Samsung Galaxy S9: si al jack audio, no al lettore di impronte sotto il display

I tweet del leaker cinese Ice Universe aprono a diverse possibilità per il prossimo top di gamma Samsung, in arrivo nel 2018.

speciale Samsung Galaxy S9: si al jack audio, no al lettore di impronte sotto il display
Articolo a cura di

Il leaker Ice Universe ha diffuso negli scorsi giorni una serie di informazioni sul prossimo Samsung Galaxy S9, che arriverà nella prima parte del 2018. Ice Universe si è dimostrato affidabile in passato per quanto riguarda i dispositivi Samsung, anticipando spesso le mosse dell'azienda coreana, ecco perché le sue affermazioni vengono prese seriamente quando riguardano il Galaxy S9. Proprio il prossimo top di gamma è stato il protagonista degli ultimi tre tweet del leaker, che ha descritto alcuni elementi che probabilmente caratterizzeranno l'erede di S8. Le informazioni vanno prese con i guanti, questo è chiaro, ma aprono diverse possibilità e teorie che mostrano come Samsung voglia migliorare il suo flagship per la prima parte del 2018.

Tre punti cardine del Galaxy S9

Come molto spesso accade, una novità pensata da un'azienda viene poi ripresa dalle altre. Inutile essere di parte, tutte le grandi realtà tecnologiche guardano con interesse al lavoro altrui, per cui se una novità interessante viene introdotta da una determinata azienda, è altamente probabile che nel breve-medio periodo anche la altre la adottino. In questo senso, il primo Tweet diffuso da Ice Universe lascia poco spazio ai dubbi: "Il Galaxy S9 non avrà, al 100%, il lettore di impronte sotto lo schermo". Un'affermazione questa che sembra estremamente plausibile, visto il ritardo nello sviluppo di questa tecnologia. Su cosa punterà allora Samsung? In molti hanno pensato al riconoscimento facciale, un sistema simile al Face ID di Apple. Una teoria affascinante, peccato che Apple abbia un netto vantaggio tecnologico sui rivali in questo ambito, almeno secondo quanto affermato da diversi analisti del settore in passato. Come fare allora? Per capirlo, il secondo Tweet di Ice Universe potrebbe nascondere un approccio diverso al problema dell'autenticazione: "Il retro del Galaxy S9 sarà molto diverso". Scontato l'inserimento di una dual cam posteriore, appare probabile che Samsung punterà ancora sul lettore di impronte digitali sul retro, questa volta però collocato in posizione centrale, in modo da evitare i problemi visti con il Galaxy S8 e il suo sensore decentrato, spesso difficile da trovare con il dito. Una configurazione di questo tipo sarebbe l'ideale per il Galaxy S9, che potrà così fare a meno sia del Face ID visto in iPhone X, sia del lettore di impronte sotto lo schermo, potenzialmente il miglior sistema di sblocco ma difficile da realizzare. In questo modo Samsung si manterrebbe anche a distanza dalla strada scelta da Cupertino, scegliendo una via maggiormente personale.

Non a caso, il Tweet successivo di Ice Universe riguarda un altro elemento distintivo che potrebbe distanziare iPhone X e Apple dal Galaxy S9 di Samsung: "Credo che il Galaxy S9 avrà il jack da 3.5 mm". Una scelta in controtendenza, anche per il mondo Android, e che va incontro ai desideri degli utenti. Jack da 3.5 mm, lettore di impronte e dual cam posteriore in definitiva sembrano elementi comuni di molti leak riguardanti il Galaxy S9, vedremo se si riveleranno azzeccati.