori alle aspettative, visto che i primi benchmark effettuati con lo Snapdragon 855 hanno fatto vedere delle prestazioni quasi raddoppiate. Ricordiamo, però, che la variante europea farà probabilmente uso dell'Exynos 9820, un processore basato su un processo produttivo a 8nm e che offre un aumento del 20% delle prestazioni single-core e del 40% in termini di efficienza energetica rispetto a Samsung Galaxy S9, perlomeno stando a quanto dichiarato dalla società sudcoreana. Qui entra in gioco un fattore molto interessante: l'Exynos 9820 non integra un modem 5G e quindi probabilmente in Europa bisognerà attendere una variante successiva per poter sfruttare questa tecnologia. Tornando alle altre specifiche, il passaggio su GeekBench ha fatto trapelare anche la presunta presenza di 6GB di RAM, mentre i tagli di memoria interna dovrebbe essere da 32/64/128GB (espandibile tramite microSD). Insomma, le prestazioni dovrebbero essere di alto calibro e probabilmente i primi benchmark sono legati a prototipi non ancora ottimizzati a dovere. A proposito di questi ultimi, qui sotto potete vedere una presunta foto di Samsung S10 Lite fatta trapelare dal noto leaker Ice Universe.

La fotocamera frontale dovrebbe essere da 8MP, mentre sul retro dovremmo trovare una dual camera da 12MP (f/1.4). A quanto pare, la batteria non rimovibile sarà da 3100 mAh. Alcuni rumor hanno anche descritto che il nome ufficiale della "variante minore" possa essere Galaxy S10 E, ma riteniamo improbabile che queste indiscrezioni siano veritiere. Interessanti anche le possibili colorazioni: nero, bianco, blu, verde e giallo. Stando a diverse fonti, quest'ultima sarebbe stata realizzata per cercare di attirare un pubblico giovane. Parlando di prezzo e disponibilità, si vocifera di un probabile annuncio durante l'evento di San Francisco, ufficializzato da Samsung per il prossimo 20 febbraio (pochi giorni prima dell'inizio del Mobile World Congress di Barcellona), e di un costo di partenza di circa 800 euro.