Samsung Galaxy S20 è sempre più vicino: foto, video, specifiche e prezzo

Le informazioni sul prossimo Samsung Galaxy S20 si fanno sempre più corpose, ecco cosa sappiamo a poche settimane dalla presentazione.

speciale Samsung Galaxy S20 è sempre più vicino: foto, video, specifiche e prezzo
Articolo a cura di

Ce lo diceva Ishan Agarwal, uno dei leaker più famosi al mondo, nell'intervista che gli abbiamo fatto qualche tempo fa: le "perdite" di informazioni aiutano le aziende a far recepire meglio e in modo graduale il prodotto al pubblico. Fino a pochi anni fa saremmo stati piuttosto scettici in merito ad affermazioni di questo tipo, ma al giorno d'oggi non possiamo che ammettere il fatto che Ishan ha probabilmente ragione.
Infatti, tralasciando alcuni prodotti specifici, che riescono a rimanere celati fino all'ultimo, ormai gli appassionati di smartphone iniziano a ricevere informazioni dettagliate sui dispositivi di prossima uscita mesi prima dell'evento di presentazione.
Può piacere o non piacere, ma il mercato smartphone sembra ormai aver abbandonato quasi nella sua totalità l'effetto "sorpresa". Di casi eclatanti ne abbiamo visti a bizzeffe negli ultimi anni, ma il più recente è sicuramente quello del Samsung Galaxy S20, di cui ormai sappiamo tutto a circa un mese dal presunto evento di presentazione (che sarà l'11 febbraio 2020).

La presunta scheda tecnica di Samsung Galaxy S20

Il leak più importante relativo a Samsung Galaxy S20 è quello proveniente da XDA Developers, che tramite l'utente dal nickname MaxWinebach sembra aver avuto modo di mettere le mani in anteprima sulla variante Plus 5G dello smartphone. Tutto è iniziato il 13 gennaio 2020, quando sono comparse online delle foto di Samsung Galaxy S20+ 5G, ovvero quelle che vedete sparse per l'articolo.
Grazie a queste ultime, sappiamo che molto probabilmente lo smartphone avrà una quadrupla fotocamera posteriore disposta a "rettangolo" in alto a sinistra sul retro. Rimanendo nella backcover, in basso al centro fa capolino l'immancabile logo di Samsung.
Passando alla parte anteriore di Galaxy S20+ 5G, dalle foto si evince che il dispositivo avrà un foro per la fotocamera in alto in posizione centrale. Lo schermo dovrebbe quindi avere uno screen-to-body ratio elevato, in modo simile a quanto abbiamo visto con altri smartphone che dispongono di un design simile (come, ad esempio, Galaxy S10 Lite). Le dimensioni del dispositivo dovrebbero però essere più elevate.

Per il resto, sono trapelati online anche i presunti sfondi ufficiali (qui vi abbiamo spiegato come scaricarli) ed è stato divulgato anche il primo video hands on, in cui si vede che il pulsante d'accensione e il bilanciere del volume si trovano sulla destra, mentre il lato sinistro sembra essere completamente "vuoto".

Non sono invece presenti il pulsante per Bixby e il jack da 3,5 mm per le cuffie, ma sembra che ci saranno degli auricolari USB Type-C realizzati da AKG all'interno della confezione di vendita. Insomma, essenzialmente sappiamo tutto sul design dello smartphone.
Passando alle caratteristiche tecniche, MaxWinebach ha installato la nota applicazione Device Info HW per capire meglio quali sono i componenti presenti all'interno del Galaxy S20+ 5G giunto in suo possesso. Ebbene, le informazioni restituite dall'app sono le seguenti: 11GB di RAM (probabilmente si parlerà di 12GB LPDRR5), 128GB di memoria interna (si vocifera UFS 3.0) e batteria da 4500 mAh (forse con supporto alla ricarica rapida da 25W).
Per il resto, sembra praticamente certo il fatto che il dispositivo arriverà in due varianti, una montante il processore Qualcomm Snapdragon 865 e una invece con l'Exynos 990.
Il modello trapelato sembra utilizzare un display Dynamic AMOLED da 6,7 pollici con risoluzione WQHD+ (3200 x 1440 pixel), la novità più rilevante scovata dal leaker è la presenza di un'opzione nelle impostazioni che permette di scegliere tra i 60 Hz (a risoluzione massima) e i 120 Hz (a risoluzione Full HD+, ovvero 2400 x 1080 pixel).

Non mancano informazioni dettagliate in merito al comparto fotografico di Samsung Galaxy S20+ 5G. La succitata app Device Info HW è riuscita a rilevare correttamente solo tre dei quattro sensori disponibili: a quanto pare ci sarebbero un Sony IMX 555 da 12MP, un Samsung ISOCell S5KGW2 da 64MP e un Samsung ISOCell S5K2LA. Possiamo immaginare che tra le lenti ci siano un sensore principale, un teleobiettivo e un ultra-wide, mentre sembra essere evidente che il piccolo foro presente sulla destra sia un microfono e che in alto ci sia il flash LED. Il sensore anteriore sembra invece essere un Sony IMX 374 da 10MP.

Al momento non sono state trovate funzionalità software relative al tanto vociferato sensore da 108MP, ma secondo le fonti potrebbe anche trattarsi solamente di una mancanza della build pre-release. Utilizzando la fotocamera, MaxWinebach ha invece scovato il supporto alla registrazione video fino alla risoluzione 8K/30fps e altre funzionalità interessanti, come Smart Angle Selfie (in grado di rilevare automaticamente quanti soggetti ci sono nell'autoscatto e attivare la lente grandangolare di conseguenza), Single Take (pensata per mostrare un soggetto da varie angolature) e Pro Video (essenzialmente la modalità Pro che siamo abituati ad utilizzare per le foto, ma questa volta relativa ai video).

Anche se mancano conferme ufficiali, quanto trapelato finora mostra quasi tutte le novità che vedremo su Samsung Galaxy S20+ 5G. Per quanto riguarda i restanti modelli appartenenti alla nuova gamma di smartphone dell'azienda sudcoreana, probabilmente arriveranno una variante base (4000 mAh, display da 6,2 pollici) e una Ultra (che dovrebbe avere un display da 6,2 pollici, 16GB di RAM e una batteria da 5000 mAh, forse il sensore da 108MP potrebbe essere un'esclusiva di questo modello).
A seconda dei mercati, ci dovrebbero poi essere dei modelli 4G e 5G. Parlando del prezzo, ovviamente non ci sono ancora indicazioni precise, ma sembra che la gamma Galaxy S20 possa attestarsi su cifre simili a quanto visto con quella Galaxy S10, forse con un leggero rincaro. Vi ricordiamo che lo scorso anno la variante base veniva venduta in Italia a 929 euro, mentre quella Plus aveva un prezzo di partenza di 1029 euro.